Musei Gratis a Napoli e in Campania | Domenica 1 dicembre 2019

IMG_1963.jpg

Musei statali gratuiti a Napoli e in Campania domenica 1 dicembre 2019: Un’occasione eccezionale per ammirare tantissimi capolavori in città e in tutta la nostra regione

 

 

Domenica 1 dicembre 2019  tutti i musei e le aree archeologiche statali saranno ad ingresso gratuito per la Domenica al Museo, l’iniziativa del Ministero dei Beni culturali che prevede l’ingresso gratuito ogni prima domenica del mese, da ottobre a marzo nei luoghi della cultura dello Stato.

Pertanto ingressi gratuiti in tutti i monumenti, musei, gallerie, scavi archeologici, parchi e giardini monumentali statali di tutta Italia. Di seguito vi presentiamo l’elenco dei tanti musei statali visitabili a Napoli e in Campania domenica 1 dicembre 2019.

Musei statali Gratis a Napoli domenica 1 dicembre 2019 

Palazzo Reale di Napoli al tramonto

Barbara di Donato

L’elenco dei musei che parteciperanno all’iniziativa è gestito dal MiBACT. Le eventuali integrazioni e variazioni saranno pubblicate sul sito del Ministero. Vi consigliamo, prima di recarvi, di chiedere informazioni ai numeri indicati. Di seguito alcuni musei aperti.

  • Castel Sant’Elmo – via Tito Angelini, 22 – Telefono: 0812294401
  • Museo del Novecento – via Tito Angelini, 22 – Telefono: 0812294401
  • Certosa di San Martino – largo San Martino, 5 – Telefono: 0812294541
  • Museo di San Martino– largo San Martino, 5 – Telefono: 0812294541
  • Museo Archeologico Nazionale di Napoli – Piazza Museo Nazionale, 19 –Telefono: 0814422149– 0814422111
  • Museo della Ceramica Duca di Martina – via Cimarosa, 77 / via Aniello Falcone, 171 – Telefono: 0815788418
  • Museo e Parco di Capodimonte – via Miano 2 – Telefono: 0817499111– 081749915
  • Museo Diego Aragona Pignatelli Cortes – Riviera di Chiaia, 200 – Telefono: 0817612356– 081669675
  • Palazzo Reale di Napoli– Piazza del Plebiscito, 1 – Telefono: 0815808111 081400547
  • Villa Pignatelli – Riviera di Chiaia, 200 – Telefono: 0817612356

Altri luoghi d’arte aperti e mostre visitabili

Al MANN l’importante collezione permanente e altre grandi mostre

mann national geographic climate change

Oltre alle importanti collezioni permanenti al MANN si potrà vedere, fino al 31 maggio 2020 anche la particolare mostra Capire il Cambiamento Climatico una experience exhibition prodotta da OTM Company e Studeo Group, in collaborazione con National Geographic. Capire il Cambiamento Climatico  

Al Museo di Capodimonte in mostra “La grande Napoli Borbonica” a prezzo speciale

Nelle domeniche a ingresso gratuito costerà 6 euro vedere la bella mostra dal titolo Napoli Napoli… di lava, porcellana e musica, a cura di Sylvain Bellenger, che ci racconterà la storia di Napoli capitale del Regno dal 700 all’800. Oltre 1000 oggetti nelle 18 stanze dell’Appartamento Reale tra porcellane di Capodimonte, costumi del San Carlo, strumenti del Conservatorio e tanto altro.  Napoli Napoli… di lava, porcellana e musica 

Aperto gratuitamente anche a Palazzo Stigliano  Zevallos

Aperto gratuitamente a Napoli domenica 1 dicembre 2019 anche lo splendido Palazzo Stigliano Zevallos a via Toledo, sede delle gallerie d’Italia di Intesa San Paolo, dalle 10 alle 20. un vero e proprio museo cittadino che presenta oltre 120 importanti opere, con tanti capolavori. Nello splendido museo di Banca Intesa è esposto anche  l’ultimo capolavoro dipinto dal Caravaggio “Il martirio di Sant’orsola”. Sempre a Palazzo Zevallos ci sarà anche Berlin 1989 una mostra che si potrà vedere in città fino al 19 gennaio 2020 dove troveremo opere di artisti tedeschi di prima e dopo la caduta del Muro di Berlino avvenuta nel 1989. Opere dei “berlinesi” e di alcuni esponenti più giovani, quelli di “dopo il muro”. BERLIN 1989

Ad Ercolano si potrà vedere una delle domus più belle: la casa del Bicentenario

Una delle domus più belle e sontuose di Ercolano è stata riaperta al pubblico dopo la chiusura del 1983 per dissesti di ordine strutturale. L’antica casa di Ercolano è detta del Bicentenario perché fu scoperta durante gli scavi del 1938 condotti dall’archeologo Amedeo Maiuri, a duecento anni esatti dai primi scavi effettuati dai Borbone nel 1738. Riaperta ad Ercolano  la casa del Bicentenario 

Gratis anche al Museo Madre di Napoli

Il museo Madre a Napoli

Il museo Madre, il Museo d’Arte Contemporanea Donnaregina di Napoli, aderisce all’iniziativa ministeriale della Domenica al museo e consente l’ingresso gratuito nella prima domenica del mese.

Alcuni degli altri siti statali aperti in provincia di Napoli

scavi di pompei

  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Museo archeologico dei Campi Flegrei Castello di Baia via Castello, 39
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco archeologico delle Terme di Baia via Sella di Baia, 22
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco archeologico sommerso di Baia via Lucullo, 94
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco monumentale di Baia via Bellavista, 37
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Anfiteatro Flavio, Puteoli corso Terracciano, 75 Pozzuoli
  • Parco archeologico dei Campi Flegrei – Parco archeologico di Cuma Strada Provinciale Cuma-Licola Pozzuoli
  • Parco archeologico di Pompei – Area archeologica di Pompei Via Plinio, 4 Pompei
  • Parco archeologico di Pompei – Castello di Lettere via S. Nicola Castello Lettere
  • Parco archeologico di Pompei – Antiquarium di Boscoreale viale Villa Regina, 1 Boscoreale
  • Parco archeologico di Pompei – Scavi di Oplontis Via dei Sepolcri -Torre Annunziata
  • Parco archeologico di Ercolano – corso Resina, 187 Ercolano
  • Parco archeologico di Ercolano – Teatro romano corso Resina. Ercolano – Museo storico archeologico di Nola
  • Grotta Azzurra via grotta Azzurra –  Anacapri
  • Certosa di San Giacomo via Certosa  – Capri
  • Villa Jovis via Tiberio – Capri
  • Museo archeologico territoriale della penisola sorrentina  Georges Vallet – Piano di Sorrento

Maggiori informazioni al Numero Verde del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo 800 99 11 99 .

Elenco ufficiale del Ministero di tutti i Musei statali aperti in Campania

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend