Festival Antro: arte, teatro, musica e danza nei luoghi più belli dei Campi Flegrei

castello-di-baia-eventi-e1531579785840.jpg

Il castello di Baia fotografato da © Marco Criscuolo

Arte, teatro, musica e danza per Antro 2022, il Festival del Parco archeologico dei Campi Flegrei,  tra il Castello di Baia, il Parco archeologico di Cuma e il Parco sommerso di Baia. Ben 19 interessanti eventi e per accedere agli spettacoli è sufficiente munirsi del biglietto d’ingresso ai museo, di 5 € intero.

 

Anche quest’anno ritorna il Festival Antro, nel Parco Archeologico dei Campi Flegrei, dal 26 agosto all’11 settembre 2022 con in cartellone ben 19 eventi che si terranno nei luoghi più belli dei Campi Flegrei tra il Castello di Baia, il Parco archeologico di Cuma e il Parco sommerso di Baia.

© Napoli da Vivere

Attori importanti ad Antro come Ascanio Celestini, che aprirà il festival con il suo spettacolo “Barzellette” nel Castello di Baia, ma anche spazi musicali come  “Der Wanderer” con il baritono Lars Grünwoldt e il pianista Andrea Rucli in un ciclo liederistico di Franz Schubert e tanti altri spettacoli importanti e interessanti.

Anche un “festival all’interno del festival”

Ad Antro non mancherà anche “un festival all’interno del festival” con gli appuntamenti di F.I.R.E, Festival Internazionale Rotta di Enea e tanti altri interessanti spettacoli di importanti compagnie.

Per accedere agli spettacoli è sufficiente munirsi del biglietto d’ingresso al museo (prenotazioni su www.pafleg.it): intero 5€, ridotto 2€ dai 18 ai 25 anni, gratuito per gli under 18 e per i possessori di myfleg card).

Festival Antro nel Parco Archeologico dei Campi Flegrei – programma

  • 26 Agosto – Barzellette – Ascanio Celestini – Castello di Baia – ore 21.00 musiche eseguite dal vivo di Gianluca Casadei
  • 27 Agosto – Der Wanderer – Castello di Baia – ore 21.00 – Lars Grünwoldt, baritono Andrea Rucli, pianoforte in DIE WINTERREISE (Viaggio d’inverno) – ciclo liederistico di Franz Schubert
  • 28 agosto – Il Viaggio del Meschino  – Castello di Baia – ore 21.00 – liberamente tratto da Il Guerrin Meschino di Gesualdo Bufalino musiche, messa in scena e regia di Miriam Palma Miriam Palma, voce e percussioni Nino Giannotta, chitarra classica
  • 29 Agosto – Per Vie Traverse  – Castello Di Baia “Sala Conferenze” – ore 18.00 – l’erranza come destino (da Kafka a Joseph Roth)
  • 30 Agosto – I Profughi di Ieri e di Oggi – Parco Archeologico di Cuma – ore 18.00 e 19.00 Kurush Giordano Zangaro, attore Maria Giusy Bucciante, danzatrice Gianluca Rovinello, arpa Daniela Marra, curatrice Giovanni Nappi, direzione artistica

  • 1 Settembre – L’amore, le Armi: Enea, Eroe Moderno – Castello di Baia – ore 19.30 – attori: Viola Graziosi e Giuseppe Sartori musiche: Stefano Saletti & la Banda Ikona,-  commento storico di Laura Pepe regia di Piero Maccarinelli- F.I.R.E, Festival Internazionale Rotta di Enea
  • 2 Settembre – Lungo la Rotta. Tappa in Albania – Parco Archeologico di Cuma – ore 17.30 – F.I.R.E, Festival Internazionale Rotta di Enea
  • 3 Settembre – Averno: Archeologia, Storia e Leggende – Parco Archeologico Di Cuma ore 17.30 – F.I.R.E, Festival Internazionale Rotta di Enea
  • 4 Settembre – Eneide – Castello Di Baia – ore 19.30 – Interpretazione e regia di Gianluigi Tosto (traduzione di Enzio Cetrangolo) Lectio brevis di Alfredo Casamento (Docente Lingua e letteratura latina Università di Palermo): Canto per una fine ed un nuovo inizio. In viaggio con Enea – F.I.R.E, Festival Internazionale Rotta di Enea
  • 5 Settembre – La Macchina delle Immagini di Alfredo di Roland Sejko – Castello di Baia ore 19.30 – Docufilm, premiato ai Nastri d’Argento 2022 – F.I.R.E, Festival Internazionale Rotta di Enea
  • 6 Settembre – Sibyl Sessions – Le Genti del Mediterraneo Antico – Parco Archeologico Di Cuma Ore 18.00 – Raccontare erranza, migrazione e mobilità dall’analisi dei resti umani antichi.
  • 6 e 7 Settembre – Sibyl Sessions – Festival Internazionale Rotta di Enea. A’ornos. Un Viaggio Tra Enea E Virgilio. Parco Archeologico di Cuma Ore 18.30 – di e con Alessia Siniscalchi di e con Paul Spera, Alessandra Guazzini
  • 7 Settembre – Le Donne Sono Mostri – Castello Di Baia -ore 18.30 e 19.30 – testi di Marina Salvetti con Roberta Astuti, Sara Giglio, Valeria Impagliazzo, Roberta Lista regia di Angela Rosa D’Auria
  • 7 Settembre – Lino Cannavacciuolo in Concerto. Via Napoli… Da Pergolesi A Pino Daniele – Castello Di Baia – ore 21.00 – con Piero De Asmundis, piano, Gigi De Rienzo, basso Vittorio Riva, batteria
  • 8 Settembre – Cent’anni di Solitudine di Gabriel García Márquez – Castello Di Baia – ore 21.00 – con Paolo Cresta – musiche dal vivo: Ringe Ringe Raja adattamento e regia: Annamaria Russo e Ciro Sabatino
  • 9 Settembre – Terra Di Nessuno – Castello Di Baia – ideazione e regia: Rosario Liguoro coordinamento coreografico: Sabrina D’Aguanno interventi coreografici: Emma Cianchi, Irma Cardano, Sabrina D’Aguanno, Raffaella Savastano, Carmen Famiglietti direzione artistica: Elena D’Aguanno musiche originali: Massimo D’Avanzo libretto: Mario Serra direttore di scena: Ciro di Matteo produzione: Akerusia Danza
  • 10 Settembre – Conferenza Castello Di Baia – ore 18.00 – Quando le sirene perdono le ali. Erranza di uomini e simboli a cura del direttore Fabio Pagano. Seguirà Oggetti erranti. – Visita straordinaria del museo a cura del Personale del Parco Apertura straordinaria del museo archeologico
  • 11 Settembre – Kety Fusco – The Harp – Castello Di Baia – ore 19.30 – l’arpista Kety Fusco interpreterà il suo ultimo disco suonando su una piattaforma galleggiante sul Parco sommerso di Baia, ripresa da un drone e da telecamere che manderanno la ripresa in diretta streaming.

Per accedere agli spettacoli è sufficiente munirsi del biglietto d’ingresso al museo (prenotazioni su www.pafleg.it): intero 5€, ridotto 2€ dai 18 ai 25 anni, gratuito per gli under 18 e per i possessori di myfleg card).

© Napoli da Vivere 2022 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend