I colori di Procida alla presentazione dell’ Iphone 6s

I-colori-di-Procida-alla-presentazione-dell-Iphone-6s.jpg

la foto usata sugli Iphone

Il 9 settembre a San Francisco, in California, c’è stata la presentazione della nuova versione dell’iPhone 6 e un aggiornamento di Apple Tv integrato con nuove applicazioni. I prodotti della Apple svelati al pubblico quali l’iPhone6s e l’iPhone6s Plus sono stati apprezzati come al solito in tutto il mondo ma, ai tanti che seguivano la conferenza trasmessa in diretta mondiale, non è sfuggito un bellissimo panorama marino pieno di colori usato come sfondo nella dimostrazione.

La Apple durante l’evento ha usato come sfondo una foto bellissima e piena di colori della Marina della Corricella di Procida.

Forse a noi Napoletani, abituati ai colori del golfo di Napoli pieni di luce e sole, la foto della Corricella non avrebbe stupito o fatto molto effetto ma invece l’immagine di Procida ha “sfondato” nel web finendo sulle prime pagine di tantissimi giornali e magazine anche on-line.

L’antico scalo dei pescatori di Procida è effettivamente uno dei tanti panorami bellissimi che si trovano nel golfo di Napoli, uno dei “tanti”, ma effettivamente molto bello con i suoi colori pastello delle case che risaltano e contrastano tra il cielo azzurro e il mare illuminati dal caldo sole dell’isola.

Il Borgo di Marina di Corricella

Il Borgo di Marina di Corricella

La Corricella , il vecchio borgo dei pescatori, è la marina più antica di Procida. E’ suggestiva e colorata e sembra un piccolo “presepe che si specchia nel mare” . Il porticciolo risale al seicento mentre il nucleo abitativo è molto più antico. Le caratteristiche case sono disposte una sull’altra con colori diversi e sempre con tinte pastello con tanti archi, scale, gradinate e le sue strade sono strette, senza rumore e fanno sentire il profumo del vicinissimo mare.

Le sue sono architetture tipiche mediterranee con tetti a cupola, finestre semicircolari e le scale che si incrociano irregolari con le strade strette sempre soffiate dallo scirocco.  Sembra che i primi a stabilirsi in quella piccola baia riparata dai venti siano stati i greci che hanno lasciato sull’isola segni della loro presenza, sia nelle tombe a tetto spiovente sparse sull’isola che nel nome di Corricella,  che ancora oggi è un nucleo urbano di rara bellezza. Ma la Corricella non è un presepe bellissimo: è una piccola comunità attiva con tanto di porto della Corricella, protetto da tre moli con ormeggio gestiti da un Consorzio e la possibilità di quasi 150 posti barca.

Una marina bellissima, come tutta l’isola di Procida, che è però la più schiva delle isole partenopee, sempre con meno gente di Ischia e assolutamente non “alla moda” come Capri, ma comunque bellissima forse ancora di più delle due “sorelle maggiori”. Ci fa piacere che, come noi napoletani, l’ha scoperta anche la Apple.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend