Pista ciclabile dal Sannio a Carditello: il progetto della più grande pista del Sud

acquedotto-carolino.jpg

Nasce la “Ciclovia Benevento-Reggia di Carditello” che ci porterà in bici dalla Reggia di Caserta a quella di Carditello, per poi proseguire fino a Telese attraversando i bellissimi territori della Falanghina seguendo le vecchie linee ferroviarie dismesse

 

E’ stato firmato in questi giorni un’importante protocollo d’intesa tra la Fondazione Real Sito di Carditello, i Comuni di Dugenta e di Melizzano e l’Unione dei Comuni della Città Caudina per la progettazione della “Ciclovia Benevento-Reggia di Carditello“, che sarà la più grande pista ciclabile del Sud Italia.

Dalla splendida Reggia di Caserta la pista consentirà di arrivare in bicicletta fino a Telese, Amorosi e Melizzano passando per i Ponti Vanvitelliani della Valle di Maddaloni, la Reggia di Carditello e gli straordinari territori della Falanghina.

Un progetto importante firmato per il Real Sito di Carditello dal presidente Luigi Nicolais che consentirà di procedere, assieme a tutti i vari soggetti coinvolti, nella progettazione e poi al reperimento di fondi e alla rimozione di tutti gli ostacoli per la realizzazione di questa opera straordinaria.

Dalla Reggia di Caserta al Sannio attraverso i Ponti della Valle di Maddaloni e Carditello

Una straordinaria e grande pista ciclabile la “Ciclovia Benevento – Real Sito di Carditello”, che collegherà in quattro tratte, anche attraverso linee ferroviarie dismesse, la straordinaria Reggia di Caserta al Sannio passando per territori stupendi ed incontaminati. Quando sarà a regime l’opera sarà la più grande pista ciclabile del Sud Italia.

Reggia Borbonica di Carditello al tramonto

Il progetto di massima alla base dell’accordo prevede quattro tratte:

  • la “Sannio Greenway” che attraverserà i territori del “Sannio Falanghina Città Europea del Vino 2019” attraverso la risistemazione del tratto ferroviario dismesso Melizzano-Vitulano (Melizzano Amorosi, Telese Terme, Solopaca, Castelvenere, Guardia Sanframondi, San Lorenzo Maggiore, Ponte, Torrecuso e Vitulano)
  • La “Via Verde Caserta-Sannio” con la risistemazione del tratto ferroviario dismesso Maddaloni- Dugenta (Maddaloni, Valle di Maddaloni, Sant’Agata dei Goti e Dugenta).
  • La “Ciclovia Caudina”, che collegherà il Parco del Partenio a quello del Taburno.
  • La “Ciclovia del Carolino” che dal Real Sito di Carditello attraverserà San Leucio, Capua, Caserta Vecchia, la Reggia di Caserta, i Ponti della Valle di Maddaloni, ripercorrendo in buona parte l’Acquedotto Carolino, fino ai comuni della Valle Caudina.

Uno straordinario progetto turistico per conoscere le bellissime aree interne della Campania piene anche di ottimi prodotti agroalimentari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend