Riapre il Museo Madre di Napoli con prezzi speciali per le famiglie

museo-madre.jpg

Riaprono i musei statali a Napoli e in Campania e riapre anche il Madre, che è della Regione Campania, in sicurezza con tanti accorgimenti, le sue straordinarie mostre e un prezzo speciale anche per le famiglie

 

 

Anche il Madre, il Museo d’arte contemporanea Donnaregina di Napoli, riaprirà lunedì 18 gennaio 2021 e sarà visitabile da lunedì a venerdì, dalle ore 10.00 alle ore 19.30 con l’ultimo ingresso possibile fino a un’ora prima della chiusura. Il sabato e la domenica il museo resterà chiuso come tutti gli altri musei che riaprono lunedì 18 gennaio.

Naturalmente anche al Museo Madre saranno adottate tutte le misure di sicurezza per visitarlo in sicurezza con ingresso contingentato, distanziamento, percorso di visita unidirezionale, con separazione fra ingresso e uscita, obbligo di mascherina, misurazione della temperatura all’ingresso ecc.

Il Museo Madre a Napoli

Il biglietto d’ingresso per questo periodo costerà in tariffa unica a 4 euro ed è consigliato l’acquisto online. Alle famiglie, il Madre riserverà una tariffa speciale che prevede un unico biglietto di 8 euro per entrambi i genitori e l’ingresso gratuito dei figli fino a 18 anni – massimo due persone.

Le mostre e la collezione permanente del Madre

Oltre alla collezione permanente, saranno visitabili il playground-installazione di Temitayo Ogunbiyi “Giocherai nel quotidiano, correndo” commissionata all’artista giapponese e che riguarda la creazione di un playground, uno spazio di gioco, appositamente concepito per il Madre con tante sculture interattive poi la mostra di Mathilde Rosier “Le massacre du printemps”, che sarà disponibile fino al 1 febbraio 2021.

Da non perdere la straordinaria mostra su “Alessandro Mendini piccole fantasie quotidiane, e che sarà prorogata fino al 5 aprile 2021.

Quella su Mendini è la prima mostra in un museo pubblico italiano per Alessandro Mendini, grande architetto e tra le figure più importanti nel mondo del design e dell’architettura degli ultimi anni, recentemente scomparso.

A Napoli, sue le straordinarie stazioni della linea 1 della metropolitana di Salvator Rosa e Materdei e gli chalet e le luci della Villa Comunale.

Maggiori informazioni sulla mostra – Alessandro Mendini piccole fantasie quotidiane.

Altre novità dal Museo Madre:

Anche il Madre non si è mai fermato durante le chiusure ed ha proposto, online, tante cose:

Maggiori informazioni – Madre, il Museo di Arte Contemporanea Donnaregina Napoli  

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend