Ricetta Zeppole di San Giuseppe – Cucina Napoletana

ricette-zeppole-di-san-giuseppe-cucina-napoletana.jpeg

Le zeppole di San Giuseppe sono un dolce la cui tradizione è molto sentita dai napoletani, pur non essendo una ricetta esclusivamente partenopea.

La leggenda, risalente addirittura ad epoca romana, vuole che siano attribuiti a San Giuseppe, il quale avrebbe inventato questo dolce durante la famosa fuga in Egitto.

Per questo motivo le gustose frittelle sono tipicamente associate alla festa del papà, e vengono preparate in genere nel periodo primaverile.

Ingredienti

  • 1/2 Kg. di farina
  • 500 ml di acqua
  • 1/4 di sugna (o di burro)
  • 1 pizzico di sale
  • 12 uova
  • 500 ml di latte intero
  • 200 gr. zucchero
  • 4 tuorli d’uovo
  • 70 gr. farina
  • 1 bustina di vanillina (o una stecca di vaniglia)

Preparazione

Prima di tutto preparate la crema pasticcera. Fate bollire il latte con la stecca di vaniglia (o bustina di vanillina), lasciate raffreddare e passate il tutto con il colino. A parte, sbattete le uova con lo zucchero, quindi aggiungete la farina. Unite il latte al composto e mescolate bene. Mettete il tutto in un tegame e cuocete a fuoco lento, girando continuamente e facendo attenzione ad evitare la comparsa di grumi. Quando la crema si sarà addensata, togliete dal fuoco e fate raffreddare.

Per l’impasto, fate bollire l’acqua e la sugna (o burro) in un tegame, poi togliete dal fuoco ed aggiungete la farina a pioggia, mescolando sempre. Una volta terminato, rimettete il tutto sul fuoco e fate cuocere a fuoco lento finché la pasta non si stacca dalle pareti del tegame.

Lasciate raffreddare la pasta, poi aggiungete le uova una alla volta, lavorando il composto energicamente con le mani, fino a quando non assume una consistenza densa. Preparate dei quadrati di carta da forno ed ungeteli leggermente con un po’ d’olio; mettete la pasta in una siringa per pasticceri, con beccuccio largo ed a stella, e versatene un po’ su ogni singolo quadrato formando una sorta di ciambella (la forma tipica delle Zeppole di S.Giuseppe).

Friggete le ciambelle (con la base di carta da forno) in una pentola con abbondante olio caldo. Quando l’olio sarà bollente e le ciambelle quasi cotte, si staccheranno dalla carta da forno; a quel punto fatele dorare e poi asciugare su della carta assorbente.

Una volta asciutte, guarnite con la crema pasticcera, amarene e zucchero a velo.

N.B.: Di questo dolce si sta diffondendo sempre di più la variante certamente meno calorica delle zeppole al forno, che differisce soltanto per il tipo di cottura dell’impasto. Gli amanti di questo dolce spesso si dividono letteralmente in due fazioni per stabilire quale sia la migliore, tuttavia ormai sono entrambe entrate di diritto nella nostra tradizione culinaria.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend