4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend dal 20 al 23 luglio 2023

lapis-museum-4.jpg

Ph Marcello Erardi

Sempre tante visite guidate a Napoli e in tutta la Campania con eventi sempre interessanti, per scoprire, assieme ad esperti e guide, i luoghi più belli della nostra terra.

 

 Include contenuto sponsorizzato

Anche per questo weekend dal 20 al 23 luglio 2023, ci saranno delle belle visite guidate nei luoghi più belli di Napoli e della Campania, con passeggiate guidate che ci faranno conoscere i posti più particolari e straordinari della città e dei suoi magnifici dintorni.

Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra.

Chiedete sempre informazioni sulle misure specifiche che verranno applicate per rispettare le normative per l’emergenza e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti

Tutti i giorni – Nel centro storico di Napoli il fresco percorso del decumano sotterraneo

Ph Lapis Museum

Contenuto sponsorizzato

Il LAPIS Museum è un’eccezionale attrazione del centro storico di Napoli, che unisce sapientemente la tradizione e l’innovazione, offrendo ai visitatori un’esperienza straordinaria. Si tratta di un percorso sotterraneo unico nel suo genere che sorge all’interno della Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta. Un’oasi di inaspettata freschezza, grazie ad una temperatura naturale e costante che si aggira intorno ai 20 gradi. Storia, scorci mozzafiato e tecnologie immersive, il percorso è la scelta ideale per sfuggire al caldo afoso dell’estate lasciandosi travolgere dalla storia dell’antica Neapolis. Attraverso una rete di cunicoli, cavità e cisterne, il percorso sotterraneo svela ai visitatori i segreti della città. Questi luoghi, che hanno cambiato più volte natura e destinazione d’uso, nati come cisterne in epoca greco-romana sono stati adattati come rifugi antiaerei nel corso della Seconda guerra mondiale. Acqua e ruscellamenti regalano un’improvvisa sensazione di freschezza e rappresentano un piacevole sollievo per tutta la durata della visita. L’esperienza di visita è resa ancora più coinvolgente grazie a originali tecnologie immersive. Nella suggestiva Sala della Luna, i visitatori possono ammirare una bellissima luna piena che brilla nelle profondità della città, mentre la Sala dei racconti è animata dagli ologrammi di Gennaro e Michela che raccontano la Napoli degli anni ’40. Il percorso si chiude idealmente con le proiezioni immersive della Sala dei bombardamenti, che richiamano alla memoria gli eventi vissuti dalla città durante la Seconda guerra mondiale, chiudendosi con un messaggio di speranza e di pace.È possibile visitare il percorso sotterraneo tutti i giorni, dalle ore 10.00 alle 20.00 con quattro turni di visite guidate nel weekend: 10.30 – 12.30 – 16.30 – 18.30 e, due visite extra dal lunedì al venerdì 13.30 e 15.30. La prenotazione è consigliata soprattutto durante ponti, festivi e weekend. Prenotare è facilissimo allo 08119230565 dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 14.00, ma sempre raggiungibile con il servizio di messaggi WhatsApp, oppure inviando una mail a info@lapismuseum.com indicando il proprio nome, il numero di persone, il giorno e l’orario di preferenza.  E per chi preferisce acquistare on-line i propri biglietti, può farlo direttamente sul sito ufficiale senza costi di prevendita

Le visite sono a cura di Lapis Museum a cui si potranno chiedere tutte le informazioni.

  • Appuntamento: tutti i giorni – aperto dalle 10.00 alle 20.00, i turni di visita accompagnati sono quattro: 10.30 – 12.30 – 16.30 – 18.30. durante i quali è possibile ammirare e scoprire una Napoli inedita e sorprendente. per il weekend, festivi e ponti è raccomandata la prenotazione.
  • Contributo: Visita normale con Ticket intero 10 euro x visita accompagnata in gruppo. Possibili sconti famiglia, gruppi e altre riduzioni.
  • OrganizzazioneLapis MuseumPrenotazione consigliata – Consigliate scarpe comode e un coprispalle per le cavità – info e prenotazioni +39 081 192 30 565 – dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 14.00 (servizio WhatsApp sul numero sempre attivo) prenotazioni anche via mail indicando nome, il numero di persone, il giorno e l’orario di preferenza.info@lapismuseum.com Lapis Museum sito ufficiale    
  • Maggiori Informazioni:  Museo dell’Acqua e Decumano sotterraneo

Sabato 22 luglio – Una serata tra le sale del Palazzo Reale

© Napoli da Vivere

Palazzo Reale si staglia sulla grande piazza del Plebiscito. Si occupò del progetto uno dei più celebri architetti del XVII secolo, Domenico Fontana, già autore delle grandi opere del Papa Sisto V a Roma. Per tutto il Seicento, la reggia, con il suo grande “Largo di Palazzo”, fu il cuore pulsante della vita politica e sociale napoletana. Saranno i Borbone ad abbellire notevolmente la reggia e l’intera area circostante, che assunse solo sotto Ferdinando II l’incantevole aspetto che ancora oggi ha. La visita permette di passare una bella serata d’estate fra le sale di Palazzo, come in una favola, fra gli arredi e le opere bellissime che ci raccontano la storia appassionate delle dinastie che hanno guidato Napoli nella Storia.

La visita è curata da My Way – La Rete in Movimento cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: Piazza del Plebiscito ore 21:15/ 21,30- Durata della visita: 2 ore
  • Contributo: Costo delle visita (ingresso museo + guida turistica abilitata + whispers): € 12,00
  • OrganizzazioneMy Way – La Rete in Movimento la visita verrà confermata al raggiungimento del numero minimo di partecipanti Riceverete un messaggio di conferma. Per info e prenotazioni mywayintour@gmail.com Whatsapp 3511667734 – 3385261454 –  081/8063485
  • Maggiori Informazioni Pagina ufficiale My Way – La Rete in Movimento

Sabato 22 luglio – Alessandro Magno e l’Oriente al MANN

Ph Facebook Museo Archeologico di Napoli

Una visita guidata al MANN di Napoli alla mostra “Alessandro Magno e l’Oriente”. Un grande evento che racconta attraverso circa 170 opere la figura del grande condottiero macedone e il percorso di conquista giunto fino alla lontana India, dopo aver annesso l’Egitto dei faraoni, il Medio Oriente e la Persia dove Alessandro venne proclamato Re dei re.  Una mostra ideata anche per celebrare l’avvio della fase esecutiva del restauro del grande mosaico della battaglia tra Alessandro e Darioproveniente dalla Casa del Fauno di Pompei ma anche per incontrare le grandezze dell’Oriente. Alessandro Magno subì il fascino dell’Oriente ed ebbe modo di ammirare la porta dei leoni di Babilonia, i Grifoni di Susa, l’Apadana di Persepolis e gli elefanti turriti dell’India.

La visita è a cura di Megaride Art a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento

  • Appuntamento: – ore 10,30 Museo Nazionale Napoli
  • Contributo: 12 euro a persona – da aggiungere biglietto ingresso Museo Nazionale utilizzo radio sanificate
  • OrganizzazioneMegaride Art – Prenotazione obbligatoria sul sito ufficiale
  • Maggiori InformazioniPagina ufficiale Megaride Art

Aperta tutti i giorni – La Chiesa di Santa Luciella ai librai quella del teschio con le orecchie 

Santa Luciella è una piccola chiesa nel cuore del centro antico di Napoli, situata nel vicolo di Santa Luciella che collega San Biagio dei Librai a San Gregorio Armeno. La chiesa fu fondata poco prima del 1327 da Bartolomeo di Capua, giureconsulto e consigliere politico di Carlo II d’Angiò e di Roberto I nonché committente di alcuni importanti portali gotici per S. Lorenzo Maggiore e S. Domenico Maggiore e fondatore nel 1314 della chiesa di San Maria di Montevergine. Presa poi in custodia dai pipernieri, antichi artisti che scolpivano le pietre dure con scalpello e martello, e temendo che le schegge, schizzando dalla pietra, potessero conficcarsi negli occhi, iniziarono a venerare Santa Lucia, la protettrice della vista, decidendo, dunque, di dedicarle questo luogo. Nel 18°sec fu oggetto di un sostanziale rimaneggiamento e nel 1748 divenne sede dell’Arciconfraternita dell’Immacolata Concezione SS. Gioacchino e Carlo Borromeo. Nei sotterranei della Chiesa é conservato il famoso teschio con le orecchie, simbolo del culto delle anime del purgatorio a Napoli. Santa Luciella, abbandonata da più di 30 anni, è stata riaperta grazie alla tenacia ed al lavoro dell’Associazione Respiriamo Arte nel 2019. Dal 28 Aprile Al 4 Giugno visitabile anche la mostra Di Immagini Sacre – Santi, Santini e Anime del PurgatoriO

La visita è a cura dell’Associazione Respiriamo Arte a cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: – La chiesa è visitabile tutti i giorni dalle 10:30 alle 18:00 in vico Santa Luciella 5 Napoli (strada che collega San Biagio dei Librai a San Gregorio Armeno.)
  • Contributo: visita accompagnata 6 euro
  • OrganizzazioneAssociazione Respiriamo Arte – Info respiriamoarte@gmail.com / 3314209045
  • Maggiori Informazioni Pagina ufficiale 

© Napoli da Vivere 2023 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend