4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend dal 14 al 17 dicembre 2023

Lapis-Museum-3.jpg

Ph Lapis Museum

Sempre tante visite guidate a Napoli e in tutta la Campania con eventi sempre interessanti, per scoprire, assieme ad esperti e guide, i luoghi più belli della nostra terra.

 

 

 Include contenuto sponsorizzato

Anche per questo weekend dal 14 al 17 dicembre 2023ci saranno delle belle visite guidate nei luoghi più belli di Napoli e della Campania, con passeggiate guidate che ci faranno conoscere i posti più particolari e straordinari della città e dei suoi magnifici dintorni. Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra. Chiedete sempre informazioni sulle misure specifiche che verranno applicate per rispettare le normative per l’emergenza e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti

Tutti i giorni – Lo straordinario percorso sotterraneo nel centro di Napoli tra cripte, acquedotti e cisterne antiche

Ph Lapis Museum

Contenuto sponsorizzato

Il percorso sotterraneo della Basilica della Pietrasanta, oggi nota anche come LAPIS Museum, accompagna napoletani e turisti anche nel corso di queste festività, con una serie di aperture speciali che renderanno possibile la visita anche questo Natale. L’itinerario di visita, che comprende il Museo dell’Acqua e il suo Decumano Sommerso, dalla scorsa settimana si è arricchito anche della mostra SUBTERRA – L’impronta dell’acqua: organizzata dall’associazione culturale Pietrasanta ETS insieme con l’APS Pandora artiste ceramiste di Cava de’ Tirreni. L’esposizione mette insieme arte e natura, inserendo perfettamente in questo suggestivo contesto ceramiche lavorate a mano e creazioni artigianali incastonate nelle cavità millenarie del sottosuolo napoletano, realizzate da artiste di fama internazionale. Ad accogliere i visitatori saranno antiche cisterne greco-romane che si snodano lungo queste vie dell’acqua, e ancora cavità e cunicoli alla volta della “Napoli di sotto”, che ha permesso la vita e la sopravvivenza alla “Napoli di sopra”. Durante la seconda guerra mondiale, infatti, questi ambienti furono riconvertiti in ricoveri antiaerei permettendo ai quasi 800.000 napoletani di trovare la salvezza. Il LAPIS Museum è aperto al pubblico tutti i giorni dalle ore 10.00 alle ore 20.00 con ben sei turni di visite guidate dal lunedì al venerdì: 10.30 – 12.30 – 13.30 – 15.30 – 16.30 – 18.30, e cinque il sabato e la domenica alle ore 10.30 – 12.30 – 14.30 – 16.30 – 18.30. Particolarmente consigliata la prenotazione, soprattutto a ridosso di weekend, ponti e festivi. Prenotare è semplicissimo: è possibile farlo al numero 08119230565 attivo dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 14.00, ma sempre attivo con il servizio di messaggi WhatsApp, oppure alla mail info@lapismuseum.com, indicando il giorno, l’orario di preferenza, il numero di persone e un nominativo di riferimento. E per chi vuole acquistare direttamente on-line, può farlo senza costi di prevendita sul sito ufficiale senza costi di prevendita

Le visite sono a cura di Lapis Museum a cui si potranno chiedere tutte le informazioni.

  • Appuntamento: tutti i giorni – aperto dalle 10.00 alle 20.00, visite guidate 10.30 – 12.30 – 13.30 – 15.30 – 16.30 – 18.30. Nel fine settimana 10.30 – 12.30 – 14,30 -16.30 – 18.30. Per il weekend, festivi e ponti è raccomandata la prenotazione.
  • Contributo: Visita normale con Ticket intero 10 euro x visita accompagnata in gruppo. Possibili sconti famiglia, gruppi e altre riduzioni.
  • OrganizzazioneLapis Museum Prenotazione consigliata – Consigliate scarpe comode e un coprispalle per le cavità – info e prenotazioni +39 081 192 30 565– dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 14.00 (servizio WhatsApp sul numero sempre attivo) prenotazioni anche via mail indicando nome, il numero di persone, il giorno e l’orario di preferenza.info@lapismuseum.com Lapis Museum sito ufficiale    
  • Maggiori Informazioni:  Museo dell’Acqua e Decumano sotterraneo

Domenica 17 dicembre – Il Museo di Jago nella Chiesa di Sant’Aspremo ai Crociferi

Ph Lory Baldissara

Una bella mattinata alla Chiesa di Sant’Aspremo ai Crociferi, il primo vescovo di Napoli. Un primo nucleo della Chiesa venne costruito nella prima metà del 600 ma, avendo subito danni, verrà poi completata nella seconda metà del 700. Oggi la chiesa, riaperta da alcuni mesi dopo una chiusura di quarant’anni ospita il museo di Jago con opere che affrontano temi classici come la una rivisitazione in chiave moderna dei sentimenti, soprusi, momenti di riflessione, di dolore in cui l’uomo è partecipe.

La visita è a cura di Megaride Art a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: – ore 10,30 a Porta San Gennaro presso bar caffetteria Marino numero 45 – inizio ore 10,45, termine ore 12,30-12,45 circa
  • Contributo: 12 euro a persona + biglietto ingresso Complesso Monumentale (8€)
  • OrganizzazioneMegaride Art– Prenotazione obbligatoria sulla pagina ufficiale
  • Maggiori Informazioni:  Pagina ufficiale Megaride Art

Domenica 17 dicembre – Il culto delle anime pezzentelle nella Chiesa di Santa Maria del Purgatorio ad Arco

Una bella visita che ci porta nel cuore della città per scoprire il Complesso di Santa Maria del Purgatorio ad Arco. Realizzato nel 1600, per volere di un’organizzazione benefica, la Chiesa è un trionfo di arte barocca con i suoi ricchi marmi e le tele di pregevoli artisti. La visita, dopo gli ambienti superiori della Chiesa e della sagrestia con un piccolo museo, ci porta in un luogo affascinante e ricco di storia, l’ipogeo. Qui, a partire dal 1600, si è sviluppato il culto delle anime pezzentelle e la pratica, unica in tutto il mondo, dell’adozione delle capuzzelle, i teschi. Tre tante storie e aneddoti vi sveleremo questo culto unico, radicato a Napoli da secoli.

La visita è a cura di Le Capere Tour a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: – domenica 17 ore 10,15 a Piazza Bellini – inizio ore 10,30
  • Contributo: 15 euro a persona comprensivo di guida abilitata, biglietto di ingresso e radio per ascoltare la guida.-Bambini fino a 6 anni gratis.- Riduzione ragazzi dai 7 ai 18 anni 10 euro.
  • Organizzazione: Le Capere Tour – Prenotazione obbligatoria lecaperetour@gmail.com – 3289705049 | 3274910331 – (Numeri attivi dalle 9.00 alle 19.00)
  • Maggiori Informazioni: Pagina ufficiale Le Capere Tour

Aperta tutti i giorni – La Chiesa di Santa Luciella ai librai quella del teschio con le orecchie 

Santa Luciella è una piccola chiesa nel cuore del centro antico di Napoli, situata nel vicolo di Santa Luciella che collega San Biagio dei Librai a San Gregorio Armeno. La chiesa fu fondata poco prima del 1327 da Bartolomeo di Capua, giureconsulto e consigliere politico di Carlo II d’Angiò e di Roberto I nonché committente di alcuni importanti portali gotici per S. Lorenzo Maggiore e S. Domenico Maggiore e fondatore nel 1314 della chiesa di San Maria di Montevergine. Presa poi in custodia dai pipernieri, antichi artisti che scolpivano le pietre dure con scalpello e martello, e temendo che le schegge, schizzando dalla pietra, potessero conficcarsi negli occhi, iniziarono a venerare Santa Lucia, la protettrice della vista, decidendo, dunque, di dedicarle questo luogo. Nel 18°sec fu oggetto di un sostanziale rimaneggiamento e nel 1748 divenne sede dell’Arciconfraternita dell’Immacolata Concezione SS. Gioacchino e Carlo Borromeo. Nei sotterranei della Chiesa é conservato il famoso teschio con le orecchie, simbolo del culto delle anime del purgatorio a Napoli. Santa Luciella, abbandonata da più di 30 anni, è stata riaperta grazie alla tenacia ed al lavoro dell’Associazione Respiriamo Arte nel 2019.

La visita è a cura dell’Associazione Respiriamo Arte a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: – La chiesa è visitabile tutti i giorni dalle 10:30 alle 18:00 in vico Santa Luciella 5 Napoli (strada che collega San Biagio dei Librai a San Gregorio Armeno.)
  • Contributo: visita accompagnata 6 euro
  • OrganizzazioneAssociazione Respiriamo Arte – Info respiriamoarte@gmail.com / 3314209045
  • Maggiori InformazioniPagina ufficiale 

 © Napoli da Vivere 2023 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend