Alberto Angela e Meraviglie: il Teatro di San Carlo su RAI 1

Alberto-Angela-Napoli.jpg

Il Teatro di San Carlo sarà tra i protagonisti dello straordinario programma su Rai 1 martedì 19 marzo

 

 

Martedì 19 marzo 2019 alle 21:15 andrà in onda su Rai 1 un’altra meraviglia della nostra terra nel programma di Alberto Angela. Dopo l’eccezionale puntata di Meraviglie dedicata al parco Archeologico sommerso di Baia della settimana scorsa, adesso tocca al Teatro di San Carlo essere tra i protagonisti dello straordinario programma di Alberto Angela.

Stendhal, scrittore francese e amante dell’arte scrisse nel 1817 dopo aver visitato il San Carlo:

… Non c’è nulla in tutta Europa, che non dico si avvicini a questo teatro, ma ne dia la pallida idea. Gli occhi sono abbagliati, l’anima rapita…

Il Teatro di San Carlo: il grande teatro dell’opera di Napoli

L'Orchestra del Teatro di San Carlo a Napoli

ll Teatro di San Carlo si trova nel centro di Napoli, accanto al bellissimo Palazzo Reale, vero capolavoro del barocco costruito da Domenico Fontana. Il Teatro sorge proprio nelle vicinanze di Piazza del Plebiscito ed è stato è stato costruito nel 1737, per volontà del Re Carlo III di Borbone che voleva dare alla città un teatro all’altezza del suo potere regio.

Il grande teatro lirico napoletano è tra i più antichi d’Italia in quanto fu costruito 41 anni prima delle Scala di Milano e 55 anni prima della Fenice di Venezia.

il teatro di san carlo visto dall'alto

Il progetto fu affidato all’architetto Giovanni Antonio Medrano, un militare spagnolo di stanza a Napoli, e ad Angelo Carasale, già direttore del San Bartolomeo e la real fabbrica fu completata in soli otto mesi con una spesa di 75 mila ducati.

Nella configurazione originale del Medrano c’era una sala lunga 28,6 metri e larga 22,5 metri, con 184 palchi, compresi quelli di proscenio, disposti in sei ordini, più un palco reale capace di ospitare dieci persone, per un totale di 1379 posti.

L’inaugurazione avvenne il 4 novembre 1737 onomastico del sovrano, con l’opera l’Achille in Sciro di Pietro Metastasio, con musica di Domenico Sarro e due balli per intermezzo creati da Gaetano Grossatesta.

Il San Carlo uno dei teatri più belli del mondo

I palchi del teatro di san carlo a napoli

Il Teatro di San Carlo, a più di 280 anni dalla sua fondazione,  è ancor oggi molto bello e sontuoso, ed è un grande edificio con interni elegantissimi e tante decorazioni in oro, specchi e velluti rossi.La sua bellissima volta del soffitto ha una grande scena dipinta che rappresenta Apollo che indica ad Atena le arti.

Il Teatro fu anche distrutto completamente da un incendio nella notte fra il 12 e 13 febbraio 1816 e l’evento fu riprodotto anche da grandi artisti dell’epoca come Pitloo, Salvatore Fergola e da diversi illustratori di guaches.( di seguito il quadro di Salvatore Fergola)

Nonostante l’intervento dell’esercito il teatro bruciò ma già pochi giorni dopo, con un decreto del 22 febbraio del 1816, re Ferdinando di Borbone nominò una commissione per ricostruire il teatro. In soli 10 mesi, il 12 febbraio del 1817, il Re inaugurò il Regio Teatro di San Carlo nelle forme che conosciamo oggi.

Concludiamo con un’altra citazione famosa sul Massimo Napoletano. Stavolta è di Jean-Jacques Rousseau, che nel suo Dictionnaire de Musique descrive così il San Carlo:

Vuoi tu sapere se qualche scintilla  brucia in te? Corri, vola a Napoli ad ascoltare i capolavori di Leo, Durante, Jommelli, Pergolesi

Teatro di San Carlo di Napoli: Maggiori informazioni 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

scroll to top

Send this to a friend