Domenica di Carta 2019 a Napoli: visite straordinarie e gratuite agli Archivi e Biblioteche Statali

Terre-da-sfogliare-le-bellezze-della-Campania-alla-Biblioteca-Nazionale.jpg

Archivio di Stato, il Monte Manso di Scala e tanti altri luoghi stupendi come la biblioteca Nazionale 

 

 

Domenica 13 ottobre 2019 ci sarà la cosiddetta Domenica di Carta che prevede l’apertura straordinaria al pubblico degli archivi e delle biblioteche statali. Un evento promosso dal MiBACT per valorizzare non solo i musei e le aree archeologiche, ma anche i monumenti di carta, e ciè quel patrimonio altrettanto imponente e ricco, conservato e valorizzato in splendidi luoghi della cultura.

Un’occasione unica e da non perdere per visitare anche gli splendidi palazzi e gli edifici monumentali che ospitano gli archivi e le biblioteche statali. A Napoli sarà possibile visitare il ricco e importante Archivio di Stato e sarà aperto anche il Monte Manso di Scala un gioiello cittadino che pochi conoscono

Visite al Monte Manso di Scala

Domenica 13 ottobre sarà possibili visitare la splendida Cappella Real Monte Manso di Scala che si trova sopra la Cappella Sansevero in Via Nilo, 34 Napoli. Le visite guidate saranno effettuate dalle 9,30 alle 11e  si vedrà la storico Archivio del Monte e il ricco patrimonio di disegni della storica ditta di argentieri napoletani “Vincenzo Catello”, donati alla Fondazione. Poi seguirà  un concerto per voce e chitarra di musica classica napoletana di Francesca Curti Giardina e Nicola Campanile. Programma dell’evento 

Per conoscere più informazioni sul Monte Manso di Scala consultate un nostro post speciale dedicato.

Visite all’Archivio di Stato di Napoli

Domenica 13 ottobre sarà possibili visitare anche l’Archivio di Stato di Napoli che sarà eccezionalmente aperto al pubblico dalle ore 8:45 alle ore 12:15, con ultimo ingresso alle ore 11:45 con ingresso libero. I funzionari dell’Archivio di Stato illustreranno i locali e i fondi documentari in essi contenuti. La visita inizierà al piano atrio con le Sale Tasso e Filangieri. Al terzo piano dell’edificio sarà possibile vedere la “Carta lapidaria”; il percorso proseguirà al quarto piano, dove verranno mostrati la sala della Biblioteca, l’aula della Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica, la Sala Diplomatica, il Salone degli archivi gentilizi e, infine, il Salone della Sommaria. Maggiori informazioni 

Visite alla Biblioteca Nazionale di Napoli

La Biblioteca Nazionale di Napoli apre le splendide sale monumentali del primo piano che ospitano le storiche collezioni librarie. Per l’occasione saranno allestite mostre ed esposizioni di testi  pregiati,  documenti, manoscritti, edizioni a stampa, incisioni di grande interesse in percorsi guidati a tema. Alle ore 11 SalaRari/SalaLeopardi Inaugurazione dell’ “Archivio documentale sugli albori della canzone napoletana” ad introdurci nel  percorso di lettura, ascolto e consultazione . Dalle ore 11 alle 14 nel Salone di Lettura  LIBRARY FOR KIDS: laboratori didattici per bambini sulla concezione del tempo [in collaborazione con l’Inaf Osservatorio astronomico di Capodimonte, il Museo Archeologico Nazionale promosso dall’associazione CulturAttiva di Ariano Irpino]. dalle ore 10-14 Percorsi guidati al “Laboratorio di Restauro”  saranno illustrate le minuziose e sofisticate tecniche che permettono di far rivivere antichi testi e mirabili legature. Maggiori informazioni 

Concerti alla Biblioteca Universitaria di Napoli

La Biblioteca Universitaria di Napoli della Università Federico II in via Paladino 39 partecipa alla Domenica di carta, con una importante manifestazione musicale, il Festival Spinacorona. Il festival propone tanti concerti gratuiti nei luoghi più belli del centro antico di Napoli che permetteranno allo spettatore di intraprendere un itinerante percorso musicale. I concerti sono tutti a ingresso libero fino a esaurimento dei posti. La Biblioteca Universitaria nella sua monumentale sede ospiterà il 13 ottobre alle ore 10, per la Domenica di carta, il Quartetto  di Fiesole che eseguirà il concerto per viole e violini di Felix Mendelsshn “ Quintetto” op.87, accompagnati dall’estro artistico del primo violino Vladimir Mendelssohn. Il concerto avrà la durata di circa quaranta minuti, al termine del quale lo spettatore potrà proseguire la sua passeggiata musicale in altri siti del centro storico, Patrimonio Mondiale dell’Umanità UNESCO.Festival Spinacorona

Maggiori informazioni Domenica di Carta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend