La Bandiera degli Stati Uniti della Casa Bianca è fatta con le sete di San Leucio

5680710466_b57e7977cd_c.jpg

L'ex presidente degli Stati Uniti nello Studio Ovale

La grande bandiera americana che vediamo alle spalle dei presidenti USA, nella Sala Ovale della Casa Bianca,  fu realizzata con le sete provenienti dall’antica fabbrica Borbonica del Belvedere di San Leucio a Caserta

 

 

Il Complesso Monumentale del Belvedere di San Leucio fa parte dal 1997 del Patrimonio dell’umanità dall’UNESCO, assieme alla Reggia di Caserta e all’Acquedotto Carolino.  Nello storico sito c’è oggi il Museo della seta del Real Belvedere, un luogo straordinario che può essere visitato e che ci consente di scoprire la bellissima storia della Colonia Leuciana, voluta dal 1773, da Ferdinando IV di Borbone Re di Napoli come importante centro per la lavorazione della seta a ciclo completo.

Una grande fabbrica realizzata all’interno di una dimora reale, costruita dall’architetto Francesco Collecini, allievo di Luigi Vanvitelli, che seguiva l’idea del Sovrano della creazione di una città ideale “Ferdinandopoli” basata su principi di uguaglianza con case per gli operai ma anche con il teatro, ospedale, cattedrale e scuola obbligatoria.

La Colonia Leuciana di Ferdinandopoli

Ferdinandopoli ebbe pure “Codice delle Leggi” un atto normativo di natura illuministica che era realmente rivoluzionario per l’epoca che valeva per tutti coloro che lavoravano alla Real Colonia serica di San Leucio. La fabbrica diventò famosissima per la bellezza dei raffinati e pregiati tessuti di seta, tra damaschi, lampassi, liserè e broccati che vi venivano prodotti e che venivano richiesti dalle più prestigiose corti europee.

 

La parte del grande complesso abitata dal Re, come ad esempio l’Appartamento Reale, fu decorata dai famosi pittorì di corte come Philiph Hackert, Fedele Fischetti, Giuseppe Cammarano e Carlo Brunelli.

La fabbrica continuò per lungo tempo la sua produzione ed oggi, all’interno del Palazzo, si può visitare il Museo della seta, che contiene tutti i macchinari e attrezzature dell’epoca utilizzate nelle fasi della lavorazione serica che sono ancora perfettamente funzionanti.

Il Belvedere di San Leucio è stato completamente ristrutturato ed ha riaperto al pubblico nell’anno 2000 e ancora oggi le sue sete sono pregiate e richieste in tutto il mondo e si trovano, oltre che alla Casa Bianca nel Vaticano, al palazzo del Quirinale, sede della Presidenza della Repubblica Italiana e in tanti altri prestigiosi palazzi nel mondo.

Maggiori informazioni – Il Belvedere di San Leucio

Foto © https://www.flickr.com/photos/obamawhitehouse/5680710466

Vedi gli altri luoghi splendidi di Napoli e della Campania con Napoli da Vivere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend