Visite gratis al Maschio Angioino di Napoli

Maschio-Angioino-visite-gratis-la-domenica-e-nuovo-ponte-levatoio.jpg

Domenica 6 dicembre 2015 dalle 9 alle 14 sarà possibile visitare gratuitamente Castel Nuovo, conosciuto anche come Maschio Angioino, il bellissimo castello di Piazza Municipio a Napoli.

Lo ha comunicato il Comune di Napoli che ha disposto l’apertura gratuita del Maschio Angioino proprio nella prima domenica del mese, giorno in cui ci sarà l’apertura gratuita dei musei e luoghi d’arte statale in tutta Italia.

L’apertura straordinaria del Maschio Angioino consentirà le visite del Cortile del Castello, della Sala dei Baroni di Castel Nuovo e, stavolta anche dell’Armeria con affaccio sugli arsenali.

Il Maschio Angioino – Sala dell’ Armeria

A piazza Municipio, dove si trova il Maschio Angioino, ci sono reperti e stratificazioni che ci fanno comprendere come su quegli stessi luoghi, nel corso dei secoli, siano passate popolazioni diverse. Durante i lavori della Metro 1 li è stato ritrovato il porto cittadino di età romana con addirittura delle navi di epoca romana.

Nello stesso castello in occasione di alcuni interventi di restauro negli spazi sottostanti la Sala dei Baroni sono state rinvenuti reperti archeologici di età romana, della fine del I secolo a.C. e la seconda metà del V secolo d.C. E’ proprio nella Sala dell’Armeria, che si chiavava così dalla sua destinazione, sono stati trovati resti romani preesistenti alla costruzione del castello.

I reperti si ritiene appartengano a una piscina di una villa romana perché lungo la fascia costiera di Neapolis, nel periodo tra la fine della Repubblica e l’inizio dell’Impero, furono costruite varie ville tra cui quella di Lucio Licinio Lucullo che addirittura occupava la superfice tra Castel dell’Ovo e Pizzofalcone e probabilmente raggiungeva la zona del Maschio Angioino.

Poi tra il VI‑XII secolo d.C. la zona fu utilizzata come necropoli perché vi sono state trovate circa cinquanta sepolture, tra adulti e giovani di ambo i sessi.

La storia di Castel Nuovo

Se vi interessa la storia del Maschio Angioino potete consultare gli altri due nostri articoli sulle aperture gratuite dove troverete su uno la descrizione della sala dei Baroni, la “Sala Mayor” del Castello angioino, costruita per volere di Roberto D’Angiò ed affrescata da Giotto attorno al 1330.

Su un altro nostro articolo si potrà scoprire la trasformazione del Castello nei secoli. Infatti oggi Castel Nuovo è un castello maestoso che si erge da solo a Piazza Municipio, isolato e con il fossato attorno come si conviene ad imponente castello. Ma il castello che vediamo noi oggi non è quello che vedevano i nostri nonni e bisnonni. Per scoprire come era il Maschio Angioino fino al 1900 leggete anche il nostro articolo della serie scoprire Napoli

 [ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend