Ri-belle sconvenienze, ribellioni e altre faccende: video del Madre contro la violenza sulle donne

D-Madre-2.jpg

Due video performance originali realizzate per il progetto D-Madre con donne 25 napoletane protagoniste di una produzione inedita dedicata all’artista Pippa Bacca. In origine doveva essere una nuova produzione teatrale, ripensata e rielaborata poi in versione performativa digitale per la recente emergenza.

 

 

 

Saranno online sui canali digitali del Madre dal 25 novembre 2020 due video originali creati in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne.

Due video performance originali realizzate per il progetto D-Madre con donne 25 protagoniste di una produzione inedita dedicata all’artista Pippa Bacca.

Ri-belle sconvenienze, ribellioni e altre faccende è un progetto realizzato tra gli spazi del museo d’arte contemporanea Donnaregina di Napoli, spazi che hanno ispirato Marina Rippa per la realizzazione di una nuova produzione teatrale, ripensata e rielaborata poi in versione performativa digitale per la recente emergenza.

Tutte napoletane le 25 donne che sono le protagoniste del progetto, che vengono da 9 differenti zone e quartieri della città di Napoli e di età compresa tra i 29 e i 66 anni. Dopo un bando pubblico hanno seguito per circa due mesi il laboratorio gratuito del Madre.

Un’opera temporanea, un atto performativo, realizzata al Madre

I video originali nella versione digitale che verrà presentata al pubblico, seguono due percorsi diversi.

  • Nel primo video, alcune sale e spazi del museo vengono abitati dalle voci di donne che raccontano confidenze personali o frammenti di vita di figure femminili famose che, nella messinscena, sono immaginate come loro care amiche. Tra loro, Mia Martini, Elizabeth Arden, Moana Pozzi, Gertrude Jekyll e Pia Pera, oltre alle voci di Maria Callas e Christiane F. Sulla scena, ci sono alcuni abiti da sposa che ricordano e rappresentano la presenza simbolica di Pippa Bacca, l’artista che l’8 marzo 2008 partì da Milano in autostop verso Gerusalemme per una performance itinerante vestita da sposa attraverso i paesi flagellati dalla guerra e morì tragicamente in Turchia.
  • Il secondo video performativo parte con i volti delle donne del progetto D-Madre Ri-belle e i nomi delle artiste di cui ognuna di loro racconta la storia. Un video narrativo che mostra l’attività di laboratorio svolte e finisce con l’inizio della performance pensata dal vivo. Tante storie quotidiane delle protagoniste, in ambiti diversi tra cucina, canto, astronomia, poesia, stregoneria, pornografia, pittura e tanto altro.

Le video performance saranno online sui canali digitali del Madre dal 25 novembre in occasione della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne con due orari:

  •  alle 19 la prima video performance
  • alle 21 la seconda

Maggiori informazioni

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend