Appartamento privato del Re a Palazzo Reale: Riapre al pubblico

Palazzo-Reale-di-Napoli-Conclusa-la-ristrutturazione-della-Facciata-Principale-e1547758803121.jpg

Per la prima volta a Palazzo Reale di Napoli saranno visitabili le stanze dell’appartamento privato di Re Ferdinando II di Borbone

 

 

 

In questi giorni per la prima volta a Palazzo Reale di Napoli sono state aperte le sale private dell’appartamento del Re, le cosiddette sale pompeiane.

Si tratta di un vero e proprio appartamento privato, dove Ferdinando II di Borbone riceveva i suoi ospiti in forma strettamente privata, al di fuori del cerimoniale.

L’appartamento del Re si trova in un angolo del piano terra di palazzo Reale, a Piazza Plebiscito a Napoli, e veniva usato dal Re come ufficio personale per ricevere ospiti dietro una scrivania, senza gli obblighi imposti dal cerimoniale di corte.

Le stanze erano anche chiamate sale pompeiane per gli affreschi posti sulle pareti, che riproducevano le pitture ritrovate negli scavi di Pompei.

L’appartamento privato del Re è stato sottoposto ad un accurato restauro perché, nel tempo, era adibito a deposito di uffici e si trovava al di fuori della zona museale delle sale superiori. Al momento i nuovi locali sono visitabili solo con speciali visite guidate ed aperture particolari.

Palazzo Reale fotografato da © sezgiolgac

Riaperti da poco anche i giardini pensili di Palazzo Reale di Napoli

Da pochi mesi anche i giardini pensili di Palazzo Reale di Napoli hanno riaperto al pubblico.

Completamente restaurati, assieme alla facciata che da su via Acton di Palazzo Reale, gli splendidi Giardini pensili di Palazzo Reale di Napoli, sono tornati a disposizione dei napoletani e dei numerosi turisti che affollano la città. Anche i giardini pensili sono visitabili con visite guidate o in aperture speciali. Maggiori informazioni sui giardini.

Maggiori informazioni sulle visite guidate ai giardini pensili 

Foto copertina:Barbara di Donato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend