Dramma e Realismo sul Palcoscenico: ‘Storia di un oblio’ al Teatro San Ferdinando

Ph-Antonio-Parrinello.jpg

Ph Antonio Parrinello

Un eccezionale dramma in scena al San Ferdinando di Napoli, basato su un fatto di cronaca eccezionalmente restituito da Laurent Mauvignier in un lungo racconto che ricostruisce la mezz’ora in cui è insensatamente raccolta la tragica fine di un uomo

 

Al Teatro San Ferdinando di Napoli fino al 28 gennaio 2024 ci sarà l’imperdibile spettacolo “Storia di un oblio” di Laurent Mauvignier interpretato Vincenzo Pirrotta per la regia di Roberto Andò.

“Storia di un oblio” ricostruisce i tragici minuti del pestaggio fino alla morte di un giovane di colore da parte di 4 vigilantes, reo di aver rubato e bevuto una birra. Uno spettacolo eccezionale portato in scena per la prima volta in Italia nel giugno del 2018 da Roberto Andò in una Chiesa di Catania e da allora accolto con enorme successo da pubblico e critica.

I biglietti per gli spettacoli sono disponibili anche online:

🎟 Acquista i biglietti su VivaTicket

(link affiliato)

Al Teatro San Ferdinando con “Storia di un oblio” allestimento “in platea” e non sul palco

“Storia di un oblio” è la versione italiana firmata da Yasmina Melaouah è di Ce que j’appelle oubli del 2011 del pluripremiato 57enne scrittore francese Laurent Mauvignier, presentato nel 2012 al Teatro della Comédie-Française a Parigi.

Il protagonista di questa “Storia di un oblio per la regia di Roberto Andò” è l’attore Vincenzo Pirrotta, che da solo, seduto su una sedia, in attesa che tutto intorno il pubblico prende via via posto, veglia in silenzio il cadavere di suo fratello. Un intimo raccoglimento che piano piano si trasforma nel racconto di una assurda morte e del suo: perché?.

La storia narra di un uomo che in un supermercato di un grande centro commerciale di una città francese che ruba una lattina di birra e, che viene bloccato da quattro addetti alla sicurezza che lo trascinano nel magazzino e lo ammazzano di botte. Un fatto di cronaca eccezionalmente restituito da Laurent Mauvignier in un lungo racconto, una sola frase che ricostruisce la mezz’ora in cui è insensatamente raccolta la tragica fine di un uomo. Per il particolare allestimento “in platea” e non sul palcoscenico è vivamente consigliata la prenotazione.  durata dello spettacolo: 50 minuti

Maggiori informazioni – Teatro San Ferdinando Napoli – Biglietti disponibili anche su VivaTicket (link affiliato)

© Napoli da Vivere 2024 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Link affiliato a VivaTicket per i biglietti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend