La Pineta di Terzigno: al via i lavori per il nuovo sentiero sul Vesuvio

vesuvio-pineta-terzigno.jpg

Al via la ristrutturazione di un altro sentiero che ci porta sul Vesuvio: quello della “pineta di Terzigno” che sale dolcemente sul Vesuvio fino a circa 211 metri s.l.m. su dei camminamenti in legno attraversando un bosco stupendo

 

 

Saranno avviati a breve i lavori per la riqualificazione del Sentiero numero 11 del Parco Nazionale del Vesuvio relativo alla Pineta di Terzigno.

I lavori si svolgono nell’ambito del “Grande Progetto Vesuvio”, che hanno già permesso di ristrutturare il sentiero numero 7 “Il vallone della Profica” e il sentiero numero 9 “Il fiume di Lava”, che è stato riaperto a marzo di quest’anno e che parte dal territorio del comune di Ercolano e segue la colata lavica del 1944.

Il sentiero numero 11 “La pineta di Terizigno” sarà completamente riqualificato con miglioramenti ed implementazioni e con lavori che permetteranno anche alle persone con disabilità di poter fruire delle bellezze naturalistiche dell’area protetta del Vesuvio.

L’attuale sentiero della Pineta di Terzigno

Attualmente il Sentiero della Pineta di Terzigno si trova in località Piana Tonda ed è lungo circa 1.500 metri a/r e sale dolcemente sul Vesuvio fino a circa 211 metri s.l.m.

E’ su un camminamento su una larga pedana in legno che attraversa un bosco di pino domestico, impiantato nella prima metà del Novecento in un’area con lave recenti, ancora ben visibili in alcuni punti.

Il percorso è molto agevole e ci porta quasi da subito nell’atmosfera del bosco dove il rumore principale è dato dal canto degli uccelli, permettendo di conoscere gli ambienti tipici del Vesuvio e goderne il panorama.

I nuovi lavori consentiranno percorsi più agevoli e aperti anche alle persone con disabilità.

Maggiori informazioni – Parco Nazionale del Vesuvio

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend