Giornata della Memoria 2024: le iniziative a Napoli per tenere viva la memoria della Shoah

frederick-wallace-_sVnHTFHQDU-unsplash-scaled.jpg

© Foto di Frederick Wallace su Unsplash

A Napoli e in Campania, così come in tutta Italia, si terranno tante iniziative e commemorazioni, per tenere viva la memoria della Shoah, per non dimenticare. In città tanti eventi e iniziative del Comune e poi a Palazzo Donn’Anna, alla Fondazione Banco di Napoli e tanto altro

 

 

Sabato 27 gennaio 2024 è il Giorno della Memoria, una data riconosciuta in tutto il mondo che ricorda e commemora le vittime dell’Olocausto. Un giorno che fu scelto dall’ONU per ricordare quello in cui fu liberato il campo di Auschwitz, il 27 gennaio 1945. E, anche quest’anno, a Napoli e in Campania così come in tutta Italia si terranno tante iniziative per tenere viva la memoria della Shoah, per non dimenticare.

Da ricordare anche che Napoli fu una delle poche città in cui, durante la seconda guerra mondiale, non ci furono rastrellamenti ne deportazioni di massa di Ebrei. Di seguito alcune delle tante iniziative a Napoli tra i giorni Giovedì 26 e Venerdì 27 gennaio 2023.

Eventi a Napoli per la Giornata della Memoria 2024

  • Corone di fiori in ricordo delle vittime – Venerdì 26 gennaio il sindaco Gaetano Manfredi deporrà due corone di fiori: una, alle 10:45, in via Luciana Pacifici (zona Borgo Orefici), in ricordo di Luciana Pacifici, vittima delle leggi razziali; l’altra, a seguire, presso le pietre d’inciampo in piazza Bovio. Maggiori informazioni https://www.comune.napoli.it/comunicatistampa?id=27410
  • Al Teatro Instabile Napoli un libro e uno spettacolo nel Giorno della Memoria – Doppio evento al Teatro Instabile di Napoli – Sabato 27 gennaio 2024  alle 11 ci sarà la presentazione del libro Maria Orsic “L’ultima verità del male” di Antonio Masullo al Teatro Instabile. Poi in serata alle 20 Gianni Sallustro e gli attori dell’Accademia Vesuviana del Teatro e Cinema metteranno in scena un abstract dello spettacolo “Le radici dell’ultima verità del male”, in scena al Teatro Instabile che sarà replicato il 4 febbraio. per info e prenotazioni:3383015465

  • A Palazzo Donn’Anna I Musei della memoria: architetture che raccontano – In occasione della Giornata Internazionale della Memoria, sabato 27 gennaio alle ore 17.30, per la settima edizione de “I Musei della Memoria, architetture che raccontano”, la Fondazione Ezio De Felice presenta l’incontro MEIS – Museo dell’Ebraismo Italiano e della Shoah a Ferrara. Sarà ospite d’eccezione Ludovica Di Falco, architetto, partner e fondatrice di SCAPE Architecture Paris, progettista del museo MEIS. – I Musei della memoria 
  • Giornata della Memoria 2024 alla Municipalità 5 Vomero – Arenella – Il giorno 26 gennaio 2024, alle ore 10, presso la Sala “Silvia Ruotolo” (Via Morghen 84, Napoli) si terrà un evento aperto agli studenti. L’incontro sarà aperto con i saluti istituzionali della Presidente della Municipalità. Seguiranno la testimonianza di Mario De Simone e gli interventi di Titti Marrone, giornalista, Silvana Rinaldi, esperta di Diritti Umani di EIP Campania, Giulio Delle Donne, Presidente della Commissione Cultura, Gianpaola Costabile, docente, Marina Melogli, Presidente di Humaniter. Seguirà il dibattito con gli studenti.

  • Mostra dei quotidiani d’epoca e documenti sulle leggi razziali – In occasione della Giornata delle Memoria, la Fondazione Banco di Napoli, dal 26 al 28 gennaio, mette in mostra quotidiani d’epoca e documenti sulle leggi razziali, raccolti dai giovani volontari, che prestano servizio civile universale a Palazzo Ricca. All’interno del Museo ilCartastorie, sono esposte le pagine dei quotidiani storici e le carte con le storie degli impiegati del ‘Banco di Napoli’, che menzionano la dispensa dal servizio del personale di origine ebraica, lettere d’esilio e il successivo reintegro. I documenti provengono dai fondi dell’Emeroteca e dell’Archivio del Banco di Napoli, che si confermano un prezioso scrigno di storie. Oltre al percorso realizzato per la Giornata della Memoria infatti, i visitatori potranno immergersi nei racconti che si snodano lungo il percorso multimediale permanente de ilCartastorie. Il percorso documentale è visitabile dal 26 al 28 gennaio negli orari di apertura del Museo dell’Archivio Storico del Banco di Napoli (dalle 10 alle 18) con il biglietto di ingresso standard (5 euro con visita libera e 7 euro con visita guidata. Fondazione Banco di Napoli (via dei Tribunali, 213). https://www.facebook.com/fondazionebancodinapoli
  • Al Teatro Mercadante  Odio razziale e antisemitismo a cura della Fondazione Valenzi – Venerdì 26 gennaio 2024 alle 9.30 la Fondazione Valenzi organizza un incontro al Teatro Mercadante sul tema dell’odio razziale, dell’antisemitismo non solo in un’ottica storica, ma anche in chiave attuale. Prevista anche la presenza di studenti impegnati nella quarta edizione del concorso “Io non dimentico” realizzando un elaborato (video, racconto, disegno) sui due temi di questa edizione: “La Resistenza a Napoli: 80esimo anniversario delle Quattro Giornate”, “Storie della Shoah: racconti di persecuzione razziale e diritti negati”. Per partecipare all’evento scrivere a segreteria@fondazionevalenzi.it

Altre iniziative e maggiori informazioni – Comunità Ebraica di Napoli 

© Napoli da Vivere 2024 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend