Visita guidata a Palazzo San Giacomo

palazzo san giacomo napoli

“Tra storia e attualità” è il titolo di una visita guidata organizzata a Palazzo San Giacomo proprio dal Comune di Napoli. L’evento si terrà martedì 16 aprile 2013 e sarà suddiviso in una parte “storica” e un’altra relativa all'”attualità”.

Si potrà così “scoprire” lo storico palazzo voluto da Ferdinando I di Borbone Re delle Due Sicilie che nel 1816 lo fece costruire per riunire i molti ministeri e le segreterie di Stato che, fino ad allora, erano sistemati diversi luoghi della città. L’edificio fu concepito in maniera prestigiosa e grandiosa e furono effettuate molte demolizioni di abitazioni, monasteri, chiese e del Banco di San Giacomo. Solo la chiesa di San Giacomo degli Spagnoli, risalente al ‘500, non fu demolita ma inglobata nella costruzione. I lavori terminarono attorno al 1825 e nel “Real edificio dei Ministeri di Stato” furono sistemati la Presidenza del Consiglio dei Ministri, i Ministeri degli Affari Esteri , degli Interni, di Grazia e Giustizia, degli Affari Ecclesiastici, della Polizia, della Guerra, della Marina, delle Finanze, dei Lavori Pubblici, dell’Istruzione, dell’Agricoltura e del Commercio.

Inoltre, nel grandioso palazzo, furono sistemati anche l’ufficio della Borsa, il Banco delle Due Sicilie e la Gran Corte dei Conti. Da notare che tutti gli uffici furono arredati esclusivamente con mobilia e manufatti prodotti nel Regno delle Due Sicilie. Con l’unità d’Italia l’enorme palazzo, che si estendeva fin sopra via Toledo, entro in possesso del Governo italiano che vi insediò uffici dell’amministrazione statale periferica. Poi , nel tempo, lo cedette in parte al Comune di Napoli e in parte al Banco di Napoli. Ma solo negli anni Trenta del Novecento il Banco di Napoli riuscì ad acquisire i rimanenti uffici statali (dell’Intendenza di Finanza) realizzando la sua nuova sede e la zona assunse la conformazione attuale.

La visita guidata è stata predisposta in maniera ufficiale ma sperimentale. I visitatori saranno suddivisi in 2 gruppi da 20 persone, accompagnate da 2 guide per la sezione “storica” e 2 guide per la sezione “attualità”. Ma attenzione per partecipare è necessario registrarsi sul sito del Comune di Napoli e compilare il modulo online (le informazioni sono a fine articolo). Si riceverà poi via email il codice di invito da esibire all’ingresso di Palazzo San Giacomo. Senza tale codice non sarà consentito l’accesso. La visita guidata durerà circa 2 ore e l’invito è nominativo.

Informazioni: Visita guidata a Palazzo San Giacomo

[ad name=”Napoli-end”]

Powered by GetYourGuide
scroll to top
Send this to a friend