Piscina Mirabilis: domenica visita guidata agli scavi romani

La cosidetta Piscina Mirabilis è il grandioso punto terminale dell’acquedotto augusteo (Aqua Augusta) che, dalle sorgenti di Serino vicino Avellino, dopo 100 chilometri portava l’acqua a Napoli e alla zona flegrea. Fu costruita nel periodo romano sulla collina vicino al porto di Miseno che, all’epoca, era sede della flotta imperiale romana: il suo porto, creato tra il regno di Domiziano e quello di Adriano, ebbe un’enorme importanza  e sulla costa furono fabbricati due bacini con tutte le attrezzature necessarie alla vita di una grande base navale per oltre 6000 uomini.

Fu costruito di tutto, dai fari e le torri di avvistamento agli arsenali, dalle caserme  agli alloggi per ufficiali e la truppa: e, naturalmente tutti gli impianti idrici e logistici per la popolazione locale e per la grande base navale. Nacque così la Piscina Mirabilis che garantiva l’approvvigionamento idrico della Classis Praetoria Misenensis, la più importante flotta dell’Impero Romano che aveva la sua base nel porto di Miseno. Alta 15 metri  e dalle dimensioni rilevanti di 70 metri per 25, la “piscina” conteneva 12.000 metri cubi di acqua, fu scavata nel tufo ed è la più imponente cisterna di epoca romana finora rinvenuta.

All’interno è bellissima: ci sono 48 pilastri cruciformi disposti su 4 file che la fanno sembrare una immensa cattedrale sotterranea. All’epoca vi si accedeva da due scalinate sorrette da tre archi ma attualmente è agibile una sola scala che conduce alla prima navata.  Le pareti e i pilastri sono ricoperti del tipico rivestimento romano impermeabilizzante in cocciopesto  e, alla base dei pilastri e delle pareti, c’è un cordolo che preveniva le infiltrazioni. Poiché non ci sono fori per l’uscita dell’acqua si ipotizza che la stessa fosse estratta dall’alto per mezzo di macchine e pompe e poi avviata ai canali di distribuzione. All’esterno ci sono 12 piccoli ambienti con volta a botte il cui scopo non è ancora chiaro. Dalla Piscina Mirabilis, salendo per via Pennata, si raggiunge in venti minuti la vetta della collina di Miseno dove ci sono ruderi di epoca romana che si pensa appartenenti al Faro di Miseno; da quel punto si gode un bellissimo panorama

Visita guidata alla Piscina Mirabilis

Domenica 11 novembre 2012 alle 10,30 con fine alle 12,30 circa, si terrà un’interessante visita guidata alla Piscina Mirabilis con successiva passeggiata in vigneto. Organizzata dalla Cooperativa SIRE la visita guidata ci porterà nella Piscina situata nel centro storico di  Bacoli, un’autentico gioiello dell’arte e dell’architettura. Dopo la visita i partecipanti saranno accolti nel vicino vigneto a conduzione familiare dove assaggeranno i pregiati vini flegrei.

Il programma è il seguente: alle 10,30 raduno dei partecipanti nei pressi della Villa Comunale di Bacoli, vicino al Ristorante ex Caliendo in via Miseno, n. 17 a Bacoli. Registrazione dei partecipanti e inizio visita guidata alla Piscina Mirabilis. Alle 12,30 fine della visita guidata e passeggiata in vigneto. Per motivi organizzativi è obbligatorio prenotare entro il giorno prima della  visita. Quota partecipazione adulti  € 5,00, per i  soci   € 4,00, visita gratuita  per i minori di 18 anni. pagamento al  momento della visita info e prenotazioni: 081/6336763  – 392 2863436 lunedì, martedì e giovedì 9.30/14.00 – giovedì e venerdì 9.30-18.00 La prenotazione è obbligatoria.

[ad name=”Napoli-end”]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend