Cosa fare a Napoli alla Festa di San Gennaro 2019

Festa-di-San-Gennaro-2017-a-Napoli.jpg

Tanti eventi a Napoli giovedì 19 settembre 2019 festa di San Gennaro, Santo Patrono della città. Tra musei che aprono gratuitamente, le luminarie a via Duomo e tante visite guidate sarà una giornata eccezionale in attesa del grande miracolo della liquefazione del sangue 

 

 

Il 19 settembre a Napoli si celebra San Gennaro, il santo patrono della città. Una grande festa che è legata ad un grande evento, il Miracolo della liquefazione del sangue di San Gennaro.

Una storia secolare che risale probabilmente al 17 agosto 1389, giorno in cui è avvenuto per la prima volta il miracolo, in base a quanto annotato sulle pagine del “Chronicon Siculum”. Ma è anche probabile che il particolare evento sia avvenuto anche prima e che sia stato riportato per iscritto solo in quell’anno.

E a Napoli si festeggia San Gennaro in tanti modi. Così come in molti altri luoghi del mondo, basti pensare a New York, dove c’è una grande comunità di devoti al Santo.

In città anche quest’anno ci saranno tanti eventi religiosi e laici dedicati a San Gennaro. Ve ne riportiamo alcuni di quelli che si svolgeranno proprio nel giorno di festa, Giovedì 19 settembre 2019.

Alcuni Musei gratis nel giorno di San Gennaro

Giovedì 19 settembre 2019 è la festa di San Gennaro, il santo Patrono della città di Napoli e quest’anno, oltre all’atteso miracolo ci sarà anche un’altra novità in città. Molti musei cittadini, o musei che si trovano nelle immediate vicinanze di Napoli, hanno scelto proprio il 19 settembre come giorno di apertura gratuita aderendo alla proposta del Mibac che prevede alcuni giorni gratuiti a scelta dei singoli musei nel giorno del Santo Patrono. Musei gratis a San Gennaro

Di sera a vedere le bellissime Luminarie di Via Duomo  

luminarie via duomo napoli

Via Duomo sarà illuminata a festa dopo 70 anni per la festa di San Gennaro, il Santo Patrono di Napoli. Tante luminarie a via Duomo ma non solo giovedì 19 dicembre ma per ben otto giorni, da sabato 14 a domenica 22 settembre 2019. Una bella iniziativa con tantissime luci che hanno cambiato il volto di via Duomo e che accoglieranno fedeli e turisti. Luminarie di Via Duomo 

Viaggio nell’antico Egitto: visita guidata per bambini al MANN

Il 19 settembre si terrà una visita guidata per bambini alla sezione egizia del MANN il Museo Nazionale Archeologico di Napoli. Una delle collezioni Egizie più importanti al mondo vista che sarà vista gli occhi dei Bambini. Dalle origini della grande cultura egiziana, agli usi e i costumi e poi le divinità e le tradizioni. Tra mummie e coccodrilli i piccoli scopriranno la storia di un popolo ricco di magia e misteri. (l’ingresso al Museo è gratuito il 19 settembre). L’appuntamento è alle ore 10.30 Avanti al Museo Archeologico per muoversi tutti alle ore 11.00. La visita durerà 1 ora ed è per bambini dai 6 ai 14 anni. Il costo di partecipazione è di  6 euro a Bambino e gratis per i genitori. Prenotazione obbligatoria con sms o un whatsapp al 3739042367 o al 3511995125 indicando i nominativi dei partecipanti ed un recapito telefonico. Maggiori informazioni Anima di Napol

San Gennaro al Madre

Giovedì 19 settembre 2019 alle ore 18:00 si terrà speciale percorso di visita guidata a partecipazione gratuita al Museo Madre nel giorno in cui Napoli celebra il Santo patrono e protettore della città. Una visitra tra il Cielo di San Gennaro di Luciano Fabro alle “capuzzelle” di Rebecca Horn, fino al monumentale affresco e al pavimento in ceramica realizzati da Francesco Clemente, in cui l’artista ripercorre con la memoria dell’infanzia luoghi e simboli antichi di Napoli. Una bella visita speciale per esplorare la Collezione site-specific del museo con partenza alle ore 18.00, che ripercorrerà, attraverso le sale monografiche realizzate da alcuni tra i più importanti artisti contemporanei, suggestioni e peculiarità di una città come Napoli, dove la devozione al Santo innerva una spiritualità profonda, in cui si mescolano trascendenza e immanenza, sacro e profano, rito e tradizione. La partecipazione alla visita è gratuita, l’ingresso al museo è a pagamento. Intero: € 8.00 Ridotto: € 4.00. Informazioni e Prenotazione consigliata a questo link  

Ingresso e visita guidata a 5 euro al Museo del Tesoro di San Gennaro

Il 19 settembre n occasione in occasione delle Festa e del Miracolo di San Gennaro, ci sarà la possibilità di visitare il Museo del Tesoro di San Gennaro a Napoli con un’apposita visita guidata a soli 5 euro a persona. Ma le visite proseguiranno fino al 26 settembre dandoci ben otto giorni per ammirare il più grande tesoro al mondo, al pari di quello della Corona Inglese, con una speciale visita guidata e ingresso al museo per soli 5 euro. Visitare il Museo del Tesoro di San Gennaro a Napoli non è solo vedere l’esposizione di una straordinaria ed importantissima raccolta di opere d’arte e di gioielli, ma è immergersi nella storia di una grande civiltà, di una identità e di una appartenenze, senza pari nel mondo. Visita guidata al Museo del Tesoro di San Gennaro

Napoli Pizza Village 2019 concerti gratuito di sera di Boomdabash

Anche a San Gennaro sarà aperto il Napoli Pizza Village 2019 con oltre 45 grandi pizzerie che propongono ogni sera le loro speciali pizze con un menù speciale di 12 euro, E poi la sera dalle 21 ci sarà anche tanta buona musica con grandi artisti sul palco del Napoli Pizza Village che si esibiranno gratuitamente in concerti live. Giovedì 19 settembre ci saranno sul palco Boomdabash e Blue Staff ,e poi Desideri, Geolier, Anna Capasso e Ciro Scaufo voce. Poi il Premio San Gennaro Day. Napoli Pizza Village 2019

La villa delle porcellane: tra le sale della duchessa di Floridia

 

Ingresso gratuito giovedì 19 settembre alla Floridiana e al suo Museo. E una bella occasione per conoscerla con una visita guidata.  La residenza nasce per volere di Ferdinando di Borbone che, nel 1927, acquistò un appezzamento per destinarlo a residenza estiva della moglie morganatica Lucia Migliaccio di Partanna, duchessa di Floridia, sposata in Sicilia nel 1814 tre mesi dopo la morte della regina Maria Carolina. Ristrutturata dall’architetto Niccolini in stile neoclassico la villa fu ampliata anche nei  giardini con oltre 150 specie vegetali, sotto la supervisione di Friedrich Dehnhardt, all’epoca direttore dell’Orto Botanico di Napoli. Attualmente la palazzina è sede del Museo Duca di Martina, che conserva una delle maggiori collezioni italiane di arti decorative. Comprende oltre seimila opere di manifattura occidentale ed orientale, databili dal XII al XIX secolo, il cui nucleo più cospicuo è costituito dalle ceramiche. La visita è a pagamento e l’appuntamento è alle 10:30 appuntamento presso il cancello di ingresso della Villa, via Cimarosa 77 – Napoli. Il contributo organizzativo è di euro 7,00  (biglietto di ingresso gratuito). La prenotazione è obbligatoria a SireCoop  392 2863436 –  maggiori informazioni 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend