La mostra Oltre Caravaggio al Museo di Capodimonte: le grandi opere del 600 napoletano

ndv-capodimonte-scaled.jpg

© Napoli da Vivere

“Oltre Caravaggio. Un nuovo racconto della pittura a Napoli” è una grande mostra che si terrà nel Museo e Real Bosco di Capodimonte a Napoli e che ci permetterà di ammirare oltre 200 grandi opere del 600 napoletano esposte in 24 grandi sale

 

 

Dal 31 marzo 2022 al 7 gennaio 2023 nel Museo e Real Bosco di Capodimonte a Napoli la grande mostra “Oltre Caravaggio. Un nuovo racconto della pittura a Napoli” a cura di Stefano Causa e Patrizia Piscitello.

Una mostra importante e attesa che ci permetterà di ammirare, in 24 grandi sale del secondo piano del Museo di Capodimonte, oltre 200 importanti opere provenienti tutte dalle collezioni permanenti del museo per “rilanciare il dibattito presentando un’altra lettura del ‘600 napoletano, diventato per amatori e storici il secolo di Caravaggio.”

Una mostra che ci presenta gli straordinari capolavori del Seicento napoletano

Oltre Caravaggio. Un nuovo racconto della pittura a Napoli presenta oltre 200 importanti opere del’600 napoletano ripensando quel secolo che non fu solo quello di Caravaggio, ma soprattutto quello di Jusepe de Ribera, uno spagnolo arrivato a Napoli nel 1616, sei anni dopo la morte di Caravaggio, riportando questo grande pittore al centro della scena artistica napoletana dell’epoca.

Ph Facebook Museo e Real Bosco di Capodimonte

Nel 1600 Napoli era, ed è, una grande città portuale, crocevia della vita e della cultura italiana, una delle megalopoli più popolose del mondo ed esercitò una profonda influenza sulla cultura europea.

Ed in quest’ottica si può spiegare il ruolo centrale che hanno in città pittori lombardi come Caravaggio, emiliani come Giovanni Lanfranco, Domenichino e Guido Reni, lo spagnolo ma napoletano d’adozione Jusepe de Ribera, il bergamasco Cosimo Fanzago, i romani Artemisia Gentileschi e Gregorio Guglielmi e tanti altri grandi artisti del tempo.

Ph Facebook Museo e Real Bosco di Capodimonte

E gli artisti napoletani traevano ispirazione da questi apporti, rielaborando in maniera del tutto personale iconografie, tagli compositivi e utilizzo delle luci, esportando il loro linguaggio in Italia e in Europa. Un esempio tra tutti è Luca Giordano (1634-1705), che, campione della pittura barocca napoletana, viene chiamato a Venezia, a Firenze e in Spagna, lasciando traccia sui pittori locali.

Ph Facebook Museo e Real Bosco di Capodimonte

Da queste considerazioni la mostra sviluppa un meraviglioso viaggio nella straordinaria pittura napoletana del ‘600 attraverso i grandi capolavori di Luca Giordano, Jusepe de Ribera, Francesco Fracanzano, Massimo Stanzione, Andrea Vaccaro, Battistello Caracciolo, Carlo Sellitto e degli altri straordinari protagonisti del secolo. La mostra è compresa nel biglietto d’ingresso al Museo di Capodimonte.

Maggiori informazioni – Oltre Caravaggio. Un nuovo racconto della pittura a Napoli

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend