Parco Urbano dell’ex Gasometro al Vomero: dopo 20 anni apre a fine giugno 2023 il nuovo parco

progetto-gasometro-1.jpeg

Dovrebbe aprire per fine giugno il nuovo Parco agricolo dell’Ex Gasometro in viale Raffaello al Vomero, una grande area verde di circa 14.000 mq tra la zona dei Cacciottoli e Viale Raffaello. Lavori iniziati 20 anni fa sulla grande area di abbandonata da anni e che sta diventando un Parco Urbano

 

 

Da tempo vi parliamo dei lavori che si tengono da anni nell’area dell’ex Gasometro a Viale Raffaello al Vomero. Ed è di questi giorni la dichiarazione dell’Assessore al Verde del Comune di Napoli, Vincenzo Santagada, che in una intervista al quotidiano il Mattino ha parlato di «svolta storica e di apertura al pubblico del Parco entro fine giugno 2023

Una storia iniziata decenni fa, alla fine degli anni ’90, quando il sindaco Bassolino fece realizzare aree verdi in tutti i quartieri della città e partirono i lavori per il recupero di una grande area abbandonata dell’ex Gasometro al Vomero tra i Cacciottoli e Viale Raffaello una delle strade panoramiche più belle della città.

Il Parco Urbano dell’Ex Gasometro ai Cacciottoli

Il Parco Urbano Minopoli o Parco Agricolo, come è stato definito più volte in più di 20 anni di discussioni e di lavori, nasce dalla ristrutturazione dell’area di circa 14.000 metri quadri, nella zona dell’ex gasometro compresa tra viale Raffaello, salita Cacciottoli e via Bonito al Vomero prevista in un progetto risalente a circa venti anni fa.

 

I lavori sono oramai al termine ed hanno riguardano la messa in sicurezza dell’intera area con specifici interventi di ingegneria naturalistica ma anche la cura e il miglioramento del paesaggio arboreo esistente.

Un parco agricolo di ispirazione naturalistica realizzato con materiali naturali

Un parco che a fine giugno aprirà al pubblico come parco agricolo di ispirazione naturalistica tutto realizzato con materiali naturali e suddiviso in due zone una pianeggiante ed una in pendenza.

All’interno del parco ci saranno percorsi pedonali, aree gioco per bambini e una piccola cavea da circa 100 posti, con anche una trentina di orti concentrici di varie dimensioni che potranno essere assegnate ai cittadini. Non mancano un aranceto, peschi, castagni, mandorli, noci, con tante diverse piante autoctone che sono una testimonianza della storica collina verde del Vomero.

Da segnalare anche che in questi giorni la Giunta Comunale ha approvato i progetti esecutivi relativi ai lavori di riqualificazione di tre parchi cittadini ed in particolare per il parco di Viale del Poggio (700.000 euro), Fratelli De Filippo (500.000 euro) e San Gennaro (600.000 euro). Fra le opere da realizzare il rifacimento delle aree verdi, orti didattici, aree giochi, sport, fitness e sgambamento cani. Previsto anche il ripristino dei servizi igienici e degli impianti di illuminazione, irrigazione e videosorveglianza.

Se ti interessa la situazione dei parchi pubblici a Napoli vedi pure:

© Napoli da Vivere 2023 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

 

5 Replies to “Parco Urbano dell’ex Gasometro al Vomero: dopo 20 anni apre a fine giugno 2023 il nuovo parco”

  1. Esposito Antonio ha detto:

    È una bellissima notizia. Mi auguro che sia prevista un’adeguata manutenzione. Un grazie a Bassolino e a tutti coloro che hanno permesso tutto ciò.

  2. Vincenza Damiano ha detto:

    a chi posso rivolgermi per avere un orto?

    1. Staff ha detto:

      buongiorno, il parco è del Comune, pensiamo che alla 5 Municipalità potranno darle tutte le informazioni in merito

  3. RENATA ha detto:

    Come si può chiedere l’assegnazione dell’orto?

    1. Staff ha detto:

      buongiorno, il parco è del Comune, pensiamo che alla 5 Municipalità potranno darle tutte le informazioni in merito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend