Da Colapesce alle Sirene: spettacolo straordinario nella Grotta dello Smeraldo a Conca dei Marini

Conca-dei-Marini-candidato-come-Borgo-più-bello-d’Italia.jpg

Sulla straordinaria costiera Amalfitana a Conca dei Marini, vicino a Positano e Praiano, uno spettacolo da non perdere per celebrare il novantesimo anniversario della scoperta della Grotta dello Smeraldo

 

 

Sabato 27 agosto 2022 alle ore 21 nella grotta dello Smeraldo a Conca dei Marini, sulla splendida costiera Amalfitana si terrà l’evento “La Grotta tra miti e leggende” per celebrare e festeggiare il novantesimo anniversario della scoperta della Grotta dello Smeraldo.

Ph Facebook Comune di Conca dei Marini

Uno spettacolo itinerante, dove l’elemento naturale diventa palcoscenico ideale dell’immaginario e del meraviglioso e si intrecciano miti e leggende, da Colapesce alle Sirene.

Uno spettacolo itinerante in uno dei luoghi più belli della costiera amalfitana

Le sirene saranno impersonate da performer di tutta Italia che nuoteranno nelle acque della grotta con code in silicone e poi dagli scogli canteranno dal vivo, incantando e ammaliando gli ospiti. E’ prevista la partecipazione straordinaria di Ilaria Molinari, bronzo ai campionati mondiali di apnea.

La trasposizione teatrale è a cura di Pietro Pignatelli e Alessandro D’Auria, scrittura di Angelo Ruta, regia di Pietro Pignatelli, costumi ed elementi scenici di Maria Grazia Nicotra, musiche dei Baraonna. L’evento è inserito nel progetto Animoverso, finanziato dalla Regione Campania, con la direzione artistica di Gigi Di Luca.

Ph Facebook Comune di Conca dei Marini

La Grotta dello Smeraldo si trova a pochi chilometri da Positano percorrendo la statale 163 che da Positano va fino a Praiano. A circa 3 km prima di Praiano si trova l’ascensore che porta fino al punto di imbarco per entrare nella grotta.

La grotta tra miti e leggende 

Percorso teatrale itinerante Ideazione evento Alessandro D’Auria

  • Location: GROTTA DELLO SMERALDO – Via Smeraldo, 84010 Conca dei Marini SA
  • Data: 27 agosto
  • Durata evento: 1 ora – 1° turno ore 20.30 – 2° turno ore 22.00
  • N° partecipanti per turno: 60
    Prenotazione obbligatoria su eventbrite

Scaletta evento
1. MITO DELLA CAVERNA di Platone
Visual art di e con Francesco Domenico D’Auria – Monologo teatrale Scritto, diretto e interpretato da Bruno Barone
2. COLAPESCE OLTRE LA LEGGENDA
Commedia musicale – Regia Pietro Pignatelli, Drammaturgia Angelo Ruta, Musiche Baraonna
3. MITO DELLE SIRENE
Regia Alessandro D’Auria – Con Ilaria Molinari, Amina Arena e Elena Memoli

In onore del novantesimo anniversario della scoperta della grotta dello smeraldo, avvenuta infatti nel 1932, si terrà un evento dedicato ai miti e alle leggende ispirate dalle grotte e dal mare ideato e diretto da Alessandro D’Auria.
L’uomo ha sempre ammirato e temuto le grotte al punto da considerarle dimore degli spiriti del bene e del male. Il molteplice simbolismo delle grotte ha favorito la loro elezione a palcoscenico ideale dell’immaginario e del meraviglioso, a luogo ove da sempre sono stati ambientati miti e leggende, ad altare ove si celebrano diversi culti.
Ecco perché in questo evento la grotta dello smeraldo diventa luogo per regalare al pubblico uno spettacolo che attraversa i secoli, raccontando le storie che hanno affascinato autori, poeti e artisti.
In uno spettacolo itinerante le persone si sposteranno nelle varie aree ascoltando, osservando e vivendo il mito della caverna di Platone, la leggenda di Colapesce e il mito delle sirene.
Avvenimento di grande valore sarà la partecipazione, nelle vesti di sirena, di Ilaria Molinari bronzo ai campionati mondiali di apnea. La sportiva, infatti, sarà protagonista di un evento unico nella storia della grotta dello smeraldo, sarà la prima volta in 90 anni che una persona entrerà nella grotta dal mare in apnea, senza l’utilizzo di bombole di ossigeno. Cosa ancora più straordinaria è che nuoterà nella cavità, profonda 4 metri e lunga 16 metri, indossando una coda da sirena

Maggiori informazioni – Comune di Conca dei Marini

© Napoli da Vivere 2022 – riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top
Send this to a friend