Ritrovato a Pompei un grande Termopolio con magnifiche decorazioni e resti alimentari

scoperto-termopolio-pompei-2020.jpg

Scoperta eccezionale nel Parco Archeologico di Pompei: ritrovato un grande Termopolio, una delle tavole calde di Pompei, con ricche e straordinarie decorazioni sui banconi con nature morte e figure di animali

 

Ritrovata per intero una grande Tavola Calda nell’antica Pompei, un Termopolio nella Regio V con straordinarie pitture sui grandi banconi ma anche con resti di alimentari, ossa di animali e di vittime dell’eruzione.

Uno scavo parziale in zona era già stato effettuato nel 2019 ed era stata ritrovata parte anteriore del bancone del Thermopolium con degli affreschi di Nereide perfettamente conservati.

Negli ultimi tempi sono ripresi gli scavi, per l’eccezionalità delle decorazioni, ma anche per scoprire la completa configurazione del locale che si trovava nella Regio V, all’incrocio tra il vicolo delle Nozze d’argento e il vicolo dei Balconi.

Una grande Tavola Calda completamente affrescata

I nuovi scavi hanno riguardato anche la piazzetta antistante al Termopolio dove sono riemerse una cisterna, una fontana e una torre la distribuzione dell’acqua, trovate a poca distanza dalla bottega già nota anche per l’affresco dei gladiatori in combattimento.

Il bancone ritrovato per primo aveva sul fronte una splendida immagine di una Nereide a cavallo in ambiente marino e davanti al bancone c’erano anche delle anfore.

I nuovi scavi sono continuati lungo il bancone e sono emerse altre pregevoli scene di nature morte, con animali che probabilmente venivano macellati e venduti nel locale: in particolari sono emersi pregevoli pitture di due anatre germane esposte a testa in giù, un gallo e un cane al guinzaglio.

Le analisi per scoprire cosa si vendeva nel Termopolio

Per la prima volta saranno effettuate anche analisi avanzate sul materiale ritrovato nelle anfore incassate nei banconi che, con le tecnologie odierne, consentiranno di conoscere ciò che veniva offerto ai passanti al momento dell’eruzione.

Nel grande termopolio è stato rinvenuto anche tanto altro materiale come nove anfore, una patera di bronzo, due fiasche, un’olla di ceramica comune da mensa ed altro.

Questo tipo di locali dove si servivano bevande e cibi caldi erano molto diffusi nel mondo romano anche perché era abitudine consumare il prandium (il pasto) fuori casa. Nella sola Pompei sono stati ritrovati una ottantina di Termopoli.

Maggiori informazioni – Parco Archeologico di Pompei

Scavi di Pompei: biglietti per le visite, prezzi, orari e date

In sintesi di seguito tutte le informazioni necessarie per visitare il Parco Archeologico di Pompei, in particolare come acquistare i tickets online e gli orari di visita.

Foto – Facebook Parco Archeologico Pompei 

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend