Due musei a Napoli, il MANN e il Madre, illuminano il centro storico con 60 opere

museo-madre-e-mann-collaborazione-e1609830769729.jpg

Due grandi musei napoletani, il MANN Museo Archeologico Nazionale di Napoli e la Fondazione Donnaregina per le arti contemporanee/Museo Madre firmano un accordo di collaborazione triennale e, per festeggiare, illuminano i loro portoni con le proiezioni di 60 loro opere d’arte

 

 

Due importanti musei napoletani, il Mann e il Madre hanno firmato un accordo triennale di collaborazione e daranno vita, nel 2021, ad un progetto comune che avrà come tema il Mediterraneo. La collaborazione sarà presentata alla riapertura dei Musei ma, in tale attesa il MANN e Madre fino al 10 gennaio effettueranno, sui loro portoni di ingresso, una proiezione simbolica ed augurale di alcuni loro capolavori.

Le proiezioni continue di 60 capolavori ci saranno ogni giorno dall’imbrunire e fino alle ore 22 dal 30 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021 e saranno accompagnate da una campagna social sulle piattaforme digitali dei due Musei con il logo comune ‘Mann/Madre/2021/per l’arte’.

60 capolavori dei due musei proiettati sui portoni illuminano il centro storico

Il centro storico di Napoli che ospita i due musei sarà illuminato dalle proiezioni delle opere dei musei sui loro portoni. I capolavori dell’archeologia custoditi al MANN quali il dal Toro Farnese alla Venere Callipigia, dalla Battaglia di Isso alla Flora, dalla Megalografia di Boscoreale al Cavallo Mazzocchi ed altri entreranno in dialogo con le opere dei protagonisti dell’arte contemporanea quali Daniel Buren, Rebecca Horn, Mimmo Paladino, Francesco Clemente, Jannis Kounellis e tanti altri ospitate nel museo di via Settembrini.

I due musei, ospitati in palazzi monumentali, sono distanti poco meno di 900 metri e sono un punto di riferimento per i cittadini del centro storico di Napoli. La collaborazione fra le due istituzioni prevederà, già nel 2021, progetti espositivi integrati nel quartiere e coinvolgerà esperti e curatori ma anche giovani creativi. Non mancheranno anche percorsi di formazione di nuove professionalità, summer school, residenze, borse di studio e premi per alunni, ricercatori e artisti.

Maggiori informazioni – Museo Archeologico Nazionale di Napoli

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend