Riaprono al pubblico la Villa Floridiana al Vomero e il parco di Villa Pignatelli a Chiaia

Floridiana-Napoli.jpg

Era stata chiusa come tutti i musei fino al 3 dicembre 2020 per i recenti provvedimenti per l’emergenza ma, a seguito di richieste di comitati e associazioni, ha riaperto la Villa Floridiana l’unico grande parco pubblico del quartiere Vomero. Riaperti anche i giardini di Villa Pignatelli a Chiaia

 

 

Riaperta al pubblico domenica 8 novembre 2020 la Villa Floridiana al Vomero, che era stata pochi giorni prima chiusa in ottemperanza al DPCM 3 novembre 2020

Il grande parco della Villa Floridiana è un vero polmone di verde pubblico nel cuore del quartiere Vomero e circonda la Villa, oggi Museo Duca di Martina, che rimarrà chiuso come tutti i musei fino al 3 dicembre.

La richiesta di riapertura da parte di cittadini e associazioni, come il Comitato Valori collinari guidato da Gennaro Capodanno, hanno contribuito alla riapertura del parco, chiuso a Napoli dove i parchi comunali e il parco del Real Bosco di Capodimonte sono rimasti aperti. L’ingresso al Parco della Villa Floridiana è libero.

Riaperti, assieme alla Floridiana, anche i giardini di Villa Pignatelli alla Riviera di Chiaia.

Lo splendido Parco di Villa Floridiana al Vomero

In attesa che vengano effettuati lavori per il ripristino completo di tutte le aree del parco al Vomero si può passeggiare in una parte del grande parco della Villa Floridiana. Costruito assieme alla villa nella prima metà del XVIII secolo il parco e la Villa furono acquistati dal Re Ferdinando I di Borbone nel 1816 che li regalò per la villeggiatura alla moglie morganatica, Lucia Migliaccio, duchessa di Floridia.

Attualmente l’ampio parco, che all’epoca fu allestito dal direttore dell’Orto Botanico di Napoli, è diviso tra un parco pubblico, della Villa Floridiana, e uno privato di pertinenza di un’altra villa storica, Villa Lucia.

villa lucia

Dal parco della Villa Floridiana si può vedere uno splendido panorama sul golfo di Napoli in una posizione molto alta e centrale rispetta alla città e, all’interno dell’ampia area verde, la villa neoclassica ospita il Museo Nazionale delle Ceramiche “Duca di Martina”, che rimarrà chiuso fino a dicembre.

Purtroppo, negli ultimi anni il grande parco è stato parzialmente chiuso e non è fruibile al 100%  ma a breve dovrebbe partire una ristrutturazione a cura del Mibact che restituirà alla fruizione pubblica l’ampio parco e tutti i sentieri con le grandi aree boschive, gli spazi aperti e le grandi aiuole e prati ora chiusi.

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend