La Formula Indy corre sul Lungomare Liberato forse nel 2014

Si stanno iniziando a vedere i primi grandi frutti degli sforzi fatti per riqualificare il Lungomare partenopeo e tutta la città di Napoli in generale. Dopo le prillanti vetrine dell’America’s Cup, della Coppa Davis, i tornei di Beach Volley a due passi dal mare, la vetrina europea del grande calcio e l’attesa per il Giro d’Italia 2013 adesso si può dire che Napoli sta risalendo la china ed entra a far parte a pieno titolo delle città europee più dinamiche e affascinanti.

Il paesaggio e il pubblico hanno molto impressionato in America tanto che stesso gli organizzatori della Formula Indy, serie automobilistica che sfreccia sugli ovali degli States, si sono fatti avanti per disputare un gran premio cittadino, simile a quello di Monaco per la Formula 1, all’ombra del Vesuvio. La Formula Indy sta avviando un azione di marketing che la porterà a gareggiare anche in Europa e già l’anno prossimo attraverserà l’oceano per sbarcare al Mugello, con la benedizione di Montezemolo patron Ferrari, ma gli americani puntano a Napoli. I contatti sono iniziati lo scorso luglio e si auspicava una gara già nel 2013 ma non è facile preparare un evento di questa portata e si dovrebbe slittare al 2014.

La vetrina è importante, la sovrintendenza ha già dato un primo ok (purché le strutture vengano rimosse al termine dell’evento) e ora la palla passa alle amministrazioni locali. In più la proposta è allettante perché non si dovranno pagare tasse di partecipazione, come successo per l’America’s Cup, e gli americani sono disposti a partecipare ai lavori che si dovranno sostenere. Le trattative sono a uno stadio avanzato e si dovranno aspettare i futuri sviluppi sperando di risentire il rumore dei bolidi lungo le strade partenopee come già successo nel recente passato con lo showrun della RedBull qualche anno fa. Voi che ne pensate?

[ad name=”Napoli-end”]

Powered by GetYourGuide
scroll to top
Send this to a friend