Riqualificazione di Via Marina con piste ciclabili e alberi | Le Foto del progetto

riqualificazione-di-via-marina-napoli.jpg

Partiranno a breve i lavori per rifare completamente via Marina. E’ stato infatti approvato definitivamente il progetto di riqualificazione di via Marina nel tratto compreso tra corso Garibaldi e via Ponte dei Francesi verso San Giovanni. (asse stradale via Vespucci – via Volta) comprensivo del Ponte della Maddalena.

Un grande progetto di riqualificazione urbana della zona est di Napoli per via Marina che è la più grande strada di acceso alla città per chi arriva dalle autostrade e non entra in Tangenziale.

Spazio anche per i pedoni con viali alberati e piste ciclabili e finalmente via i sampietrini e i grandi basoli (che senza manutenzione rompono le auto) sostituiti da una grande strada asfaltata.

In particolare i principali interventi sulla direttrice di via Marina saranno:

  • Riconfigurazione e ampliamento dei marciapiedi con realizzazione di piste e percorsi ciclabili;
  • Ampliamento della sede tranviaria centrale che sarà sistemata tra verde e alberi e non subirà delle interferenze con il traffico su gomma;
  • Riposizionamento delle fermate di tram e bus e dotazione di nuove pensiline con maggiore conforto per l’attesa degli utenti;
  • eliminazione delle barriere architettoniche;
  • ripavimentazione delle carreggiate per il traffico veicolare privato con speciali asfalti ecologici.
  • Realizzazione di 2 rotatorie, a corso Arnaldo Lucci e a via Ponte della Maddalena eliminando i semafori e gli intralci negli incroci;
  • Rifacimento dell’impianto fognario e di quello di pubblica illuminazione;
  • Eliminazione dei pali della rete aerea di filobus e tram, che utilizzeranno quelli della pubblica illuminazione.

Nell’ambito del progetto sarà ristrutturata anche la zona di via Ponte della Maddalena (altezza mercato ittico ) fino a via Amerigo Vespucci e Piazza Duca degli Abruzzi.

La via Marina storica e la Villa del Popolo

In occasione della notizia dei lavori su alcuni quotidiani sono state pubblicate delle cartoline di fine Ottocento che mostrano una zona molto diversa dalla attuale, a tratti anche elegante. A via Marina c’era la Villa del Popolo, un grande parco pubblico all’altezza di piazza Mercato, che arrivava al mare in una zona che oggi è occupata dal porto.

La strada fu voluta da Carlo III che programmò una grande via litoranea che collegava la Reggia di Portici con la città di Napoli. La strada fu costruita tra il 1740 e il 1749 e durante i lavori si cominciò a togliere i resti delle mura difensive della città e del Castello del Carmine che era all’altezza dell’attuale incrocio tra corso Garibaldi e via Marina,  vicino Piazza Mercato.

Proprio in questi giorni stanno iniziando anche i lavori di sistemazione e di recupero delle torri aragonesi che stanno su via Marina che facevano parte del Castello del Carmine.

 [ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend