A Napoli l’Anm vende 11 tram storici degli anni ’30 a 3mila euro l’uno

tram-depoca-4.jpg

L’azienda dei trasporti di Napoli, l’Anm mette in vendita alcuni dei vecchi tram cittadini che sono acquistati negli anni trenta. Sono 11 in tutto di cui 4 potranno essere rimessi in circolazione mentre gli altri sono destinati alla rottamazione.

 

L’Azienda dei trasporti napoletana, l’ANM, mette in vendita 11 tram d’epoca, mezzi acquistati negli anni trenta del ‘900, i modelli CT139K che circolavano in città fin da prima della Seconda Guerra Mondiale, e che troviamo in tutte le foto d’epoca. Quattro dei tram da vendere potranno anche essere riutilizzati, senza il logo Anm, e sono in vendita ad un prezzo base di 3.780 euro l’uno. Il prezzo base degli altri 7 parte da 2.800 euro e sono destinati solo alla rottamazione, perché fuori uso.

L’ANM ha da poco ripreso la circolazione dei tram in città, i più moderni Sirio, che sono rientrati in circolazione al completamento dei lavori su via Marina.

I tram in vendita sono nel deposito di San Giovanni a Teduccio

I tram sono custoditi da tempo nello “stoico” deposito di San Giovanni e sono quelli che non sono stati restaurati. Nel deposito di San Giovanni ci sono infatti altri 15 tram come questi che sono stati già restaurati e sono perfettamente funzionante. A San Giovanni ci sono anche 22 tram modello Sirio, più moderni.

tram napoli

Molti di questi tram d’epoca conservano i colori originali come il classico verde mentre altri hanno un colore arancione.

Tra quelli d’epoca che rimarranno c’è anche uno chiamato Tram dei desideri, che è stato restaurato su progetto dell’artista newyorkese Nicolina Johnson.

Quelli in vendita sono mezzi con oltre 80 anni di anzianità, di 13 metri di lunghezza per 2,3 metri di larghezza, per un peso di 14 tonnellate. Ma oltre ai tram in vendita ci sono altri tram d’epoca che l’ANM conserverà e che recupererà al più presto.

Speriamo di vedere al più presto in città le corse solo di tram storici, come avviene a Torino, ma anche a Barcellona o a Lisbona, con corse dedicate a turisti o addirittura carrozze adibite a ristorante che portano turisti in giro per i luoghi storici delle città offrendo un servizio di ristorazione a tavolo su carrozze riadattate allo scopo.

Maggiori informazioni Sito ufficiale ANM

AGGIORNAMENTO 16/3/2021– Sembra che ci sia una richiesta della Sovrintendenza ai Beni storici per verificare l’interesse storico culturale dei mezzi che risalgono agli anni ’30, C’è infatti un decreto legislativo il 42 del 2004, che dice che i beni patrimoniali di aziende pubbliche o private senza scopo di lucro realizzati da autori non più viventi e con oltre 70 anni d’età non possono essere venduti senza prima aver verificato l’interesse culturale. In attesa di decisioni è partita anche una petizione online per bloccare la vendita dei tram che, una volta restaurati, potrebbero diventare bar o punti informativi in luoghi storici della città.

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata


Trova hotel ed appartamenti per la tua visita a Napoli


Booking.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend