Da Maradona a Genny: una mostra di Paolo La Motta al Museo di Capodimonte

paolo-la-motta-museo-di-capodimonte.png

Una mostra di arte contemporanea a Capodimonte con le opere dell’artista Paolo La Motta che ci propone, in dipinti e sculture, i volti dei ragazzi dei rioni Stella e Sanità di Napoli ma anche il volto di Maradona bambino.

 

 

L’arte contemporanea ritorna in mostra nel grande Museo e Real bosco di Capodimonte a Napoli dove, fino al 19 settembre 2021 ci sarà la nuova esposizione dal titolo “Paolo La Motta. Capodimonte incontra la Sanità” a cura di Sylvain Bellenger e Maria Tamajo Contarini, promossa e organizzata con Amici di Capodimonte Ets grazie al sostegno della Regione Campania.

Amedeo Benestante

In mostra vari dipinti e sculture con i volti dei giovani dei rioni Stella e Sanità di Napoli con una eccezione per il volto di Maradona bambino, un omaggio dell’artista alla figura del grande campione recentemente scomparso.

In esposizione ben ventitré dipinti, nove sculture e il polittico Genny, composto da quattro tele che presentano quattro pose della testa e una scultura, dedicata al piccolo Genny Cesarano morto in piazza Sanità.

Paolo la Motta un artista della Sanità

Paolo la Motta è un artista napoletano che vive alla Sanità ed ha studiato all‘Accademia di Belle Arti con Augusto Perez. Artista di successo ha già esposto le sue opere a Capodimonte nel 2018, tante volte a Napoli, oltre a recenti esposizioni a Parigi alla Galerie Mercier.

Nella attuale mostra a Capodimonte presenta opere molto belle in cui lo sguardo penetrante di un artista contemporaneo è capace di cogliere la gravità dell’infanzia nei volti di ragazzi, che sono stati immortalati sui quadri o modellati nella terracotta. “Un omaggio appassionato all’arte di tutti i tempi.”

Due opere in mostra, Genny e Diego, grazie alla generosità di alcuni mecenati, a fine esposizione resteranno nelle collezioni permanenti del Museo di Capodimonte.

Maggiori informazioniPaolo La Motta. Capodimonte incontra la Sanità 

Video di Davide Uccella

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend