Storie al Verde: spettacoli teatrali all’aperto di sera nei giardini di Napoli

storie-al-verde-tram-napoli.jpeg

Una serie di spettacoli teatrali di sera nei giardini napoletani si terranno a cura del Teatro Tram di Napoli tra Casa Tolentino al Corso Vittorio Emanuele e l’Orto Botanico di Napoli a via Foria

 

Nei weekend di luglio 2021 il Teatro Tram di Napoli propone una nuova rassegna itinerante dal titolo “Storie al verde” in tre suggestivi giardini di Napoli. Tre spettacoli diversi nel fresco delle serate estive proposti nei weekend di volta in volta da quattro attori in tre differenti orari, alle 19.30 o alle 20.45 con l’ultimo alle 22.00.

Tram Teatro Napoli

Per ogni spettacolo ci saranno 4 monologhi interpretati in punti diversi del giardino prescelto per quella serata. Già svolto con successo lo spettacolo del 9 e 10 luglio 2021 che è stato proposto nel Giardino Segreto di via Foria 216  dal titolo VINO STORIES: Quattro pezzi alcolici per i testi e regia di Mirko Di Martino. Da non perdere i prossimi spettacoli.

Storie al Verde – prossimi spettacoli

  • 17 / 18 luglio 2021 – Casa Tolentino, Gradini S. Nicola da Tolentino 12 Napoli – INDOMITE (IND’O MIT’) – Quattro pezzi mitici – testi di Maria Laura Amendola, Rosa Pascale, Marina Salvetti, Silvana Totàro con Titti Nuzzolese, Germana Di Marino, Angela Bertamino, Dolores Gianoli regia di Angela Rosa D’Auria – Il mito ha un valore universale, ma in che modo ci parla, oggi? Le donne del mito sono madri, mogli e amanti; sono passionali, vendicative, innamorate; sono escluse, ignorate, offese. Riscrivere le donne del mito significa andare alla ricerca di una condizione di inferiorità che accomuna passato e presente. Il pregiudizio, la violenza, l’oppressione, l’ignoranza: l’eroe greco è il maschio che si afferma schiacciando la donna lungo il suo percorso. Ma dall’altra parte ci sono loro, le eroine, che non accettano di essere trattate come ancelle. Reclamano il loro ruolo di protagoniste, vogliono poter contare, parlare, decidere: sono “indomite”. Ed ecco allora Euridice, Medusa, Persefone, Le Parche: quattro personaggi del mito riscritti da quattro autrici napoletane, quattro donne di oggi che reinterpretano quattro donne senza tempo, alla ricerca di una nuova identità.- Primo monologo: “Cloto e le altre” di Maria Laura Amendola – Secondo monologo: “Mannaggia il diavolo” di Rosa Pascale – Terzo monologo: “Medusa” di Marina Salvetti – Quarto monologo: “Euridice” di Silvana Totàro

Tram Teatro Napoli

  • 27 / 28 luglio 2021 – Orto Botanico, via Foria 223 Napoli – CONTROVENTO Quattro pezzi eretici – testi e regia di Gennaro Esposito con Nello Provenzano, Angela Bertamino, Giuseppe Di Gennaro, Federica Flibotto. L’amore per la libertà, il desiderio di verità e giustizia: la storia ci propone tante figure di uomini e donne che hanno sacrificato la loro vita alla ricerca di un ideale, finendo vittime del pregiudizio e dell’intolleranza. “Dissidenti” porta in scena quattro personaggi, quattro anime pronte a mettersi a nudo per raccontare le loro personali esperienze. Attraverso un piccolo scorcio delle loro vite, i quattro protagonisti ci permettono di ricordare chi eravamo e ci aiutano a comprendere come siamo divenuti quel che siamo. Giordano Bruno e Eleonora Pimentel Fonseca sono le figure storiche che, a causa delle loro idee, hanno subito una fine ingiusta e violenta. Una rivisitazione del grande umanista napoletano Giambattista della Porta e la ricostruzione immaginaria di una Janara aggiungono un punto di vista originale al racconto del nostro passato e un vivido monito per il nostro futuro. – Primo monologo: “Libera” – Secondo monologo: “’O bbruno” – Terzo monologo: “Il caffè” – Quarto monologo: “Il professore dei segreti”

La durata complessiva per ciascuno spettacolo è di circa 60 minuti. 

Storie al Verde: prezzi, orari e date

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend