5 Posti Instagrammabili a Napoli: dove scattare fotografie pazzesche (pt.2)

13-discese-effe-pad.jpg

© Fulvio Padulano - effepad (instagram)

Quante volte hai visto su Instagram una foto pazzesca di Napoli e non sapevi dove è stata scattata? L’influencer effe_pad ci ha consigliato gli altri 5 posti più fotografati a Napoli!

Qualche settimana fa, insieme all’influencer Fulvio Padulano abbiamo scoperto i primi 5 posti di Napoli dove scattare delle foto pazzesche. Oggi scopriamo l’intera lista! Seguila se sei un vero napoletano doc, o se sei in viaggio a Napoli e taggaci su Instagram: @napolidavivere e @effe_pad

Lungomare di Mergellina

© Fulvio Padulano – effepad (instagram)

Forse uno dei luoghi più rappresentativi di Napoli, il lungomare di Mergellina è una delle mete più ambite per una pizza in compagnia, una sessione di jogging all’alba o per un romantico tramonto. Deve il suo aspetto all’intervento degli anni ’30 grazie al quale fu ulteriormente ampliato nel tratto di Via Partenope, sede degli hotel e dei palazzi più lussuosi della città. L’intero camminamento nasce però nella seconda metà dell’800 quando si decide di avanzare la linea di costa, una volta coincidente con il retrostante Viale Gramsci, per dotare la città di un lungomare più ampio e meglio strutturato, nonché di un’ulteriore arteria stradale. Da Chiaia alle pendici della collina di Posillipo si può così ammirare tutta la bellezza del golfo di Napoli…possibilmente con un tarallo tra le mani!

  • Dove: Via Francesco Caracciolo
  • Orario perfetto per uno scatto: sicuramente all’alba, potrai ammirare il sole che sorge dal Vesuvio creando dei colori unici 🌋
  • Cose imperdibili da fare: ammirare l’alba con il tuo partner, mangiare una bella pizza a qualsiasi orario oppure al tramonto con una birra e un tarallo caldo! 🍺

Belvedere di San Martino

© Fulvio Padulano – effepad (instagram)

Oltre gli innumerevoli musei e siti culturali Napoli, per la sua conformazione, offre affascinanti panorami sulla città grazie ai famosi belvederi posti sia a livello del mare ma soprattutto sulle colline dietro. Tra questi il più famoso è sicuramente il Belvedere di San Martino, sulla collina del Vomero, adiacente all’omonima Certosa e poco distante da Castel Sant’Elmo. Affacciarsi dalla sua elegante ringhiera vuol dire poter osservare Napoli quasi nella sua interezza, dal centro storico tagliato da Spaccanapoli col campanile di Santa Chiara, al Centro Direzionale coi suoi alti grattacieli, alla collina di Capodimonte, al lungomare col suo porto sino naturalmente a sua Maestà: il Vesuvio. Sia con il proprio partner che da soli, è impossibile resistere al fascino di questa vista mozzafiato, un’oasi di silenzio ad un passo dalla frenesia cittadina!

  • Dove: Largo S. Martino, 1, 80129
  • Orario perfetto per uno scatto: all’alba per dei colori mozzafiato, al tramonto e tutta la giornata per ammirare tutta la città 🏙
  • Cose imperdibili da fare: Baciarsi come i piccioncini con il proprio partner è troppo un cliché? Per noi assolutamente no! è il posto più romantico di Napoli! 💏

Castel dell’Ovo

© Fulvio Padulano – effepad (instagram)

Il noto Castel dell’Ovo sorge a largo del lungomare di Mergellina sull’isolotto di Megaride, raggiungibile grazie a un sottile lembo di terra. Il Castello nasce nel 1140 grazie a Ruggiero II di Sicilia (detto il Normanno) che, conquistata Napoli, affida all’architetto Buono la costruzione della sede reale. Molte furono le trasformazioni nei secoli successivi come anche le leggende. A Virgilio si deve infatti il racconto secondo cui il Castello custodisca un uovo d’oro (da cui il nome) grazie a cui si regga in piedi l’intera costruzione; si dice che una sua eventuale rottura porti sventura e tragedie su tutta Napoli e per questo la Regina Giovanna I, in seguito ad un parziale crollo dovuto ad un sisma nel ‘300, dovette rassicurare la popolazione, nel panico per le eventuali future sventure, che ciò non era dovuto alla rottura dell’uovo che era ben al sicuro.

  • Dove: via Eldorado, 3 80132
  • Orario perfetto per uno scatto: qualsiasi orario è banale? 😂
  • Cose imperdibili da fare: salire sulle terrazze del Castello (è gratis!) e ammirare il mare che sbatte sulle mura del castello e dopo fare aperitivo al Borgo Marinaro 🌊🍹

Salita del Petraio

© Fulvio Padulano – effepad (instagram)

Chiamato anche Discesa del Petraio, è un percorso che dalla collina del Vomero porta fino a Chiaia, intersecando molte delle vie napoletane più famose come Corso Vittorio Emanuele. Il Petraio deve il suo nome al pietrisco che anticamente scendeva dalla collina durante le piogge alluvionali ed è diventato nei secoli un vero e proprio Borgo. Tra i palazzi nati dalla speculazione edilizia trovano posto alcune delle originarie Ville Liberty realizzate dagli aristocratici di inizio ‘900 che volevano vivere in tranquillità e silenzio, lontani dal caos cittadino. Ville divenute poi luoghi di dibattiti ed eventi intellettuali, atmosfera che ancora oggi infatti si respira al Petraio.

  • Dove: si parte dalla stazione della funicolare Morghen, si va verso Via Caccavello e si inizia la discesa su Via Gradini del Petraio
  • Orario perfetto per uno scatto: in pieno giorno per ammirare il panorama che cambia ogni momento ☀️
  • Cose imperdibili da fare: ammirare il panorama, le edicole votive e sicuramrnte fotografare tutte le mattonelle colorate e fuori posto che troverai sulla strada (PS ricordati che è una passeggiata molto silenziosa, le persone vivono su queste stradine strette e tutto rimbomba!) 🚶🏻‍♀️🚶‍♂️

Il Parco Sommerso della Gaiola

© Fulvio Padulano – effepad (instagram)

Un’Area Marina protetta, a pochi metri dalla costa di Posillipo, di importanza naturalistica ed archeologica che rappresenta uno dei luoghi più cari a noi napoletani. Paradiso selvaggio per i bagnanti e meta perfetta per gli amanti del kayak e dello snorkling (attenzione solo che con il kayak si può solo circumnavigare l’area e non accedervi), la Gaiola offre un suggestivo panorama sulle sue rovine, ricche di leggende come quella della Villa arroccata, i cui proprietari (del calibro di G. Agnelli e P. Getty) sono stati perseguitati da tragedie e maledizioni. Pare che tutto sia partito nel 1911 dalla morte per naufragio di una donna, il cui spirito non accetta che nessuno lo privi del suo isolotto. Occhio quindi a chi si avvicini vogando!

  • Dove: Discesa Gaiola, 80123 Napoli NA (preparati ad una bella scarpinata in salita soprattutto!) 🧗‍♀️
  • Orario perfetto per uno scatto: al tramonto e in una magnifica giornata d’estate 🌅
  • Cose imperdibili da fare: un tuffo e la foto del magnifico ponte 📸

I posti sono stati consigliati da Fulvio Padulano, effe_pad su Instagram

Leggi anche – i primi 5 posti di Napoli dove scattare delle foto pazzesche

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Fulvio Padulano 🎈Napoli (@effe_pad)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend