Il Barbiere di Siviglia di Rossini in scena al Teatro San Carlo di Napoli

barbiere-di-sivigli-san-carlo-napoli.jpg

Cinque recite in programma al Teatro San Carlo di Napoli per il capolavoro “Il Barbiere di Siviglia” di Gioachino Rossini, un opera buffa in due atti su libretto di Cesare Sterbini

 

Dal 6 al 16 luglio 2022 al Teatro San Carlo di Napoli andrà in scena il “Barbiere di Siviglia” forse la più amata tra le opere di Gioachino Rossini. Un’opera buffa in due atti su libretto di Cesare Sterbini tratta dalla commedia di Pierre-Augustin de Beaumarchais che ebbe, alla sua prima rappresentazione a Roma nel 1816, un clamoroso insuccesso. Ma poi in poco tempo incontrò il favore del pubblico e divenne richiestissima in tutti i teatri italiani ed europei.

In origine l’opera si chiamava Almaviva, ossia L’Inutile precauzione, ma in seguito fu chiamata Il barbiere di Siviglia, ed è un melodramma buffo in due atti: si narra che Rossini per rispettare il contratto che aveva con l’impresario teatrale Domenico Barbaja, scrisse il “Barbiere” nel 1816 in meno di tre settimane. A quel tempo Rossini si era trasferito a Napoli, nel 1815 invitato proprio dal Barbaja ed era diventato direttore artistico e musicale dei teatri partenopei.

Il “Barbiere di Siviglia” per la regia di Filippo Crivelli

Quella che sarà portata in scena al San Carlo è una produzione dello stesso Lirico partenopeo del 1998, che vede la regia di Filippo Crivelli con le scene di Lele Luzzati e i costumi di Santuzza Calì.

Sul podio, a dirigere Orchestra e Coro del Teatro di San Carlo, sarà Riccardo Frizza, direttore musicale del Donizetti Opera di Bergamo e il cast vocale conta sui nomi di Xabier Anduaga nei panni del Conte di Almaviva, Carlo Lepore in quelli di Don Bartolo, Jessica Pratt in quelli di Rosina e Davide Luciano in quelli di Figaro

Il Barbiere di Siviglia: prezzi, orari e date

© Napoli da Vivere 2022– riproduzione riservata – Questo articolo è un contenuto originale di Napoli da Vivere e pertanto protetto da copyright. La sua copia è vietata e la sua riproduzione anche parziale deve essere autorizzata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend