5 visite guidate da non perdere a Napoli: 2-3 gennaio 2016

MORGANS.png

Ancora un lungo weekend di Capodanno in cui molte associazioni ci propongono visite guidate per conoscere i posti più belli di Napoli. Tante visite condotte da brave guide e storici dell’arte che ci racconteranno la nostra storia e il grande patrimonio artistico culturale della nostra città.

Sabato un giro nel cimitero delle fontanelle sentendo le storie di un tempo passato mentre domenica un giro al secondo piani del museo di Capodimonte per conoscere la collezione di pittura napoletana . Altre visite domenica alle certosa di San Martino o all’Antiquarium di Boscoreale o alla bellissima Oplontis.

Poi vi ricordiamo che ci sono altri appuntamenti di cui vi abbiamo già parlato in settimana come la simpatica visita guidata nel Museo del Sottosuolo di Napoli con la guida de “’O Munaciello”. Potete anche scoprire alla Sanità, l’ampio e ben conservato tratto dell’Acquedotto Augusteocostruito nel 10 dC. Infine fino a fine mese saranno altresì visitabili gratuitamente, ma su prenotazione, i sotterranei del Rione Terra di Pozzuoli.

Chiedete sempre informazioni e prenotate ai numeri di telefono indicati delle associazioni per avere maggiori dettagli su quanto da loro proposto. Buon fine settimana a tutti.

Domenica 3 Gennaio 2016 – Pittura napoletana a Capodimonte

bosco di capodimonte

Contributo 8 euro. Con Megaride.  La visita ci guiderà nella pittura napoletana a Capodimonte, nel II piano dello splendido Museo. Per la prima domenica del mese di Gennaio, con l’accesso gratuito si potrà nel Museo di Capodimonte «conversare» della collezione di pittura napoletana al secondo piano del Museo.  E, come in un vero e proprio manuale di storia dell’arte, si analizzerà lo sviluppo dell’arte a Napoli a partire dal Duecento con l’arrivo di Simone Martini, Colantonio, maestro di Antonello da Messina, Tiziano, Giorgio Vasari, per culminare nella rivoluzione artistica di Caravaggio. La visita è relativa solo al secondo piano del Museo di Capodimonte, al fine di effettuare un proficuo incontro culturale su una collezione immensa ed importante per il territorio; un prossimo appuntamento sarà dedicato al primo piano.

Appuntamento: ore 9.00, presso il bar del Museo di Capodimonte, ubicato all’interno del cortile.La visita inizierà, al massimo, alle ore 9.30. Si raccomanda estrema puntualità data l’affluenza prevista per la prima domenica del mese con ingresso gratuito ai siti statali per evitare spiacevoli file di attesa per l’ingresso al Museo. Costo: € 8 (comprensivo di visita guidata e servizio auricolari). Per i soci € 6 . Prenotazione Obbligatoria Megaride  348 1149647

Domenica 3 gennaio 2016 – La Certosa di San Martino

certosa di san martino

Contributo: 6 euro. Con LocusIste. La Certosa di San Martino il gioiello barocco di Napoli, il complesso ha una storia lunga secoli e secoli e raccoglie le collezioni d’arte più importanti di regnanti e importanti donatori. Nelle sale della Cartusia certosina trova dimora la tradizione artigianale e artistica partenopea, con i suoi presepi storici, esempio altissimo di un crogiolo di artisti che dal Medioevo al Barocco si sono avvicendati nella realizzazione dei più pregevoli manufatti artistici. Attraverseremo insieme il deserto dei monaci certosini, fatto di silenzio e isolamento, in una doppia clausura e seguendo la doppia anima del luogo, monastero sì ma anche museo di storia cittadina con i suoi incantevoli panorami d’eccezione. In occasione dell’iniziativa ministeriale l’ingresso al Museo Nazionale di San Martino è gratuito.

