Visite straordinarie al Maschio Angioino: la Società Napoletana di Storia Patria

Maschio-Angioino-vert-e1620847981236.jpg

© Napoli da Vivere

In via straordinaria la Società Napoletana di Storia Patria apre la sua sede all’interno di Castel Nuovo a Napoli con visite guidate che ci porteranno anche in luoghi particolari del grande castello cittadino

 

 

La Società Napoletana di Storia Patria per il Maggio dei Monumenti 2021 apre eccezionalmente la sua sede all’interno di Castel Nuovo a Napoli, riservata abitualmente ai soci e agli studiosi, ad un pubblico più ampio, attraverso visite guidate. Un’occasione eccezionale per conoscere attraverso esperti e ricercatori momenti e aspetti della storia di Napoli, attraverso immagini, lingue, vedute insolite della città dagli spalti del castello e presentazione di libri.

La Società Napoletana di Storia Patria

La Società Napoletana di Storia Patria si trova a Napoli a Castelnuovo ed è una tra le più importanti società storiche nazionali. Nata nel dicembre 1875 pubblica anche una collana dedicata ai Monumenti Storici e conserva un patrimonio bibliografico di circa 350.000 volumi oltre a periodici e opuscoli, manoscritti, pergamene, stampe e disegni. Una sua pubblicazione fu curata dal 1899 al 1932 da Benedetto Croce.

Le date delle visite guidate di Maggio

Eccezionalmente per il Maggio dei Monumenti 2021 si potranno visitare gli storici locali della Società Napoletana di Storia Patria. Gli incontri guidati saranno per max 15 persone

© Napoli da Vivere

  • 15 maggio, ore 10,00: Alessandra Perriccioli e Francesco Senatore Scene di vita nel castello in età angioina e aragonese.- Da Roberto d’Angiò a Ferrante d’Aragona, dai perduti affreschi di Giotto alla porta di bronzo, dalle conversazioni di corte agli omicidi: un viaggio negli spazi del castello e nella vita di chi lo abitò fra il Duecento e il Quattrocento.
  • 19 maggio, ore 10,00: Giangiotto Borrelli Restauri al Castello: dalle ‘addizioni’ vicereali a “Napoli ’99”. Le trasformazioni delle strutture attraverso i documenti e le immagini da fine Seicento agli anni ’80 del Novecento, quando si intervenne con due importanti cantieri sull’Arco di Alfonso d’Aragona e sulle porte in bronzo.
  • 22 maggio, ore 10,00: Giovanni Muto, La vita cittadina dentro e fuori Castelnuovo – Come i napoletani tra Cinque e Seicento vedevano il castello e come la guarnigione spagnola viveva nella città. Funzione militare e partecipazione di Castelnuovo alla vita cittadina: le entrate dei viceré, le feste civiche e quelle religiose, l’esercizio della giustizia.
  • 29 maggio, ore 10,00: Nicola De Blasi, Le lingue diverse del Castello – Con gli angioini e con gli aragonesi diverse lingue si incontrano negli spazi del castello: attraverso la testimonianza di usi linguistici differenziati, tra letteratura, scritture ufficiali e comunicazione quotidiana si ricostruisce l’immagine di una realtà complessa e vivace.

Il programma delle visite guidate  

Gli incontri guidati saranno per max 15 persone e seguiranno le seguenti fasi :

© Napoli da Vivere

  • accoglienza nel salone al terzo piano di Castelnuovo (Maschio Angioino) – Max 15 persone. Il relatore/guida o il personale spiegano in poche parole che cos’è la Società e ne illustrano il patrimonio (10 minuti)
  • lezione su un argomento connesso con il patrimonio o con il castello, o con la storia della città (30 minuti), col supporto, anche solo in proiezione, di un libro, un manoscritto, un disegno, una stampa, un’opera figurativa, una pianta, una moneta.
  • “apriamo le finestre” il gruppo di visitatori sarà portato sul terrazzino, dove per 10/15′ il relatore o un lettore leggono qualche breve testo connesso con la lezione o con il luogo (documenti, narrazioni, descrizioni, poesie ecc.)
  • in chiusura, a gruppi di 5, i visitatori percorreranno il corridoio del terzo piano, si affacciano nella torre dei manoscritti e la visita si concluderà.

Come partecipare agli incontri 

  • La partecipazione dev’essere concordata con l’istituto inviando una email a prenotazionistoriapatria@gmail.com
  • Il Costo è di 10 euro a persona, da versare tramite Paypall o con bonifico alla Società Napoletana di Storia Patria, IBAN: IT 84X0306909606100000063826
  • Per sicurezza i gruppi saranno formati da un numero massimo di 15 persone. Saranno obbligatori l’uso della mascherina e la registrazione del documento d’identità dei partecipanti.

Maggiori informazioni – Società Napoletana di Storia Patria 

 Foto 1 Società Napoletana di Storia Patria

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend