Ricetta Scialatielli con Frutti di Mare – Cucina napoletana

Scialatielli-ai-frutti-di-mare-.jpg

Una ricetta della tradizione napoletana. Gli scialatielli sono un tipo di  pasta fresca tipica di Amalfi creata da uno chef negli anni ’70

Una ricetta veloce e saporita per gustare i buoni frutti di mare insieme alla pasta assaporando il loro profumo assieme agli Scialatielli, la caratteristica pasta fresca della tradizione campana.

Gli scialatielli sono un tipo di pasta tipica della costiera amalfitana. Probabilmente il suo nome deriva dal napoletano “scialare nella tiella”, dovuto al fatto che alla fine delle preparazioni si deve ripassare la pasta in padella con tutti gli ingredienti per far insaporire il tutto.

Per una ricetta incredibile l’ideale sarebbe preparare in casa la pasta fresca, ma oggi, per fortuna, gli scialatielli si trovano anche anche nei banchi frigo dei supermercati tra le paste fresche

I nostri ingredienti per 4 persone

 

  • 350 gr di Scialatielli
  • 200 gr di cozze
  • 200 gr di vongole
  • 100 gr di gamberetti
  • 100 gr di calamari
  • Pomodorini freschi del piennolo
  • un bicchiere di vino bianco possibilmente campano tipo Falanghina o Greco
  • uno spicchio d’aglio tritato
  • sale e pepe
  • olio d’oliva

Versa in padella un paio di cucchiai d’olio d’oliva con aglio e il prezzemolo fino a far dorare l’aglio (attento a non far bruciare l’aglio!).

Nel frattempo cuoci le cozze e le vongole a fuoco lento in un tegame coperto. Man mano che si aprono le valve dei molluschi riponili in un’ampia ciotola.

Versa il bicchiere di vino bianco nella prima padella e aggiungi i calamari tagliati a pezzettini, i gamberetti, le cozze e le vongole precedentemente cotte, aggiungendo un po alla volta dei pomodorini e l’acqua dei mitili filtrata.

Cuoci tutto  a fuoco lento per 10/15 minuti controllando la cottura sui calamari.

Non dimenticarti di cuocere gli scialatielli e, a cottura completata, fai insaporire gli scialatielli mescolandoli energicamente insieme ai molluschi e fai saltare il tutto per qualche minuto a fuoco alto per mantecare il tutto con un po’ di acqua di cottura.

Ricordati di servire con una spolverata di pepe nero! Buon appetito!

Leggi le altre ricette della cucina napoletana 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend