OnTheRoad: Londra, il WEST END – Le MiniGuide di Napoli da Vivere

Il West End : ricchi, politici, aristocratici, reali, artisti, scalmanati e… turisti. Tutti insieme al centro di Londra.

In una città come Londra è veramente difficile, quasi impossibile, individuare il centro città. Comunque, visto che vogliamo essere precisi, è giusto dire che si è soliti considerare il West End come il centro di Londra.

Il West End è una zona dai confini indefiniti (gli stessi londinesi fanno fatica a capire quali sono i confini del quartiere) al cui centro c’è Soho, una delle zone più in voga di Londra famosa per la sua effervescente vita notturna e fulcro della scena gay della capitale, e Covent Garden, graziosa piazza cuore della Londra turistica e teatro improvvisato per scavati artisti di strada. Nel West End si è soliti ricomprendere il regale quartiere di St.Jame’s, sede elitaria della Londra bene con i suoi club esclusivi riservati a gentiluomini che ancora utilizzano il tradizionale cappello a cilindro, l’aristocratico quartiere di Mayfair, probabilmente il più ricco e raffinato di Londra tradizionalmente scelto dall’alta società e fin troppo inaccessibile ai comuni mortali, ed infine il quartiere di Westminster, cuore pulsante della politica britannica dove si prendono tutte le decisioni più importanti per il destino della nazione.

Di seguito trovate indicazioni sui luoghi da non perdere nelle vostre giornate londinesi dedicate al West End.

Soho

Non c’è veramente niente da vedere, ma la vostra visita di Londra non potrà definirsi completa senza una passeggiata per i vicoli di questo quartiere monumento. Soho ospita negozi eleganti d’abbigliamento, ma spesso sono vere e proprie trappole per turisti. Se siete dei metodici, non vi fidate di questa guida e del suo consiglio di camminare a zonzo e senza meta per il quartiere, sappiate che la Soho è organizzato a mo’ di quadrato con i vertici in quattro Circus : Piccadilly, Oxford, Cambridge e ST.Giles’s. L’arteria principale del quartiere è Old Compton St., particolarmente frequentata dagli omosessuali, la vostra visita potrebbe partire da qui.

Metro : Tottenham Court Rd.

Piccadilly Circus

Eccola qui, la Times Square di Londra, la foto da cartolina, la piazza gremita di turisti. Fu progettata da John Nash nel 1820 la piazza prende il nome dai colletti rigidi (picadil) particolarmente apprezzati ed utilizzati nel XVII secolo. Al centro della piazza c’è l’Angel of Christian Charity che protegge i migliaia di turisti che ogni giorno affollano i gradini alla base della statua di bronzo. Piccadilly Circus è sempre piena di traffico e di gente ed i londinesi tendono ad evitarla, ma noi siamo turisti e non possiamo rinunciare alla foto di sera con tutte le insegne illuminate alle spalle da mostrare agli amici al ritorno da Londra. La piazza ospita anche il London Trocadero, gigantesca galleria di divertimenti al coperto con costosissime attrazioni e sale cinematografiche. Consiglio personale : evitatela!

Metro : Piccadilly Circus

Regent Street

È la linea di demarcazione tra la trasgressione di Soho e la borghesia di Mayfair, collega Piccadilly Circus ad Oxford Circus, ed è una della principali arterie commerciali della città, piena zeppa di negozi di tutti i tipi. Si segnala in particolare Hamleys, il negozio di giocattoli più fornito dell’intera Inghilterra, cinque piani pieni zeppi di giocattoli e piccoli divertimenti pronti a tentare piccoli e meno piccoli. Se avete dei bambini vi consiglierei di evitare, potrebbero farvi uscire depauperati di tutte le vostre ricchezze. Fate un giro all’Apple Store, il tempio per i fanatici della mela. Se invece preferite il robottino verde di Android o la musichetta di Nokia no problem, qui avrete pc sempre a disposizione e potrete scroccare la connessione internet, senza che nessuno vi dica nulla.

Metro : Piccadilly Circus

Covent Garden

Covent Garden è una piazza che richiama orde di turisti con i suoi artisti di strada, i suoi negozietti caratteristici ed i suoi cafè in stile parigino. C’è da dire che è sempre molto affollata e non sempre si riesce ad apprezzarne la bellezza di questa piazza in stile italiano, oserei dire toscano, catapultata al centro di Londra. A nord della piazza sorge la Royal Opera House, tempio dei teatri d’opera di tutto il mondo e “casa” del Royal Ballet.

Metro : Covent Garden

Trafalgar Square

Se venite a Londra a Capodanno ci vediamo qui oppure lungo il Tamigi. Si, perché questo è uno dei punti di ritrovo per i più importanti raduni nella capitale britannica, qui i londinesi si ritrovano spesso per le più svariate manifestazioni, da quelle di protesta a quelle di giubilo. Questa piazza è circondata da straordinari edifici che ospitano nell’ordine : National gallery (vai alla sezione musei di questa guida), la National Portrait Gallery e la chiesa di St.Martin-in-the-Fields. Al centro della piazza si erge la statua dell’ammiraglio Nelson che svetta dall’altezza di 52 metri scrutando l’orizzonte in direzione sud-ovest per celebrare la vittoria degli inglesi su Napoleone nel 1805 al largo del capo di Trafalgar (Spagna).

  • La National Gallery è una delle gallerie d’arte più grandi del mondo ed accoglie ogni anno circa cinque milioni di visitatori. È ad ingresso libero ma sarebbe opportuna una donazione.
  • La National Portrait Gallery (www.npg.org.uk – lun-ven ore 10-18 – ingresso libero) ospita circa 10.000 opere esposte a rotazione tra cui il cosidetto “Ritratto Chandos” di Shakspeare. Per seguire un ordine cronologico nella visita dovete salire all’ultimo piano e poi discendere.
  • St.Martin-in-the-Fields (lun-dom – ingresso libero) è una chiesa deliziosa che fa incontrare lo stile classico e barocco grazie alla sapienza artistica di James Gibbs, che la ultimò nel 1726. Eccezionale è il cafè ricavato nella cripta, a seguito delle operazioni di restauro terminate nel 2007, che ospita concerti di musica classica e jazz alla luce delle candele.

Metro : Charing Cross

Leicester Square

Questa piazza è piena di cinema e di locali notturni e spesso ospita le prime di importanti film, non ultimi tutti quelli della saga di Harry Potter ma nei week-end in tarda serata si riempie di gente che ha alzato troppo il gomito e cerca riparo all’interno del giardino posto al centro della piazza. E’ una meta per turisti ma nella quasi totalità dei casi delude i visitatori. Non acquistate qui i souvenir, costano quasi il doppio rispetto ai negozietti che trovate a Soho od in altre zone della città.

Metro : Leicester Square

British Museum

E’ uno dei più antichi ed interessanti musei del mondo che contende alla National Gallery il titolo di museo più visitato in Inghilterra. E’ veramente immenso ed una sola visita non basta. Per maggiori informazioni visitate la sezione Musei di questa guida.

Buckingham Palace

La residenza della famiglia reale. Esatto, proprio come state pensando fanciulle, è veramente il balcone da cui si sono affacciati William e Kate, insieme a tutta la famiglia reale, per salutare la folla festante dopo le loro nozze. Il palazzo fu costruito nel 1705 ma divenne residenza della famiglia reale solo a partire dal 1837 quando St.Jame’s Palace fu giudicato troppo vecchio e troppo poco imponente per i fasti della famiglia reale. La grande rotonda posta davanti al palazzo è dominata dal Queen Victoria Memorial. Il palazzo è aperto al pubblico solo nei mesi di Agosto e Settembre quando la Regina Elisabetta e tutta la sua famiglia si spostano in Scozia per trascorrere le vacanze estive. Chiaramente le stanze vengono parzialmente modificate per consentire le visite ed il prezzo del biglietto è esorbitante (£15,50) ma niente può ripagare il visitatore quanto una passeggiata nei magnifici giardini del palazzo. Per info : www.royalcollection.org.uk. – dal 28/7 al 25/9.

P.s. Una delle tappe obbligate di un viaggio nella City è certamente assistere al cambio della Guardia che offre l’ opportunità di osservare da vicino le mitiche uniformi rosse con colbacco nero dei soldati protettori della Regina (11.30 tutti i giorni da Aprile a Luglio, da Agosto a Marzo a giorni alterni)

Metro : St. Jame’s Park o Victoria

Houses of Parliament

Detto così forse non lo ricordate, ma andiamo chi non conosce il famoso “Big Ben”, quel bell’orologio famoso in tutto il mondo. Quell’orologio lì, il cui quadrante e le lancette vengono puliti ogni cinque anni, e la torre che lo ospita si chiama Clock Tower, non Big Ben. La vera Ben, infatti, la campana che prese il nome da Benjamin Hall, sovraintendente ai lavori di realizzazione dell’edificio è ospitata all’interno dello stesso.

L’edificio del Palace of Westminster ospita la Camera dei comuni e quella dei Lord, le sale in cui sono prese le decisioni più importanti per il destino politico, economico e sociale della Gran Bretagna e dell’Europa.

Metro : Westminter

Westminster Abbey

E’ uno dei luoghi più sacri e simbolici di tutta l’Inghilterra perché qui tutti i sovrani inglesi a partire da Guglielmo il Conquistatore sono stati incoronati(fanno eccezione solo Edoardo V ed Edoardo VIII). Inoltre è considerata uno dei massimi esempi esistenti di stile gotico inglese primitivo ed, a differenza della St.Paul Cathedral, non è mai stata cattedrale e quindi non è sotto la giurisdizione della diocesi ma amministrata direttamente dalla Corona Inglese. Per info ulteriori : www.westminster-abbey.org – intero : 15£ – lun-ven 9.30/15.45, sab 9.30/13.45)

Metro : Westminster

[ad#Napoli-end]

1 Reply to “OnTheRoad: Londra, il WEST END – Le MiniGuide di Napoli da Vivere”

  1. Cher Raza ha detto:

    I really am impressed with how much you have worked to make this website so enjoyable. Thanks a lot for your effort. Many thanks to the person who made this post, this was very informative for me. Please continue this awesome work.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend