4 visite guidate a Napoli: cosa fare nel weekend dal 8 all’11 giugno 2023

Basilica-della-Pietrasanta-LAPIS-Museum-sagrato-fiorito-1.jpeg

Ph Lapis Museum

Sempre tante visite guidate a Napoli e in tutta la Campania con eventi sempre interessanti, per scoprire, assieme ad esperti e guide, i luoghi più belli della nostra terra.

Include contenuto sponsorizzato

Anche per questo weekend dal 8 all’11 giugno 2023, ci saranno delle belle visite guidate nei luoghi più belli di Napoli e della Campania, con passeggiate guidate che ci faranno conoscere i posti più particolari e straordinari della città e dei suoi magnifici dintorni.

Gli eventi sono proposti da associazioni che lavorano da anni sul territorio e che utilizzano brave guide e storici dell’arte per accompagnarci nei posti più belli della nostra terra.

Chiedete sempre informazioni sulle misure specifiche che verranno applicate per rispettare le normative per l’emergenza e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti

Tutti i giorni – Nel centro storico di Napoli il decumano sotterraneo con spettacolo

Ph Marcello Erardi

contenuto sponsorizzato

Nel cuore del centro storico di Napoli, c’è un itinerario da scoprire che rappresenta la meta ideale per i visitatori, soprattutto in questi caldi giorni di giugno. Il percorso sotterraneo della Basilica della Pietrasanta, oggi nota come LAPIS Museum, offre un’esperienza unica e affascinante, e consente ai visitatori di immergersi nella storia antica e nella freschezza del sottosuolo della città. I visitatori possono scoprire un lato poco conosciuto dell’antica Neapolis e godere al contempo di un riparo dal sole dell’estate ormai alle porte. Con la bella stagione proseguono le visite speciali lungo il percorso, a cominciare da Il rifugio – povere ‘e guerra, visita teatralizzata con aperitivo. La compagnia La Chiave di Artemysia venerdì 9 giugno alle ore 21.00, in una visita esclusiva, mette in scena un variegato spettacolo, rievocando con maestria e brio le atmosfere della Napoli del secolo scorso. Il percorso sotterraneo del LAPIS Museum è un vero e proprio viaggio nel tempo che permette ai visitatori di esplorare la “Napoli di sotto”. Cavità, cunicoli e cisterne del Museo dell’Acqua e la storia dell’antico acquedotto greco-romano, ma anche gli ambienti sotterranei del Decumano Sommerso, riutilizzati nel corso della seconda guerra mondiale come ricovero antiaereo. Un’esperienza di visita arricchita da installazioni multimediali come gli ologrammi di Gennaro e Michela nella Sala dei racconti, in cui è narrata la vita degli anni ’40, oppure la proiezione immersiva della Sala dei bombardamenti, coinvolgente riambientazione dei momenti vissuti da Napoli.

Il percorso sotterraneo è aperto tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 con quattro turni di accesso: 10.30 – 12.30 – 16.30 – 18.30. La prenotazione è fortemente consigliata soprattutto a ridosso di weekend, ponti e festivi. È possibile prenotare al numero 08119230565 attivo dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 14.00, ma sempre raggiungibile con il servizio di messaggi WhatsApp oppure inviando una mail a info@lapismuseum.com indicando un orario, il giorno, il nome e il numero di persone per cui si intende prenotare. E per chi preferisce acquistare on-line i propri biglietti, può farlo direttamente sul sito ufficiale senza costi di prevendita

Le visite sono a cura di Lapis Museum a cui si potranno chiedere tutte le informazioni.

  • Appuntamento: tutti i giorni – aperto dalle 10.00 alle 20.00, i turni di visita accompagnati sono quattro: 10.30 – 12.30 – 16.30 – 18.30. durante i quali è possibile ammirare e scoprire una Napoli inedita e sorprendente. per il weekend, festivi e ponti è raccomandata la prenotazione.
  • Contributo: Visita normale con Ticket intero 10 euro x visita accompagnata in gruppo. Possibili sconti famiglia, gruppi e altre riduzioni.
  • OrganizzazioneLapis Museum Prenotazione consigliata – Consigliate scarpe comode e un coprispalle per le cavità – info e prenotazioni +39 081 192 30 565 – dal lunedì al venerdì dalle ore 10.00 alle ore 14.00 (servizio WhatsApp sul numero sempre attivo) prenotazioni anche via mail indicando nome, il numero di persone, il giorno e l’orario di preferenza.info@lapismuseum.com Lapis Museum sito ufficiale    
  • Maggiori Informazioni:  Museo dell’Acqua e Decumano sotterraneo

Domenica 11 giugno – Il Monastero di Regina Coeli. S.Giovanna Antida e la B. Maria Longo

L’associazione L’Atrio delle Trentatré Onlus, per il ciclo I SANTI DI CAPONAPOLI, propone, a tutti coloro che hanno visitato il monastero delle Trentatré, un *Nuovo Itinerario* che ci porterà alla riscoperta di Santa Giovanna Antida Thouret e del Complesso Monumentale di Regina Coeli di Napoli.  Il complesso che fino al secolo XIX è stato abitato dalle Monache Canonichesse Lateranensi, ancora oggi ospita le figlie di Santa Giovanna Antida: la Congregazione delle Suore della Carità. Un vero e proprio scrigno di arte, bellezza ed eleganza, un luogo antico nel quale convivono nell’architettura lo stile di vita delle due comunità che lo hanno abitato da cinquecento anni ad oggi. Dei 33 Santi che sono passati nell’ospedale degli Incurabili, Giovanna Antida Thouret, dall’ 800 ad oggi, ha lasciato un segno tangibile e concreto nella Chiesa e nella società napoletana.Lei e le sue figlie hanno operato instancabilmente presso l’ospedale fondato da Maria Lorenza Longo agli inizi del ‘500. L’ itinerario si propone di raccontare e confrontare la vita di *due Donne carismatiche* per il loro tempo, *due Donne Fondatrici* di ordini religiosi presenti ancora oggi in tutto il mondo, *Due Donne che del Vangelo* hanno fatto strumento vivo nelle mani per servire e curare i fratelli e sorelle tutti. Il Tour inizia presso l’atrio del Monastero delle Trentatré e proseguirà verso il vicino Istituto di Regina Coeli dove ci attenderanno le “figlie” di Santa Giovanna Antida per raccontarci della vita e delle opere della loro Madre. Visiteremo il Chiostro e la Farmacia Storica, I Parlatori e la Cappella della comunità, il Refettorio e la sala del Presepe e scopriremo così tanti aspetti in comune tra le Suore della Carità e le Monache Cappuccine di Napoli.

L’evento è a cura di L’Atrio delle Trentatrè ONLUS a cui si potranno chiedere tutte le informazioni.

  • Appuntamento: – Domenica 11 giugno Ore 10:00 Atrio del Monastero delle Trentatré via Armanni, 16 Napoli – La durata della Visita è di due ore circa.
  • Contributo: Il Contributo Associativo di partecipazione euro 12,00 – Bambini fino a 1O anni saranno ospiti.
  • OrganizzazioneL’Atrio delle Trentatrè ONLUS – Prenotazione obbligatoria. Per informazioni e prenotazioni WhatsApp 328 669 08 42 – latriodelletrentatre@gmail.com
  • Maggiori Informazioni:  Pagina ufficiale L’Atrio delle Trentatrè ONLUS

Sabato 10 giugnoLe donne di Napoli – tour dedicato alle figure femminili

Heart of the City vi presenta le vite delle celebri protagoniste femminili del passato, quello della Napoli antica. L’itinerario sarà a passeggio tra i vicoli e le piazze del centro antico, attraversando secoli di storia, letteratura e leggende. L’appuntamento è nel mezzo del decumano maggiore in piazza San Gaetano, si proseguirà poi con i racconti delle storie di donne successe nei pressi della chiesa di San Lorenzo e di San Gregorio Armeno dove visse in convento, suo malgrado, Errichetta Caracciolo, costretta dalla madre alla monacazione, di cui riuscì a liberarsi rinunciando ai voti, per diventare un’attiva garibaldina. Il tour continuerà lungo via dei Tribunali con numerosi racconti tra cui le storie di Matilde Serao, della “capozzella” Lucia, di Lucrezia D’Alagno, di Iside e di Diana, fino ad arrivare in piazza del Gesù.

La visita è curata Heart of the City cui si potranno chiedere tutte le informazioni sull’evento.

  • Appuntamento: sabato 10 giugno ore 17:30 (appuntamento 15 min prima a piazza San Gaetano
  • Contributo: 10€ / ridotto junior da 12 a 17 anni 5€ / ridottissimo da 8 a 11 anni 3€ / fino a 7 anni gratis
  • OrganizzazioneHeart of the City – obbligatoria la prenotazione email: info@heartofthecity.it o tel / sms / whatsapp: 3770994320 Durata: 2 h circa – tour adatto a tutte le età – visita guidata con Guida Abilitata – visita guidata con supporto radio in collegamento con la guida
  • Maggiori Informazioni e prenotazione obbligatoria dall’Associazione Heart of the City

Venerdì 9, sabato 10 e domenica 11 giugno- Lucciole e Sibilla di notte sul lago d’Averno

Ph Facebook Gruppo Archeologico Campi Flegrei

In punta di piedi andremo ad esplorare le sponde del lago d’Averno alla ricerca delle lucciole. Una bella visita guidata che si svolge all’interno dell’area protetta del Parco regionale dei Campi flegrei, immersi nello scenario mitico del lago “aornos”.  Il lago senza uccelli nonché luogo della discesa agli inferi per gli antichi, è circondato da colline che evocano ancora oggi il ricordo dei racconti legati ad Ulisse e ad Enea. In questo periodo dell’anno si presenta al visitatore la “Danza delle lucciole” con un gioco di luci naturali ad alto tasso di emozioni che solo la natura incontaminata può regalare. Il percorso archeologico-naturalistico, guidato da guide turistiche regionali, ci condurrà lungo le sponde del lago e attraverso i sentieri si potrà godere lo spettacolo delle lucciole ricordando la presenza mitologica della Sibilla, sacerdotessa del dio Apollo dotata di poteri divinatori. Il percorso prevede una sosta all’Incanto dell’Averno con degustazione di vino falanghina e bruschette. L’organizzazione non è responsabile di una mancata presenza delle lucciole. Il fenomeno potrebbe variare in base alle condizioni climatiche.

L’evento è curato dal Gruppo Archeologico Campi Flegrei cui si potranno chiedere tutte le informazioni

  • Appuntamento: 2/3 giugno ore 20.15 – Ristopub Caronte in via Lago d’Averno
  • Contributo:  Adulti 15 euro a persona- Bambini dai 6 ai 17 anni 5 euro – Bambini gratuito fino ai 5 anni
  • OrganizzazioneGruppo Archeologico Campi Flegrei – prenotazione obbligatoria inviare un sms whatsapp o contattare il 388.8352036 indicando nominativo e numero di persone.
  • Maggiori Informazioni e prenotazioni: Lucciole e Sibille – Gruppo Archeologico Campi Flegrei

© Napoli da Vivere 2023 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend