Il segreto delle Torri Aragonesi di via Marina | Scoprire Napoli

torri-aragonesi-via-marina-napoli.jpg

In questi giorni nell’ambito del progetto ‘Monumentando’ si stanno ripulendo le due torri Aragonesi di via Marina, la torre ‘Brava’ e la torre ‘Spinella’ che facevano parte della cinta muraria aragonese del castello del Carmine.

Da anni abbandonate e in balia dei clochard le storiche torri erano “letteralmente sepolte” da quasi cento tonnellate di rifiuti che sono state rimosse dalla società che curerà il restauro.

Una volta ripuliti i fossati delle due torri sono riemersi i basamenti da lungo tempo nascosti da fango e dalla spazzatura accumulata da decine di anni. E la quattrocentesca torre ‘Spinella’ ha svelato il suo segreto.

La cella dei condannati a morte

E’ stata infatti ritrovata la porta di accesso alla Torre, murata da decenni, dove fu imprigionata Eleonora de Fonseca Pimentel prima di essere condotta al patibolo il 20 agosto 1799.

La torre era nota in epoca borbonica come ‘guardione de’birri’ ed ospitava i condannati a morte nelle ore che precedevano l’esecuzione. La porta ritrovata immetteva proprio nella cella in cui erano alloggiati i condannati prima dell’esecuzione in piazza Mercato.

Il giorno dell’esecuzione i condannati erano condotti lungo le mura del Castello del Carmine, che fu demolito nel 1906 per far posto a via Marina, fino ad arrivare al “vicolo dei sospiri” e da li entravano a piazza Mercato passando sotto l’arco di Sant’Eligio.

Il progetto Monumentando

Il progetto Monumentando, che affida ai privati la ristrutturazione di 27 monumenti cittadini in cambio di un allestimento di spazi pubblicitari, ora prevede per le torri del castello del Carmine una fase successiva. Si procederà infatti alla pulizia interna delle due torri, murate da decenni, e si passerà al restauro, oltre che della torre Brava e della torre Spinella, anche del settecentesco Guado del Carmine e della Fontana della Marinella, una delle fontane storiche di Napoli, realizzata alla fine del XVIII secolo e situata a pochissimi passi dalle torri aragonesi.  Il progetto di restauro delle due torri sarà completato entro l’autunno.

Maggiori informazioni su Monumentando

In questi giorni stanno iniziando i lavori di completo rifacimento di via Marina. Se vi interessa vedere come sarà (e come ere un secolo fa) la grande strada di Napoli leggete l’articolo dedicato all’avvenimento.

Se volete scoprire le cose più insolite di Napoli leggete anche: 

 Leggi tutti i nostri articoli sulle cose più belle e insolite da visitare a Napoli nella sezione Scoprire Napoli.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend