Sciampagna: Champagne con Acqua di Mare di Sorbillo

Sciampagna-Champagne-con-Acqua-di-Mare-di-Sorbillo.jpg

Gino Sorbillo non finisce mai di stupirci per le sue idee: oggi ci presenta la “Sciampagna con Acqua di Mare”, uno “Champagne” partenopeo che si potrà anche abbinare alla pizza.

Dopo “la pizza a 8 giorni” o l’iniziativa “sapori nascosti” per avvicinare le persone normodotate al “mondo” dei non vedenti l’ultima di Sorbillo è Sciampagna uno “Champagne” napoletano con Acqua di Mare.

Stavolta Gino Sorbillo, assieme a Santacosta Vini di Torrecuso (Benevento) propone una nuova bevanda con Lieviti Naturali e Acqua di Mare ad uso alimentare. Sembra che l’idea, sia partita da una grande canzone napoletana, “Spusarizio è Marenaro” (matrimonio di un marinaio) di Domenico (o Giovanni?) Marigliano del 1967 che fu anche interpretata da Mario Merola e le cui parole narrano di un giovane marinaio napoletano che, non potendosi permettere lo Champagne francese, brinda con l’acqua di mare.

Champagne con Acqua di Mare di Sorbillo

La bevanda è stata realizzata con uva, lieviti naturali (come per l’impasto della pizza) e acqua di mare ad uso alimentare e sarà un prodotto unico nel suo genere. Il nome “Sciampagna”, che è Champagne in napoletano, è brevettato e sarà un prodotto tutto napoletano, una bevanda con cui si potrà festeggiare i momenti più belli senza spendere tanti soldi. E sembra che sia buonissimo e di elevata freschezza.

Un’altra creazione made in Naples che potrà abbinarsi, naturalmente freddissimo, anche alla ottima pizza napoletana.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend