L’ultima puntata di Marefuori 3 la serie TV girata a Napoli: il finale sarà diverso??

Mare-fuori-10.jpg

Questa di mercoledì 22 marzo 2023 sarà l’ultima puntata della terza stagione di Mare Fuori la serie TV girata a Napoli e ambientata nell’Istituto di Pena Minorile e che narra le storie dei ragazzi e delle ragazze ospiti della struttura. Si parla da tempo di un finale diverso rispetto a quello già disponibile su RAI PlayMare Fuori

 

 

Si conclude mercoledì 22 marzo 2023 sempre in prima serata su RAI 2 Marefuori 3 la fiction TV girata a Napoli. Con la sesta ed ultima puntata della terza serie, con gli episodi 11 e 12 ci sarà anche stavolta un grandissimo successo di pubblico e critica che supererà le due stagioni precedenti. Chi vuole può vederla tutta sulla piattaforma di RaiPlay ma per la fine della serie in TV per mercoledì 22 marzo già si parla di un finale diverso.

E dopo le prime due, avvincenti, stagioni con l’inizio delle varie storie, di “Chiattillo” e dei suoi compagni di sventura, ed il successo di questa 3 serie già si parla di una quarta serie di Mare Fuori. Le prime due stagioni sono disponibili anche su Netflix.

Cosa succede nella Sesta ed ultima puntata di Mare Fuori di mercoledì 22 marzo 2023

La Sesta ed ultima puntata di Mare Fuori sarà trasmessa mercoledì 22 marzo 2023 su RAI 2 in prima serata, con due episodi, l’11 e 12 che si chiamano rispettivamente “Un’amicizia è per sempre” e “La scelta”

Nel primo episodio della sesta puntata l’argomento principale saranno le condizioni di Edoardo che verrà ricoverato in fin di vita in ospedale lasciando nel panico la madre e la moglie. Gli uomini del clan dei Ricci lo hanno ridotto quasi ucciso e in ospedale riappare Teresa, che è la figlia del primario, e che inizierà a dare notizie sulle condizioni di Edoardo facendo arrabbiare molto la moglie Carmela. E sarà poi proprio Teresa a donare il sangue per provare a salvargli la vita. A Carmela la situazione dell’agguato è chiara perché sapeva che Edoardo era stato convocato da Ricci e chiede di parlare con a Rosa nell’ IPM manifestandole i suoi dubbi ma Rosa non la prende molto bene. Carmine intanto cerca di convincere Rosa ad allontanarsi dalla delinquenza ma la ragazza non ne vuole sapere. Entra in gioco Filippo che consiglia a Carmine di cercare di incontrare Rosa da solo, e fuori dall’IPM, durante un permesso premio. Il Comandante Massimo, che ha protetto Edoardo nell’agguato, riesce ad ottenere da Sofia il permesso di portare Mimmo a cercare la sua famiglia sperando di far felice il ragazzo ma, la madre lo accusa della morte del padre, e lo caccia di casa. Beppe viene chiamato per il riconoscimento del cadavere di Latifah, uccisa mentre si prostituiva e capisce che deve parlare con Kubra mentre Gianni “CardioTrap” perde le staffe quando ascolta la sua canzone alla radio cantata da Crazy J.

La terza stagione di Mare fuori finisce con l’episodio dal titolo “La scelta”. Beppe parla con Kubra e le dice della morte della madre e che lui è il padre ma Kubra ha una reazione dura: interviene Pino che la convince a non dire niente altrimenti verrebbe trasferita in un altro istituto. “CardioTrap “ è sempre più arrabiato per il “furto” della sua canzone e Lino, lo aiuta, cacciando Valentina dall’IPM e dicendo che la denuncerà e di cercarsi un avvocato. Filippo viene trasferito a Milano e saluta i ragazzi e gli educatori tra la commozione di tutti. Nel frattempo, Milos e Cucciolo si baciano nei bagni e non si accorgono di Micciarella che non riesce a digerire l’omosessualità del fratello. Rosa esce in permesso e con il padre va in ospedale a trovare Edoardo che è sempre in fin di vita ma Salvatore Ricci non viene ben accolto e Rosa inizia a sospettare qualcosa. Carmine, uscito anche lui in permesso premio, dà appuntamento a Rosa alla piscina Mirabilis ma, durante il loro incontro, arriverà il padre di Rosa, il boss Salvatore Ricci e darà a Rosa una pistola dicendole di sparare a Carmine scegliendo così la sua famiglia.

Finale drammatico e forse diverso rispetto a quello disponibile su RAI PLAY. Rosa a chi sparerà? a Carmine o al padre e chi rimane ucciso? Ma probabilmente ci sarà anche un inaspettato ritorno di un personaggio uscito che sarà tra i protagonisti della quarta stagione.

Gli attori della terza serie di Mare Fuori

Stabile, con qualche volto nuovo, il grande gruppo di attori tra cui Carolina Crescentini, la direttrice dell’istituto di rieducazione minorile, che nella terza stagione è stata sostituita, a Carmine Recano, l’attore napoletano del 1980 che interpreta il ruolo del “Maresciallo”, Comandante delle guardie dell’istituto, molto vicino ai ragazzi e poi Lucrezia Guidone, Nicolas Maupas, Massimiliano Caiazzo, Vincenzo Ferrera, Antonio De Matteo, Anna Ammirati e Valentina Romani. Marefuori è stata girata quasi tutta a Napoli, ispirata all’istituto di Nisida, ed è sempre realizzata da Rai Fiction e Picomedia per la regia di Ivan Silvestrini.

Girato a Napoli Marefuori, racconta le storie dei ragazzi ospiti dell’istituto minorile

Le scene sono state girate sempre a Napoli ma, il complesso penitenziario di Nisida, è stato ricostruito presso la base della Marina Militare del Molo San Vincenzo che si trova all’interno del Porto di Napoli: alla zona vi si accede dai giardini del Molosiglio, nelle vicinanze di Palazzo Reale e dell’Università Parthenope, in particolare della vecchia sede dell’Istituto Universitario Navale. E anche nella terza stagione ci sono tantissime scene girate in esterno a Napoli.

© Napoli da Vivere 2023 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top