Apre il nuovo Museo Archeologico di Stabiae nella Reggia di Quisisana a Castellamare di Stabia

Reggia-di-Quisisana.jpg

Inaugurato giovedì 24 settembre 2020 dal Ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, il nuovo Museo di Stabiae a Castellammare di Stabia e alla presenza di Massimo Osanna, Direttore generale dei musei per il Mibact e, ad interim, del Parco archeologico di Pompei

 

 

Un grande evento per la Campania l’apertura del nuovo Museo Archeologico di Stabiae nella Reggia di Quisisana a Castellamare di Stabia.

Un nuovo museo in cui sono state esposte, dopo 23 anni, le raccolte dell’ex Antiquarium stabiano e che sarà intitolato al professor Libero D’Orsi, che per primo, nel 1958, allestì con i reperti ritrovati in zona un piccolo museo nella scuola media che presiedeva.

Nella nuova esposizione permanente ci saranno in mostra tantissimi reperti, alcuni mai esposti prima in Italia, tra affreschi, pavimenti in opus sectile, stucchi, sculture, terrecotte, vasellame da mensa, oggetti in bronzo e in ferro provenienti tutti dalla zona di Stabiae.

Un ricco percorso espositivo che offrirà un quadro complessivo di Stabiae e dell’Ager Stabianus dall’età arcaica sino all’eruzione del 79 d.C.

I biglietti per il nuovo museo sono disponibili online sul Ticketone.

La Reggia di Quisisana a Castellammare

Il Museo sarà ospitato nella Reggia di Quisisana e darà l’opportunità di vedere la collezione di reperti raccolta da Libero D’Orsi a partire dal 1950 dando così grande visibilità a Stabiae la terza città sepolta dal Vesuvio nel 79 d.C.

Gallery a cura di © mariarosaria_profile (instagram)

Un momento importante anche per la valorizzazione della Reggia di Quisisana di Castellammare di Stabia voluta nel 1758, da Ferdinando IV di Borbone su quello che era un vecchio complesso. Ma la Reggia vera e propria fu creata nel 1790, con Ferdinando II, che amplio la struttura anche con un grande terrazzo dando alla reggia il massimo splendore e portandola a quasi 50.000 metri quadrati di struttura abitabile, su due livelli, con oltre cento stanze, due terrazze e una cappella.

Reggia di Quisisana

In quel periodo fu sistemato anche il bosco, abbellito con fontane, sedili in marmo, statue e belvedere, e con una chiesa, scuderie e alloggi per il personale. Nel periodo del Grand Tour il re vi organizzava spesso grandi feste a volte aperte anche alla cittadinanza. Dopo l’Unità d’Italia la reggia fu depredata degli arredi e passò ai Savoia fino al 1877 quando fu ceduta al comune di Castellammare di Stabia. Maggiori informazioni Le antiche dimore borboniche

Con l’apertura del Museo Archeologico di Castellamare di Stabia sarà valorizzata e ampliata l’intera l’offerta culturale e il circuito archeologico dell’antica Stabiae che comprende anche i siti visitabili gratuitamente di Villa San Marco e Villa Arianna.

Museo Archeologico di Stabiae: prezzi, orari e date

  • Quando:  aperto tutti i giorni con orari estivi: 9.00 – 19.00 (ultimo ingresso 18.00) invernali: 9.00- 17.00 (ultimo ingresso 16.00) – chiuso il Martedì
  • Dove:  Reggia di Quisisana a Castellamare di Stabia (NA)
  • Prezzo biglietto: intero: € 6.00 (+ € 1.50 su prevendita online) ridotto: € 2.00 (+ € 1.50 su prevendita online). Il biglietto di ingresso è acquistabile sul sito Ticketone.
  • Contatti e informazioni: Sito ufficiale

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend