Ribera in mostra al Museo di Capodimonte

Dopo il museo del Prado di Madrid è stata inaugurata il 23 settembre a Napoli e già ha fatto il pieno di visitatori. La mostra “Il giovane Ribera tra Roma, Parma e Napoli 1608-1624”, forse anche per l’apertura gratuita dei musei del 24 e 25 da noi da tempo segnalata, ha fatto già registrare una grande affluenza di pubblico nella Sala Causa del Museo di Capodimonte a Napoli.

La mostra è dedicata al grande pittore spagnolo, che è giustamente considerato tra i più importanti esponenti della pittura di area “caravaggesca” e naturalistica in Europa. Conosciuto da noi come Ribera, Jusepe de Ribera nacque vicino a Valencia e visse poi a lungo a Napoli dove morì nel 1652. Giunse giovanissimo a Roma lavorando molto per collezionisti privati e dopo un breve periodo a Parma seguito da un altrettanto breve ritorno a Roma, approdò definitivamente a Napoli nel 1616.

In quel periodo Napoli era una grande ed ambita città, capitale del viceregno spagnolo in Italia del sud, e Ribera vi lavorò tanto e a lungo fino alla sua morte nel 1652. A Capodimonte saranno esposti 40 capolavori del giovane Ribera che consentiranno di ammirare uno dei momenti più belli e importanti del primo Seicento.

Sarà un Ribera giovane quello presentato in mostra che poi, attraverso la sua crescita artistica, realizzò quei magnifici capolavori quali il San Girolamo e il Sileno ebbro che fanno parte delle collezioni permanenti di Capodimonte. L’esposizione è già stata presentata al Museo del Prado di Madrid nella ultima primavera ed ha raccolto un enorme successo. Sarà aperta fino all’8 gennaio 2012.

[ad#Napoli-end]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend