Ricetta polpo alla Luciana – Cucina Napoletana

polpo-alla-luciana.jpg

Il polpo a Napoli è di casa e lo si mangia all’insalata, con olio e limone, o con la salsa, alla luciana secondo una tradizione che sembra sia nata nella zona di Santa Lucia, vicino a Castel dell’Ovo e al mare, grazie ai “luciani” cioè i pescatori della zona.

 

 

Il Polpo alla Luciana è un piatto molto buono che a Napoli viene servito come antipasto, assieme ai crostini di pane, o da assaporare con uno squisito piatto di linguine con il buon sugo della ricetta, o come secondo nel tipico piatto di coccio.

Una ricetta molto semplice e dal gusto eccezionale perché prevede di cuocere il polipo nella salsa che risulterà così squisita e ottima per degli eccezionali piatti di pasta al sugo di polpo.

Ingredienti

  • un polpo di circa 1 Kg, meglio se fresco ma va bene anche uno congelato, ma lasciato sotto l’acqua corrente per farlo scongelare lentamente o in alternativa 2 da 500/600 grammi
  • 500 gr. di pomodorini
  • 2 spicchi d’aglio
  • 4 cucchiai di olio extra vergine di oliva
  • Prezzemolo e pepe da macinare al momento
  • Un bicchiere di vino bianco possibilmente campano come Falanghina o Fiano

Procedimento.

  • Pulire il polpo in particolare la testa lasciandola senza nulla all’interno
  • Sciacquarlo molto sotto l’acqua corrente e lasciarlo a scolare
  • Dividere il polpo in pezzi abbastanza grandi
  • Mettere l’olio in una casseruola e scaldare a fuoco lento per un poco con l’aglio sbucciato ma intero senza far bruciare l’aglio
  • Quando l’olio è caldo togliere l’aglio e con una pinza riporre i pezzi del polpo nella casseruola lasciando arricciare un poco i tentacoli e poi aggiungere, i pomodorini e un bicchiere di vino bianco.
    Non aggiungere sale e cuocere a fuoco moderato con un coperchio girando di tanto in tanto con un mestolo di legno anche perché il polpo rilascia molta acqua
  • Il polpo di un kg dovrebbe cuocere 45/50 minuti per risultare morbido, ma non sfatto: comunque si deve provarne la compattezza inserendo una forchetta e controllando che il sugo sia denso e cremoso.
  • Quando è pronto tagliare il polpo a pezzi e aggiungere un po’ di pepe macinato e del prezzemolo fresco girando bene.

Se volete, potete accompagnarlo con piccoli pezzi di pane tostato oppure mangiatelo con gli spaghetti o come più vi piace, è sempre ottimo.

Leggi le altre ricette della cucina napoletana 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend