Parco archeologico di Velia: scoperte le armi della prima grande battaglia navale della storia

Velia-Acropoli.jpeg

Ph Parco Archeologico di Paestum-Velia

Potrebbe essere un ritrovamento eccezionale quello effettuato nel Parco archeologico di Velia vicino ad Ascea nel Salernitano. Trovate armi probabilmente appartenenti alla prima grande battaglia svolta in mare nel 540 a.C.

 

 

Scoperte straordinarie negli scavi di Velia, l’importante sito archeologico vicino ad Ascea nel salernitano, che fa parte del Parco Archeologico di Paestum-Velia. Sono state infatti ritrovate, durate recentissimi scavi, delle armi che probabilmente provengono dalla epocale battaglia svolta nel 540 a.C davanti alle coste della Corsica, la prima grande battaglia navale della storia. Una guerra sanguinosa che vide i potenti Focei, i coloni greci che abitavano la città di Alalia in Corsica, combattere contro etruschi e cartaginesi.

Ph Parco Archeologico di Paestum-Velia

Sembra, secondo Erodoto che raccontò la storia, che i greci vinsero ma le loro navi non potettero più combattere e quelle rimaste imbarcarono le famiglie, scappando da Alalia via mare verso il sud d’Italia. Giunti sulle coste del salernitano, all’altezza dell’attuale Ascea, fondarono Hyele, poi rinominata Velia dai romani, la grande città della Magna Grecia che diede i natali al filosofo Parmenide.

Una scoperta che accende una nuova luce su questa pagina di storia antica

Gli scavi, avviati l’estate scorsa sull’acropoli della città di Velia, sotto i resti del tempio dedicato ad Athena, hanno consentito di scoprire una struttura rettangolare di notevoli dimensioni, 18 metri di lunghezza per 7 di larghezza, risalente al VI secolo a. C.

Ph Parco Archeologico di Paestum-Velia

Al suo interno sono state ritrovate sia ceramiche dipinte con la scritta Ire (“sacro”), che vari oggetti e diverse armi in bronzo e in ferro: tra queste un grande scudo decorato, due splendidi elmi perfettamente conservati di cui uno etrusco e l’altro di foggia calcidese.

Probabilmente reliquie catturate e offerte ad Athena, in occasione della battaglia di Alalia. E’ dunque probabile che i Focei in fuga da Alalia abbiano lasciato nel Tempio di Athena le reliquie conquistate in battaglia.

Ph Parco Archeologico di Paestum-Velia

Tutti i reperti ritrovati sono ora oggetto di studi e di un’attenta analisi presso il Parco Archeologico di Paestum-Velia.

Un luogo straordinario assolutamente da visitare. Parco Archeologico di Paestum-Velia -Maggiori informazioni 

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend