Lezioni di Yoga nel Museo di Capodimonte a Napoli

Yoga-nei-musei-di-San-Martino-e-Palazzo-Reale-a-NapoliJ.jpg

Appuntamenti gratuiti di Yoga nel museo di Capodimonte.

 

Ogni martedì dal 5 marzo al 2 luglio 2019 si terranno degli incontri gratuiti di Yoga al Museo di Capodimonte.

Yoga al Museo si terrà nella Sala degli Arazzi, al secondo piano dello splendido museo napoletano, tutti i martedì dalle ore 15.00 alle ore 16.30 e fa parte dell’iniziativa della scuola di Yoga integrale di Napoli, guidata dal Maestro Luigi Sansone in collaborazione con i principali musei cittadini.

Il Museo e Real Bosco di Capodimonte accoglierà le lezioni gratuite di Yoga Integrale concedendo l’accesso con un biglietto ridotto al Museo.

yoga al museo

Per i partecipanti è obbligatoria la prenotazione e bisogna portate abiti comodi e chiari, plaid e tappetino. Un modo nuovo ed originale per chi ha voglia di conoscere la disciplina dello yoga e praticarla ma anche per gli appassionati. La partecipazione è fino ad esaurimento posti.

Un’esperienza nuova che ci farà trascorrere un tempo diverso nei musei realizzando così un modo diverso per contribuire alla conoscenza e al sostegno del patrimonio artistico e culturale.

Per partecipare ai corsi gratuiti di Yoga a Capodimonte dal 5 marzo al 2 luglio 2019 tutti i martedì, dalle ore 15:00 alle 16:30 bisogna prenotarsi via mail o telefonicamente ai riferimenti di seguito riportati cui si potranno chiedere anche tutte le informazioni sull’iniziativa.

 

Lo Yoga nei musei a Napoli

Lo Yoga per i Musei – I Musei per lo Yoga è un progetto che la Scuola di Yoga Integrale porta avanti dal 1986 e che, da marzo a luglio, vedrà il coinvolgimento di molte strutture museali cittadine.

Yoga Festival

Ci saranno corsi gratuiti di yoga nei musei del Polo museale della Campania e cioè il Museo Duca di Martina Villa Floridiana, nel Museo Pignatelli, nella Certosa e Museo di San Martino, Tomba e Parco di Virgilio, ma anche al MANN, il Museo Archeologico Nazionale di Napoli.

Altri corsi si terranno anche nel Parco Archeologico dei campi Flegrei al Castello di Baia ed all’Acropoli di Cuma, ma anche al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend