Al Museo con un Libro: domenica speciale al Museo di Pietrarsa con il biglietto a 3 euro

museo-di-pietrarsa-1.jpg

Dopo le riaperture iniziano anche gli eventi nei nostri musei. Al Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa di Napoli domenica 7 chi si presenta con un libro paga solo 3 euro

 

Tariffe speciali domenica 7 giugno 2020 nel grande Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa di Napoli. Chi si presenta, in sicurezza e seguendo le normative vigenti, all’ingresso con un libro potrà usufruire di un biglietto a tariffa speciale di € 3,00 e se poi il libro che porterete con voi è a tema ferroviario pagherete una tariffa super speciale di soli 2 euro.

Ma non basta perché in tutto il weekend ci sarà anche una tariffa speciale per le famiglie. Infatti, sabato 6 e domenica 7 maggio 2020 per due adulti e due ragazzi (tra i 6 e i 18 anni) è previsto il biglietto speciale di € 10,00.

Sempre nel weekend i visitatori che pagheranno l’ingresso singolo normale di € 7,00 a tariffa intera, o di € 5,00 ridotto per under 18 e over 65, potranno usufruire di un giro panoramico del Museo a bordo del treno gommato “Bayardino”.

Il grande Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa di Napoli

Il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa è oramai uno dei grandi musei cittadini, un museo un po speciale sul mare di San Giovanni a Teduccio e che è ospitato nelle officine d’epoca borbonica del Reale Opificio Meccanico, Pirotecnico e per le Locomotive di Pietrarsa volute da Ferdinando II di Borbone nel 1840.

Pietrarsa nacque assieme alla prima ferrovia costruita in Italia, la linea Napoli – Portici che collegava la città di Napoli alla Reggia di Portici nel regno delle Due Sicilie. Voluta da re Ferdinando II delle Due Sicilie, la linea venne inaugurata il 3 ottobre 183 ed era a doppio binario e lunga ben 7,25 chilometri.

L’opificio ha funzionato fino al 1975 e poi dal 1989 le Ferrovie dello Stato hanno avviato una imponente ristrutturazione dando vita al Museo che ospita decine di locomotive, carrozze, arredi di stazioni, plastici e documenti progettuali d’epoca.

Oggi il Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa è tra i primi musei ferroviari al mondo. Occupa ben 36mila metri quadrati, di cui 14mila coperti e ospita anche le mitiche locomotive tra cui la locomotiva Bayard che inaugurò la linea Napoli-Portici.

Tra i tanti pezzi pregiati del Museo tante locomotive originali tra le quali anche quelle a vapore, elettriche, a cremagliera e poi le littorine a benzina e a nafta, le elegantissime carrozze reali e perfino un’elegante pensilina liberty dei primi del Novecento. Tutti cimeli originali e ben restaurati. Un sito straordinario quello del Reale Opificio Meccanico, Pirotecnico e per le Locomotive che fu visitato nel 1845 dallo Zar Nicola I di Russia e nel 1849 da Papa Pio IX.

Per maggiori informazioni o prenotazioni inviare una mail all’indirizzo museopietrarsa@fondazionefs.it o telefonare al numero 081472003.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend