Street food Napoli: dove trovare il miglior cibo da strada a Napoli

Street-Food-Parade-2018-a-Piazza-Garibaldi-a-Napoli.jpg

Famous street food in Naples - pizza margherita

 

Napoli è street food. E questo è un fatto indiscutibile. Ogni angolo della città nasconde un luogo simpatico e caratteristico in cui è possibile assaporare una specialità culinaria. La scelta è vasta: si va dalle pietanze tipiche della tradizione napoletana, ai piatti più esotici. Negli ultimi tempi, inoltre, la sperimentazione culinaria si è fatta molto avanti tra le strade di Napoli, ed è dunque frequente trovare prodotti tradizionali rivisitati in chiave del tutto nuova. Se siete dei “street food lovers”, ma siete convinti di non conoscere ancora i migliori luoghi dove andare, vi proponiamo la nostra lista: il meglio della cucina di strada a Napoli.

Da leccarsi i baffi, insomma…

Street food da battaglia: Frittatine e panzarotti

Si poteva dare inizio diversamente a questa lista di street food? Decisamente no. Le fritture sono uno dei prodotti più tradizionali della cucina partenopea, ed è per questo che numerosissimi sono i locali che propongono la propria versione take away di questi prodotti. Se siete amanti della frittura non potete non visitare la Friggitoria Vomero (Via Cimarosa, 44). È un must del settore e un luogo amatissimo da vomeresi e non. Lì troverete crocché, palle di riso, zeppoline e verdurine fritte a prezzi bassissimi (all’incirca 0,20 centesimi al pezzo: sì sì, avete capito bene!). Altro indirizzo che non potete non conoscere è Via dei Tribunali, 94, perché è l’indirizzo della Pizzeria Di Matteo al centro storico. Leggenda vuole che lì vendano la migliore frittatina di pasta di Napoli. Anche qui il prezzo è pazzesco: 1,50€ al pezzo! In alternativa per i veri locals la frittatina della Padella a Piazza Arenella è un must. Ultima da ricordare è La passione di Sofì, in pieno centro a Via Toledo, 206: un intero locale dedicato interamente al fritto. Vi perderete tra calzoni e montanare, verdure impastate, fiocchi di cavolo fritto e ciurilli. Insomma il meglio della tradizione napoletana cucinata con la passione di una volta.

La Regina dello street food: La pizza

La pizza? C’è bisogno davvero di ricordare che questo è lo street food più amato al mondo? Ovviamente no. È inoltre una sorta di icona della tradizione culinaria italiana, anzi napoletana. Questo prodotto è tanto importante per questa città che proprio a Napoli è stato inventato il modo di dire “pizza a portafoglio”: una pizza take away, per l’appunto, da piegare come fosse un portafogli e da mangiare a morsi mentre si passeggia per i vicoli della città. Ecco dove mangiarle: No, aspettate… Dove mangiare pizze a portafogli? Praticamente ovunque! Ma se proprio volete qualche dritta, vi do un consiglio: passeggiate da Piazza Dante fino a Piazza San Gaetano, attraversando Port’Alba. Lì troverete almeno una decina di pizzerie che fanno al caso vostro. Se invece amate la pizza fritta, c’è Esterina Sorbillo: in centro a Piazza Trieste E Trento, 53 e Via de Tribunali 37 o al Vomero a Via Luca Giordano 35.

La scelta coraggiosa: Panino con polpette e ragù

Ecco due prodotti della tradizione: polpette e ragù. Se li amate, non potete non fare una capatina da Tandem a Via Mezzocannone 75. D’altra parte, a chi non è mai capitato di avere voglia di un bel panino a mezzanotte? Be’ insomma, questo è il locale giusto!

Street food e Pane: Burger, panini (e polpettine)

Per i carnivori incalliti sono due i luoghi da appuntare: Puok Burger a Via Francesco Cilea, 104 e la macelleria Tortora a Viale Michelangelo, 42. Nel primo avrete una bella varietà di panini, tutti pensati per miscelare la tradizione napoletana alla sperimentazione culinaria (voi avevate mai pensato di mettere insieme, nello stesso panino con l’hamburger, prodotti tipicamente partenopei come friarielli e provola affumicata, con le patate dolci americane? Io no sinceramente, ma Puok sì, ci ha pensato!). Per quanto riguarda Tortora, è il paradiso degli amanti della carne: una vera macelleria, di quelle tradizionali, con prodotti d’eccellenza, tutti da piazzare dentro a un panino. E tutto take away, si intende!

La scelta Hipster: Taralleria Napoletana

Non so voi, ma io senza i taralli vado in crisi di astinenza. I migliori? Provate la Taralleria Napoletana a Spaccanapoli, in Via San Biagio dei Librai. Ce ne sono per tutti i gusti! In generale nei vicoli di Napoli troverete la variante più diffusa con tantissime mandorle.

Il dolce street food: La sfogliatella

La sfogliatella è il dolce napoletano per eccellenza e forse il dolce che più si presta allo street food! E qui, a Napoli, non avrete che l’imbarazzo della scelta. Moltissime sono le pasticcerie che meritano una visita. Eccone una selezione: Attanasio a Vico Ferrovia, 1-4, Scaturchio a Piazza S. Domenico Maggiore, 19, Piantauro a Via Toledo, 275. Insomma, non male! Ne parlammo anche qui.

Lo street food italiano: Il gelato

Per il gelato è bene riconoscere che ciascuno ha i propri gusti: Per chi ama il cioccolato, l’eccellenza è Gay Odin (Via Benedetto Croce, 61); chi ama invece la genuinità, ma anche i gusti più decisi c’è Mennella in Via Toledo, e Via Scarlatti, 97; per chi ama la varietà dei gusti invece consiglio Casa Infante (ecco alcune delle sedi: Piazza Vanvitelli, 11, Via Toledo, 258, Piazza degli Artisti). Per i più orientati al Food Porn non potete perdere Gelatosità con i suoi Gelamix e Frappemix fatti con le merendine (via Mario Fiore 2).

Ce l’abbiamo solo noi: Trippa e ‘o pere e ‘o musso

Per chi li ama, e li amano in molti, consiglio l’Antica Tripperia O’Russo (Via S. Eframo Vecchio, 68) e la Tripperia Fiorenzano (Via Pignasecca, 14). Vi troverete la tradizionale cucina napoletana con la sua tipica ospitalità.

New entry a base di carboidrati

Ma sì, ci mettiamo pure delle novità!

Eccone una: Di Martino Pasta Bar e Devozione. Forse erano stati gli americani i primi ad aver avuto l’idea della pasta take away da servire in un contenitore tutto particolare, perfetto per magiare mentre si passeggia. Ma vuoi mettere se all’interno c’è della pasta cucinata con le ricette della tradizione italiana (Piazza Municipio 1)

Altra new entry al Vomero è il Cuzzitiello. Insomma questa è una new entry per modo di dire… (io un cuzzitiello “imbottito” me lo sono sempre fatto!). Lo trovate a via Bernini 90 e avia Rimini, 51: il vero pane paesano da farcire con…. tendenzialmente, con quello che vi pare.

Attinge dalla tradizione anche Giri di Pasta che reinventa uno dei più classici cibi di strada, la frittata di pasta. Giri di Pasta ha aperto recentemente anche al Vomero a Via Bernini 12; la prima sede è invece a via Tribunali 73.

Altre idee? Suggeritele nei commenti qui sotto!

Share this post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top