Appuntamento: Piazzale San Martino ore 10.00  Durata: 120 minuti Contributo organizzativo: 6 euro (ingresso al Museo di San Martino gratuito in occasione della prima domenica del mese). La Prenotazione è obbligatoria. Locus Iste 347 2374210

Domenica 3 gennaio 2016 – Antiquarium di Boscoreale napoli

 

Contributo 8 euro. Con Sirecoop. Un tour tra reale e virtuale dall’ antiquarium di boscoreale alla mostra multimediale pompei e ercolano: vita all’ombra del vesuvio Un evento che prevede la visita all’Antiquarium di Boscoreale che illustra la vita e l’ambiente dell’epoca romana nell’agro Vesuviano particolarmente favorevole all’insediamento ed allo sfruttamento umano. Il percorso museale si completa con la visita agli esterni di una fattoria che si trova nelle immediate adiacenze: la villa rustica in località Villa Regina (visibile esternamente), dove la produzione di vino era l’attività principale. Al termine della visita ci recheremo presso il Centro Culturale Villa Regina di Boscoreale per visitare la Mostra multimediale Pompei e Ercolano: vita all’ombra del Vesuvio. La mostra è costituita interamente dagli exibit museali del Museo Archeologico Virtuale: 20 installazioni interattive e immersive che illustreranno gli aspetti più significativi in cui si svolgeva la vita quotidiana degli antichi abitanti di queste città.

Appuntamento:ore 10:00 presso l’Antiquarium di Boscoreale in via Settetermini, 15, Località Villa Reggina, Boscoreale NA Alla fine della visita guidata all’ Antiquarium ci sposteremo ognuno con le proprie auto presso il Centro Culturale Villa Regina di Boscoreale per visitare la Mostra MAV ON TOUR. 12:30 conclusione attività. Contributo organizzativo: euro 8,00 / soci euro 7,00. La prenotazione è obbligatoria Sirecoop 392/2863436

Domenica 3 Gennaio – Scavi archeologici di Oplontis a Torre Annunziata

villa di poppea ad oplontis

Contributo 7 euro. Con Insolitaguida. Ogni prima domenica del mese, in occasione delle aperture gratuite dei siti museali, Insolitaguida propone un ricco calendario di visite guidate perchè anche un luogo istituzionale ha il suo lato insolito. Questa settimana gli scavi archeologici di Oplontis a Torre Annunziata. Si tratta di una serie di ritrovamenti archeologici appartenenti alla zona suburbana pompeiana di Oplontis, seppellita insieme a Pompei, Ercolano e Stabiae dopo l’eruzione del Vesuvio del 79 d.C.: oggi l’area archeologica è situata nel centro della moderna città di Torre Annunziata e comprende una villa d’otium chiamata “di Poppea” e una villa rustica detta “B o di Lucius Crassius Tertius”.

Appuntamento:  ore 10:00 presso gli Scavi di Oplonti a Torre Annunziata Contributo Intero € 7; Ridotto (soci, studenti, over 60) € 5. Prenotazione obbligatoria Insolitaguida 338 965 22 88

Sabato 2 gennaio 2016 – Cimitero delle Fontanelle

cimitero delle fontanelle napoli

Contributo 5 euro. Con Oltre i resti.  Tra storia, leggende e racconti, l’associazione Oltre i Resti  vi accompagnerà alla scoperta dell’antico ossario sito nel cuore del Rione Sanità, nella zona scelta per la necropoli pagana e più tardi per i cimiteri cristiani.  Il sito si fa risalire al XVI secolo quando la città fu flagellata da rivolte popolari, carestie, terremoti e cinque eruzioni del Vesuvio e fu proprio qui che vennero raccolti i cadaveri delle vittime che non potevano permettersi degna sepoltura; vale a dire all’interno delle cave di tufo, che fino al secolo scorso, hanno fornito i materiali da costruzione per l’attività edilizia di tutta la città e che oggi sono adibite ad usi più disparati. Il cimitero rimase poi abbandonato fino al 1872, quando il parroco della chiesa di Materdei, con l’aiuto di popolane, mise in ordine le ossa nello stato in cui ancora oggi si vedono e tutte anonime, ad eccezione di due scheletri: quello di Filippo Carafa Conte di Maddaloni e di Donna Margherita Petrucci; entrambi riposano in bare protetti da vetri. Oggi, il cimitero è insieme un luogo di culto e di macabro fascino tra intrighi e miracoli.

Appuntamento – ore 10 o ore 12 all’ingresso del cimitero a Via Fontanelle, 80. La visita ha una durata di due ore. La partecipazione al tour è a numero chiuso e prevede una prenotazione obbligatoria. Il contributo associativo è di 5 euro a persona. Gratis per i bambini al di sotto dei 6 anni. Oltreiresti 349 13 86 203

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend