Villa Arianna e Villa San Marco, le antiche domus di Stabiae: Visite Gratuite

villa-san-marco-5.jpg

Si possono visitare gratuitamente le antiche Domus di Stabiae, centro commerciale già importante all’epoca dell’eruzione del Vesuvio nel 79 d.C.. Due ville splendide di cui, Villa Arianna, la più antica, è stata riaperta mesi fa al pubblico dopo una lunga chiusura per i danni subiti in un nubifragio

 

 

L’antica Stabiae, odierna Castellammare di Stabia, era una città importante all’epoca romana e scomparve insieme a Pompei, Ercolano e Oplontis a causa dell’eruzione del Vesuvio avvenuta nel 79dc. Il suo territorio si estendeva tra i comuni di Castellammare di Stabia, Gragnano, Santa Maria la Carità, Sant’Antonio Abate, Casola di Napoli e Lettere.

 

Stabiae era un luogo prediletto di vacanza dei ricchi patrizi romani che vi edificarono tantissime ville, con annesse terme e meravigliosi affreschi. Alcune ville, tra cui quella di Arianna, avevano un accesso diretto alla spiaggia con varie rampe e scale. Nell’agosto del 79 l’eruzione del Vesuvio distrusse la zona provocando la caduta di tetti e seppellendo le ville sotto una fitta coltre di cenere.

Nella zona morì Plinio il Vecchio, all’epoca a capo della flotta imperiale romana di stanza a Miseno, che dopo aver visto l’esplosione da Capo Miseno si diresse verso Pompei con le sue navi per osservarla da vicino e per soccorrere la popolazione. Visto che era impossibile avvicinarsi a Pompei fece rotta con la flotta verso Stabiae dove morì su una spiaggia, probabilmente per aver respirato esalazioni tossiche.

Le Ville Romane di Stabiae

Sul ciglio settentrionale del poggio di Varano, ci sono alcune grandi domus romane, in posizione  panoramica, costruite a fini residenziali, con grandi spazi abitativi, strutture termali, portici e ninfei splendidamente decorati.

Una zona ricca di insediamenti con tre ville ritrovate che si può visitare gratuitamente. A Varano ci sono alcune di queste ville tra cui ‘Villa S. Marco’ che è una delle più grandi tra le ‘villae’ romane a carattere residenziale e occupa una superfice di circa 11.000mq.

© mariarosaria_profile (instagram)

Poi c’è ‘Villa Arianna’, che è la più antica e che si chiama così per la grande pittura a soggetto mitologico rinvenuta nella parete di fondo del triclinio e infine c’è la villa detta del ‘Secondo complesso’, separata da villa Arianna da una stradina.

© mariarosaria_profile (instagram)

Ricordiamo che nella zona è stato da poco aperto il nuovo Museo Archeologico di Stabiae nella Reggia di Quisisana a Castellamare di Stabia che contiene molti reperti ritrovati in questi straordinari luoghi.

Villa Arianna la più antica villa scoperta a Stabiae

Villa Arianna è stata riaperta da qualche mese dopo una lunga chiusura per i danni subiti in un nubifragio ed è la più antica tra quelle ritrovate dello straordinario patrimonio archeologico dell’antica Stabiae.

La villa fu ritrovata tra il 1757 e il 1762 dopo una serie di esplorazioni sotterranee che prevedevano solo il recupero degli oggetti e non il ripristino dei luoghi. Tutto ciò che di pregio fu trovato fu portato al Museo Borbonico presso il Palazzo Reale di Portici.

 

L’edificio è in parte ancora interrato ma buona parte della Villa per circa 2500 mq, è stata poi riportata alla luce. La villa è collegata con la pianura sottostante attraverso una serie di rampe su sei livelli, ed è articolata in quattro nuclei principali che sono l’atrio e gli ambienti circostanti, gli ambienti di servizio e termali, gli ambienti ai lati del triclinio estivo e la grande palestra.

Un luogo molto bello che conserva ancora molte decorazioni che testimoniano l’alto tenore di vita dei proprietari che avevano anche un gusto molto raffinato.

Ci sono infatti ambienti grandi con rappresentazioni di temi mitologici con figure quasi a grandezza naturale ispirati a Dioniso, come il quadro che da il nome alla villa e che raffigura  ‘Arianna abbandonata da Teseo’ che si trova nella parete di fondo del triclinio.

Villa San Marco la più grande tra le ville romane ritrovate

Villa San Marco con i suoi 11mila mq è una tra le più grandi ville romane residenziali ritrovate, ed è posta in posizione panoramica sulla collina di Varano, a Castellammare di Stabia. Una villa imponente famosa per l’ampio quartiere termale con calidarium, tepidarium e frigidarium.

Fu chiamata così da un’antica cappella dedicata a San Marco ivi costruita nella seconda metà del 1700 e fu trovata ed esplorata in epoca borbonica, tra il 1749 e il 1754, e poi riscavata sistematicamente tra il 1950 e il 1962.

Come molte ville romane dell’epoca l’impianto originario risalente alla prima età augustea subì successive trasformazioni in età claudia, quando al nucleo originario si aggiunsero una serie di ambienti panoramici, tra i quali il giardino con triportico, piscina e il porticato superiore con colonne tortili.

La villa possiede un grande quartiere termale al cui ingresso c’è un piccolo atrio con scene di amorini lottatori e pugili. Nella zona termale anche il calidarium, con grande vasca, il tepidarium e al frigidarium con vasca e gradini.

Molto bello anche l’ampio giardino porticato con piscina, sulla cui parete di fondo vi era un ninfeo decorato da stucchi. Una villa sontuosa con pareti rivestite di marmo nella parte inferiore e affrescate nella parte superiore.

Orari di Visita di Villa Arianna e Villa San Marco

Le Ville si trovano in Via Passeggiata Archeologica a Castellammare di Stabia in provincia di Napoli e le visite a villa Arianna e a villa San Marco, sono gratuite.

Gli orari di visita sono i seguenti.

  • 1° aprile – 31 ottobre: tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 19.30 (ultimo ingresso ore 18.00)
  • 1° novembre – 31 marzo: tutti i giorni dalle ore 8.30 alle ore 17.00 (ultimo ingresso ore 15.30)
  • Martedì chiusura settimanale

Naturalmente anche in queste splendide ville varranno le recenti disposizioni normative per l’emergenza e i visitatori dovranno indossare obbligatoriamente la mascherina durante tutta la visita al sito e rispettare la distanza fisica di 1 m all’aperto e 1,50 al chiuso, nel sito e al suo esterno.

Maggiori informazioni – Le Ville di Stabiae

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Scopri gli altri luoghi splendidi di Napoli e della Campania con Napoli da Vivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend