Più di 1.000 nuovi alberi saranno piantati sul Vesuvio: al via i lavori

Vesuvio-@erikaacimmino.png

E’ partito simbolicamente sabato 21 novembre, giorno della “festa dell’Albero” un grande progetto di rimboschimento del Vesuvio con 1300 nuovi alberi che saranno piantati sul grande Vulcano per ricostruire le aree verdi distrutte dagli incendi del 2017

 

 

Da sabato 21 novembre 2020, giorno della Festa dell’Albero,  è partito il progetto  “Gli Alberi del Vulcano” che prevede la piantumazione di ben 1300 nuove piante nel Parco Nazionale del Vesuvio, offerte dal marchio Misura.

1.300 nuovi alberi, tra lecci, frassini, roverelle, corbezzoli e pini domestici saranno infatti piantati sul Vesuvio grazie al progetto “Gli alberi del vulcano” ideato da Misura assieme all’Ente Parco nazionale del Vesuvio.

Già a dimora i primi nuovi lecci sul Vesuvio per ricordare l’importanza degli alberi per la vita sulla Terra: infatti assorbono circa il 29% delle emissioni globali, oltre a preservare le riserve idriche, a contrastare il dissesto idrogeologico e a favorire la vita di molte specie animali.

Il progetto “Gli alberi del vulcano” sul Vesuvio

Un progetto importante realizzato grazie al contributo di Misura dall’Ente Parco in collaborazione con il Dipartimento di Agraria dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.

A regime ci saranno sul Vesuvio ben 1.300 nuove piante in più che compenseranno i danni dei grandi incendi dell’estate 2017.

Sarà effettuata la piantumazione di nuclei discontinui di vegetazione di 1.000 m2 ciascuno, vere e proprie isole di vegetazione, in cui saranno piantati per ognuna 72 alberi e 18 arbusti di varie specie autoctone del Parco come lecci, querce da sughero, roverelle e arbusti tipici della flora del luogo.

Un intervento che ricreerà dei “mix” di vegetazione del tutto simili a quanto accade in modo naturale.

Le “isole saranno ripetute con almeno 5 nuclei per ettaro distribuiti spazialmente in modo non regolare e saranno curate costantemente per i tre anni successivi in modo da garantire il successo dell’impianto, anche con la sostituzione delle piante che non dovessero attecchire.”

Un progetto importante per la conservazione della biodiversità e il recupero delle aree boscose, distrutte dagli incendi del 2017. Un progetto importante che il Gruppo Colussi ha sta replicando anche in altre parti d’Italia. Maggiori informazioni.

Chiuso dal 15 novembre 2020 anche il Sentiero n.5-Il Gran Cono del Vesuvio Maggiori informazioni 

video piantumazione alberi sul Vesuvio

Foto: Ente Parco Nazionale del Vesuvio

© Napoli da Vivere – riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend